Sgarbi sulla rissa con Mughini: "Fa tenerezza, prete contro indemoniata"

Vittorio Sgarbi torna a dire la sua sulla quasi rissa con Giampiero Mughini. Il critico, fornendo la sua interpretazione, richiama pure l'Esorcista

Vittorio Sgarbi ha rilanciato. La lite con Giampiero Mughini, che è avvenuta ieri sera durante la puntata di Stasera Italia, continua a far parlare di sè. E il noto critico d'arte ha fornito, via social network, la sua interpretazione di quanto accaduto. L'hashtag del post, intanto, è #sgarbizzati, che suona quasi come una variante di "blastati". Poi c'è la possibilità di approfondire il pensiero del Vate: "Mughini - si legge su Facebook - è un personaggio pittoresco che suscita anche tenerezza. Ieri sera si è comportato come il prete contro l’indemoniata nel film “L’esorcista”: ha tirato fuori, lui juventino, l’anima interista che c’è in me".

Gli eventi, insomma, vengono analizzati anche mediante suggestioni calcistiche. E quello tra Sgarbi e Mughini pare trasformarsi in una versione un po' atipica del derby d'Italia. Quello che si gioca, ogni anno, tra Juventus e Inter. Proprio qualche ora fa, peraltro, si è tenuta un'amichevole estiva tra le due squadre. La parte più curiosa del post del critico d'arte, però, è forse quella in cui Sgarbi prende in considerazione la lotta cinematografica tra la posseduta Regan MacNeil e almeno uno tra i due consacrati che, nel corso della pellicola, tentano di esorcizzare la giovane. Eravamo nel 1973, ma le immagini di quell'opera fungono ancora da riferimento metaforico.

Commenti

maxfan74

Gio, 25/07/2019 - 18:18

Ritornate su Rete 4 e stringetevi la mano scusandovi reciprocamente, visto che si parla di calcio, in campo si dovrebbe fare cosi. Vittorio e Giampiero fate i bravi.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 25/07/2019 - 19:06

Sgarbi è quello che è, si vede e si sente. Si può essere accordo o no. Io non lo sono quasi mai. Sulla faccenda della giustizia, leggi, magistrati e Stato ha ragione anche più di quanto lui stesso pensa. Quanto ai milioni di Mughini credo che senza uomini così i vari fascismi comunismi nazismi e mafie non avrebbero senso. Ne parlo perché stanno in vetrina, offerti al giudizio di chiunque.

Ritratto di niki 75

niki 75

Gio, 25/07/2019 - 22:30

Certi SESSANTOTTINI hanno già fatto troppi danni, per consentirgli di farne ancora. E' come rimettere in gioco vecchie cariatidi che il tempo ha ormai considerato negativamente superate.

vottorio

Ven, 26/07/2019 - 03:37

Giampiero Mughini crede di essere "il verbo", ma è solo un incallito "provocatore" e, questa volta è cascato male con Vittorio Sgarbi che non gliene ha passata neppure una.