Si dimenticano di dargli il cambio di guardia: sergente ucraino muore congelato

Il sergente è morto di ipotermia

Un sergente ucraino è morto congelato mentre aspettava il cambio al posto di guardia nel bosco dai suoi commilitoni.

Li ha aspettati per molto tempo prima di morire per ipotermia ma gli altri militari avevano dimenticato di andare a sostituirlo. Il corpo è stato ritrovato il 4 dicembre dalle milizie separatiste di Lugansk e ad annunciarlo è stato il portavoce, il maggiore Andrej Marochko.

L'uomo è stato poi riconosciuto: si tratta di D. Mischishin.

Commenti

paco51

Mer, 07/12/2016 - 18:15

merd!( da Cambronne) non tifo per i separatisti ma il suo diretto superiore è uno da sostituire subito.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Mer, 07/12/2016 - 18:35

Sono in stato di guerra e chi abbandona il posto di guardia in guerra viene condannato dalla Corte Marziale alla fucilazione, generalmente...

routier

Mer, 07/12/2016 - 20:34

Beato quel Paese che non ha bisogno di un esercito.

swiller

Mer, 07/12/2016 - 21:31

Ucraini...... ai detto tutto.

vince50

Mer, 07/12/2016 - 21:45

Ma un cellulare da venti euro no eh...

cgf

Mer, 07/12/2016 - 22:06

@routier beato chi non ha bisogno dell'Ucraina (paese) ed i suoi abitanti...

CarloLinneo

Gio, 08/12/2016 - 09:33

Nel 1963 (inverno freddissimo e periodo di attentati) ero capoposto al posto di guardia di una caserma in Alto Adige. Una notte di febbraio (-28°)non ho effettuato il cambio delle guardie. L'ufficiale di picchetto le ha scoperte tutte in branda. Il comandante della caserma mi ha risparmiato 6 mesi di carcere militare. Ho avuto solo 10 giorni di CPR (camera di punizione di rigore). Sono stato fortunato.