Lo sfogo di Bossetti: "In cella da innocente". E scrive ai Gambirasio

Massimo Bossetti adesso si sfoga. Il muratore di Mapello, condannato in via definitva all'ergastolo, per l'omicidio di Yara Gambirasio, continua ad urlare la sua innocenza

Massimo Bossetti adesso si sfoga. Il muratore di Mapello, condannato in via definitva all'ergastolo, per l'omicidio di Yara Gambirasio, continua ad urlare la sua innocenza. Adesso ha deciso di mandare un messaggio chiaro inviando una lettera ad Enrico Fedocci di News Mediaset. Una lettera breve in cui il killer di Yara di fatto si sfoga e lancia un appello: "Caro Enrico, fai giungere a tutti la voce di un innocente condannato al carcere a vita senza MAI potersi difendere. Questa non è una cosa da paese civile. Io sono INNOCENTE e lo griderò finché avrò voce”.

Il muratore dunque non accetta il verdetto della Corte di Cassazione che ha messo la parola fine alla sua vicenda giudiziaria con una condanna pesantissima. Poi lo stesso Bossetti annuncia di non volersi arrendere e prepara una nuova battaglia dal carcere: "MAI smetterò di lottare con i miei avvocati che mi difendono per sincera convinzione e amore di Giustizia – scrive ancora - per dimostrare la mia INNOCENZA!". Infine sempre Bossetti ha inviato un'altra lettera ai genitori di Yara. Ma sul contenuto non è trapelata alcuna indiscrezione.

Commenti

avallerosa

Mar, 16/10/2018 - 16:38

PERCHE' NON RIFARE IL TEST DEL DNA? LA PM INCAAPACE MA CON AIUTI ....

Martinico

Mar, 16/10/2018 - 16:44

Non appare lampante la sua responsabilità e pure non c'è la certezza che elimina ogni tipo di ragionevole dubbio. Eppure pur di rifare il processo utilizzando tutte le controdeduzioni della difesa lo porternano a tacere per sempre. In un modo o nell'altro.

Dordolio

Mar, 16/10/2018 - 18:11

Quante cose pazzesche sono accadute intorno a questo processo.... Mi vengono ancora in mente i passaggi e ripassaggi del furgone di Bossetti (predatore seriale per l'accusa) vicino alla palestra di Yara ripresi dalle telecamere. Poi salta fuori che con ogni probabilità il furgone manco è il suo (che disponeva di una barra inamovibile sul tetto). E il passaggio era comunque UNO SOLO, ma montato dai carabinieri su richiesta dell'accusa e come tale ripreso a ripetizione dai media. Col risultato della creazione di uno stato d'animo collettivo avverso all'imputato senza alcun riscontro nella realtà dei fatti...

carlottacharlie

Mar, 16/10/2018 - 18:16

Troppi casi "Bossetti" ci sono in giro per l'Italia e che chiedono vendetta. Fin quando il ministero, e parlamento, non farà pulizie a fondo dando regole precise e guai scollarsene, e fin quando non assumeranno giudici competenti e non avvezzi alla scemenza, per concorso, saremo sempre ostaggio di cattivi maestri che hanno a cuore far danni in odio della popolazione. Si spera sempre di non essere presi dal turbine giustizia e sperando in un sussulto di buonsenso tra giudici e cassazione, per non dovere, noi, mettere a posto l'infamia con la forza. Credo siano talmente -tarlucchi- che non riescono capire che il vaso è colmo.

carlottacharlie

Mar, 16/10/2018 - 18:25

I Gambirasio hanno perso una figlia e giustamente vogliono sapere chi è il colpevole, come tutti noi; non capisco perchè si fidano ciecamente di chi non vuole chiarezza e s'affidano "al nulla di certo". Sembra che basti uno in cella, colpevole o no. Al loro posto, con tanti dubbi, avrei chiesto a gran voce di rifare i test mancanti oppure non fatti, o sbagliati grossolanamente. Non voglio infierire ma danno l'impressione di non essere troppo svegli, gente che andando in Chiesa si sente libera da ogni responsabilità civile e buonsenso e, son quelli che fan più paura.

venco

Mar, 16/10/2018 - 18:44

RISCRIVO, sono scandalizzato che tutti i canali Mediaset difendano questo mostro assassino, lo state paragonando a Berlusconi come vittima della giustizia, se passa adesso.

agiuliani

Mar, 16/10/2018 - 19:01

cercate su youtube "yara la verità chi è l'assassina" ..si evince (con prove agli atti) che le indagini hanno da subito scartato la stragrande maggioranza delle prove che provano in maniera inequivocabile chi sia l'assassina. Stiamo parlando di erormi quantitià di DNA fresco (almeno 15 giorni prima del ritrovamento del corpo di Yara) appartenenti ad una sola persona di sesso femminile e molto vicina a Yara. Ci sono lati davvero oscuri su questa vicenda, non si può lasciare che un innocente paghi per colpe che non ha commesso..non si può lasciare a piede libero chi ha massacrato di botte la povera Yara e gira a piede libero! GIUSTIZIA!!!

ex d.c.

Mar, 16/10/2018 - 19:31

Non sapremo mai se sia colpevole o innocente. L'unica cosa certa è l'indagine sbagliata. Il DNA dovrebbe essere solo la conferma di un sospetto non l'unica prova. In futuro chi programma un crimine lascerà sul posto il DNA di una qualsiasi persona che dopo migliaia di esami, con costo esorbitante, sarà l'unica indagata senza possibilità di difesa

EnzoSulWeb

Mar, 16/10/2018 - 20:08

A qualunque condannato va data un'ultima possibilità. Difficile che il test del DNA possa essere sbagliato, ma chi lavora in campo laboratoristico sà che ci possono essere falsi negativi così come falsi positivi. Quindi perchè non consentire al Bossetti di ripetere il Test del DNA ? C'è stato sempre qualcosa in questa vicenda che non quadra...

i-taglianibravagente

Mar, 16/10/2018 - 20:09

agiuliani , quello che dice e' verissimo e la persona molto vicina a Yara e' SILVIA BRENA, l'allenatrice di ginnastica di Yara Gambirasio. Pazzesco, c'e' piu' materiale biologico suo che altro...e Bossetti e' dentro.

Mefisto

Mar, 16/10/2018 - 20:42

Quelli che sono "sicuri" dell'innocenza di Bossetti nonostante la prova del DNA, sono parenti stretti dei No-Vax.

Ritratto di allergica_alle_zecche

allergica_alle_...

Mar, 16/10/2018 - 21:00

io mi fido dei cani molecolari (e degli animali in genere). In questo caso volevano chiudere la faccenda. Se questo poveraccio fosse colpevole non chiederebbe un nuovo test DNA più accurato del precedente; allo stesso modo se i nostri magistrati-zecche fossero sicuri dei loro dati, lo avrebbero accontentato. In ogni caso, innocente o colpevole, interessante osservare come avvengono le indagini in Italia, zeppe di errori grossolani e superficialità (malgrado soldoni spesi). E comunque per buona condotta Bossetti uscirà ragionevolmente presto, tra qualche anno.

Ritratto di mailaico

mailaico

Mar, 16/10/2018 - 22:35

se fossi il padre di yara ti avrei linciato ! Il fatto è che il pm donna ti ha in simpatia. Sei come corona.

Ritratto di cicopico

cicopico

Mar, 16/10/2018 - 22:58

E COMPLETAMENTE E TOTALMENTE INNOCENTE.mi dispiace ma che giustizia e questa?