Sfegia l'ex fidanzata che lo aveva appena lasciato

Una giovane donna è stata sfregiata, con un taglio al viso, dall’ex fidanzato che non si rassegnava ad accettare la fine del loro rapporto

Ha atteso nell'ombra sotto il portone di casa, ha aspettato che la sua ex fidanzata rientrasse a casa dopo una serata con gli amici. Quando l'ha vista cercare le chiavi nella proprio borsa, l'uomo si è avvicinato chiamandola per nome. Avrebbe cercato di parlarle, di provare a riallacciare un rapporto che da tempo era logoro ma non c'è stato nulla da fare.

La ragazza, una straniera da tempo residente in Italia, si sarebbe rifiutata a quello che è stato il suo ex fidanzato. E così l'uomo in preda all'ira, avrebbe estratto un'arma da taglio, probabilmente un coltello, e ha ferito al volto la sua ex per "darle una lezione", come ha riferito la stessa vittima. Tutto nel giro di pochi minuti e all'oscuro da occhi indiscreti nella notte tra il 5 e il 6 aprile, intorno alle 2 di notte a Gela, in provincia di Caltanissetta.

La donna, una volta soccorsa dai genitori, è stata trasferita all'ospedale Vittorio Emanuele. Medicata con alcuni punti di sutura è stata ricoverata in corsia con una prognosi di 15 giorni. Presenta una ferita al volto profonda ma le sue condizioni non sono gravi.

Subito dopo l'aggressione, l'uomo avrebbe fatto perdere le proprie tracce e da qui sono ripartiti gli investigatori. Sull'episodio indagano gli agenti del commissariato di Gela e la Procura del tribunale di Caltanissetta. Secondo la tesi della donna che ha sporto denuncia: l'uomo, che ha precedenti penali, non si sarebbe mai rassegnato alla fine della loro travagliata relazione.