Sicilia, consiglio comunale aumenta il gettone di presenza del 417%

A Priolo, in provincia di Siracusa, i consiglieri hanno approvato il lauto incremento in busta paga

Giusto qualche giorno fa l’allarme della Corte dei Conti: in Sicilia i costi della politica sono i più alti d’Europa. Tra frodi, corruzione e sprechi, la casta siciliana soffre di un pesante deficit di credibilità, oggi aggravato ulteriormente dalla trovata dei consiglieri di Priolo Gargallo, comune di 12mila abitanti in provincia di Siracusa.

Qui il consiglio comunale ha pensato bene di aumentare il gettone di presenza e di rimpinguarlo sensibilmente, perché se una cosa va fatta, è giusto che si faccia come si deve. Risultato: gettone di presenza moltiplicato del 417%, per un costo complessivo di 650mila euro. Come se le spese sopra le righe (e fuori budget) dell’Assemblea regionale siciliana e del consiglio provinciale di Catania, i rimborsi, le indennità e i vitalizi vari – per altro sotto inchiesta della magistratura – non bastassero. Ecco un nuovo eccesso, un nuovo abuso, che si inserisce nel tristemente ricco albo di sprechi e ruberie.

Commenti
Ritratto di Franco_I

Franco_I

Lun, 02/03/2015 - 09:58

E ancora una volta vi chiedo: dov'è lo scandalo??? Scusate se in una situazione economica dove TUTTI gli Italiani siamo TARTASSATI e la Regione Sicilia si aumenta il gettone presenza e lo STATO, il GOVERNO, nulla fa per inviare Ispettori e Commissariare TUTTO e TUTTI, dov'è lo SCANDALO?? A quale moralità o virtù facciamo appello?? Questo è lo SCHIFO, questo è il SACRIFICIO?? Tanto alla fine a pagare saranno sempre gli stessi. Sbaglio? Magari!!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 02/03/2015 - 10:15

E'un comune di una regione a statuto speciale,quest'ultima trattiene la quasi totalità dell'imposte raggranellate dall'isola con in più trasferimenti di risorse per un "salvaqualcosa" ,cosa possiamo aspettarci da un comune di parassiti,da una provincia di parassiti,da una ragione a statuto speciale di parassiti,da uno stato governato da parassiti che mantengono questi favoritismi spennando il cittadino suddito,bloccando le risorse utili per tagliare le imposte alle attività produttive e rilanciare il lavoro? Cosa possiamo apettarci da una classe politica formata da questi parassiti?

gigi0000

Lun, 02/03/2015 - 10:40

E Salvini vorrebbe che la Lega rappresentasse questo letamaio? Secessione subito! Tafliamo finalmente l'Italia al Po.

Ritratto di ...sognoitagliano..

...sognoitagliano..

Lun, 02/03/2015 - 10:50

anche questa è MAFIA

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Lun, 02/03/2015 - 11:16

@GIGI0000: Penso che non sia una soluzione. La vera soluzione è estirpare il CANCRO combattendolo. Oggi parlare di secessione non giova a nessuno, nemmeno a SALVINI che parla a nome di tutti gli Italiani che ingiustamente, giornalmente, subiscono soprusi e ingiustizie. Questa è la strada giusta da seguire. DISTRUGGERE chi vuole distruggere!!

BNNCML

Lun, 02/03/2015 - 11:33

Tutti i giorni ci arrivano notizie di malaffare, di corruzione, di ruberie. In Italia tutti rubano, chi poco, chi molto come i politici a qualsiasi livello: Questo lo sappiamo noi, lo sanno i politici, la magistratura, ecc., ma nessuno sa mettere un freno a questo andazzo. L'hanno scoperto anche gli immigrati che sfruttano l'inadempienze dello Stato per vivere da nababbi nei loro paesi d'origine con liassegni di pensione sociale, che generosamente elargiamo a piene mani. Ma d'altro canto come potrebbe essere diverso, anche perchè noi siamo i primi a non saper reagire? Il popolo siciliano dovrebbe ricorrere a nuovi Vespri Siciliani e rincorrere con i forconi tutti coloro che li hanno e li governano.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 02/03/2015 - 11:34

Regaliamo la sicilia alla libia !!!!

BNNCML

Lun, 02/03/2015 - 11:36

La vera mafia, in Sicilia, è quella dei colletti bianchi foraggiati dai politi locali, regionali, statali.