Si sveglia dal coma e accusa il fidanzato di averla quasi uccisa

Rimane in coma per otto mesi. Per tutto il tempo il suo fidanzato le rimane vicino, ma al suo risveglio lo accusa: "Mi hai ridotto tu così"

Mentre era in coma, il fidanzato le è stato vicino tutto il tempo, ma quando la ragazza si è risvegliata lo ha accusato di averla ridotta così.

I media cinesi lo hanno descritto per mesi come un eroe. Ha pagato le costose cure della sua compagna Lyn Yingying e le è stato accanto dalla mattina alla sera, ma quel comportamento così perfetto nascondeva altro. Quando la ragazza si è svegliata, infatti, ha svelato a tutti cosa le è successo e chi è stato a ridurla così.

È settembre del 2014, quando Lyn Yingying e il suo compagno litigano. La ragazza ha raccontato che il suo fidanzato è sempre stato violento con lei e quel giorno l'aveva colpita alla testa, più volte, con un oggetto di ferro. I due stavano discutendo per una sciocchezza: la ragazza aveva bruciato, involontariamente, alcuni filoni di pane nel forno che gestivano insieme. La ragazza si è svegliata a maggio, ma solo ora ha avuto il coraggio di raccontare la verità. Ora, tutti sanno come sono andate le cose e i media hanno umiliato pubblicamente l'uomo.