Shalabayeva, la figlia denuncia funzionari italiani e kazaki

Il legale di Madina Ablyazova: "La donna è stata espulsa illegalmente". Ipotizzati i reati di sequestro di persona e ricettazione

Madina Ablyazova, figlia maggiore di Alma Shalabayeva e dell’oppositore e oligarca kazako Mukhtar Ablyazov, ha denunciato i diplomatici del Kazakista, i funzionari del ministero degli Interni italiano e della questura di Roma per sequestro di persona e ricettazione dopo l’espulsione della madre e della sorella Alua avvenuta il 31 maggio scorso.

Il suo avvocato, Astolfo Di Amato, ha presentato questa mattina la denuncia in procura. "La signora Alma è stata espulsa dall’Italia a 66 ore dal momento in cui della sua vicenda si sono occupati gli uffici del ministero ed a 24 ore dalla decisione della prefettura", ha detto il legale, "È una vicenda eccezionale anche solo per questi elementi. Noi abbiamo la convinzione che siano stati commessi degli abusi e delle omissioni gravi e riteniamo che su questa vicenda la Pprocura possa fare chiarezza"

Commenti

Dario40

Mer, 25/09/2013 - 17:56

succede quando si fa i buoni. Questa signora entrata in Italia con passaporto falso doveva essere rimpatriata immediatamente,

max.cerri.79

Mer, 25/09/2013 - 18:11

il povero adolfo è morto troppo presto...

viento2

Mer, 25/09/2013 - 18:56

suo padre si è pappato 5 miliardi di dollari e queste rompono ringraziate il Signore sè ancora respirate

EnricoVet

Mer, 25/09/2013 - 20:02

Adesso aspettiamo fiduciosi che vengano inquisiti 007 e poliziotti vari, purchè rigorosamente italiani.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mer, 25/09/2013 - 21:13

...Nel nostro Paese comandano tutti, fuorché gli italiani che pagano le tasse.

Ritratto di Alberto86

Alberto86

Mer, 25/09/2013 - 21:59

Questa vuole spillare soldi. In Italia non avrebbero dovuto proprio farla entrare, con buona pace delle politichesse femministe e dei loro politici cagnolini femministi che tanto si sono agitati per la povera donnina espulsa.

huckleberry_finn

Mer, 25/09/2013 - 23:10

e chissenefrega si può dire?!?! Facesse la denuncia tanto con i tempi della nostra giustizia il padre morirà di vecchiaia.

ninito

Gio, 26/09/2013 - 06:59

Ma allora, la gente che entra con documenti falsi in Italia, non deve essere espulsa? o dobbiamo dare la cittadinanza onorifica, come ha fatto Casini con una adultera africana che doveva essere stata lapidata nel suo paese?

Ritratto di lorel

lorel

Gio, 26/09/2013 - 07:59

....ci mancava! Ecco un'altra deficiente, che aiutata dall'avvocatuccio, ci prova! Ecco un'altra cretina che, pur essendo nel torto in quanto...qualsiasi cosa successa "dopo" lei e famigliola "prima" non dovevano nemmeno esserci in Italia! Sciura Madina...avete inoltre sbagliato a rivolgervi alla Procura...il canale giusto è la ns kiengona negrona...andate da lei che vedrete, in un batter d'occhio siete sistemati! Come asserisce oggi...."ho un curriculum...."!!!!!! Ma fuori dalle balle tutti...oculisti compresi!

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Gio, 26/09/2013 - 10:34

Ma perché la madre -bastava lei- non ha scelto un altro Paese da incasinare? Già, perché? Sekhmet.

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Gio, 26/09/2013 - 17:40

@sekhmet , scusa sai ma quale stato avrebbe rimandato in india i suoi soldati ecco noi siamo gli idioti , con gente idiota al comando . ti pare che non facciano richieste assurde e noi a 90 gradi , e loro le vere delinquenti libere di offenderci , kienge insegna

Raoul Pontalti

Gio, 26/09/2013 - 18:43

Dario40 guarda che con passaporto falso ma autentico girano in tanti e per buoni motivi. Un passaporto falso e autentico allo stesso tempo è un passaporto rilasciato da un'autorità che lo può rilasciare e contenente dati falsi inseritivi scientemente per il fine di coprire l'identità reale del possessore. Tali passaporti sono rilasciati ordinariamente ai cosiddetti agenti segreti (di cui l'Italia pullula anche ovviamente di nazioni amiche e alleate), ma anche in altri casi tra cui quello della Shalabayeva a fini di protezione. La Shalabayeva disponeva anche di un passaporto falso, ma in primo luogo di un regolare passaporto e di un visto Schengen che le consentiva il soggiorno nei paesi UE, Italia compresa. La Shalabayeva vittima di un'incursione degli sgangheratissimi poliziotti italioti che erano in borghese e cercavano suo marito (lei manco sapevano chi fosse e che ci fosse) ai prepotenti che malmenarono anche suo cognato mostrò il passaporto falso accordatole a fini di protezione da uno Stato africano (che lo riconobbe autentico, ossia proprio di quello Stato). La scalcinata, sgangherata, disastrata polizia italiana avrebbe dovuto, sfuggitole la preda grossa (il marito) concentrarsi sulla moglie verificando a carico di entrambi ogni prcedente e così si sarebbe scoperto che entrambi erano sotto protezione UE. Il possesso poi del passaporto evidentemente falso (ma non falsificato) avrebbe imposto un approfondimento da svolgersi in sede giudiziaria dove la signora avrebbe potuto far valere le caause di giustificazione per quel passaporto. Fu invece illegittimamente espulsa in violazione della legge e con modalità scorrette (consegna nelle mani dei Kazakhi anziché accompagnamento) e con inusitata rapidità. Il governo fu tenuto all'oscuro di questa bestialità finché non scoppiò la grana a livello internazionale e il governo stesso revocò l'infame provvedimento. Alfano, ministro dell'interno, promise pulizia (e negli efetti taluni dei castroni del Viminale implicati ella vicenda sono stati rimossi o trasferiti) e allora o bananas perché insistete nel dare ragione agli scappellatori stipendiati con le nostre tasse correlativamente dando torto al ministro Alfano che almeno lui komunista non è? Lo so perché fate così: per razzismo e quindi siete pronti a perdonare gli scappellatori che vessano lo straniero o a lodarli persino, dimentichi, al di là della stupidità intrinseca del razzismo, che in realtà coprite dei lavativi che rubano lo stipendio combinando cazzate che tra l'altro ci rendono ridicoli al cospetto del mondo.

killkoms

Ven, 27/09/2013 - 22:51

@raulpontalti,anche tu bananista orale?