Sicilia, manca l'acqua potabile: ​ennesima protesta degli immigrati

L'assenza di acqua potabile avrebbe scatenato l'ennesima protesta degli immigrati nel centro d'accoglienza di Giarre, in Sicilia

Non c'è acqua potabile nel centro di accoglienza e si scatena la protesta degli immigrati che lanciano nel cortile interno sedie, tavoli e fornetti a microonde seminando il panico. È accaduto nel centro di via Cusmano a Giarre, in Sicilia. La piccola sommossa si è scatenata attorno alle 17 con momenti di grande tensione all’interno della struttura. Un gruppo di migranti si è ribellato alla mancata fornitura dell’acqua potabile nelle due palazzine.

Come riportato da La Sicilia, i responsabili del centro di accoglienza giarrese, temendo per la propria incolumità, si sono barricati in un locale e con i loro telefoni cellulari sono riusciti a chiedere aiuto ai carabinieri.

I militari dell’Arma sono così intervenuti immediatamente con diverse pattuglie e, tra non poche difficoltà, hanno sedato gli animi riportando alla calma la situazione che rischiava di degenerare pericolosamente. Quella avvenuta oggi pomeriggio, all’interno della struttura ricettiva di via Cusmano, è l’ennesima protesta che poteva avere conseguenze ben più gravi.

Commenti
Ritratto di unononacaso

unononacaso

Gio, 29/06/2017 - 19:09

E' dura quando non puoi farti e tue tre docce quotidiane! E mi raccomando, quello che rompono ridateglielo con gli interessi. Si sa mai.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 29/06/2017 - 19:12

Ma scherziamo lasciarli senz'acqua che al LORO paese abbonda!!! Benvenuti nel TERZO MONDO!!!lol lol

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 29/06/2017 - 19:28

Wellcome to italy.....

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 29/06/2017 - 19:37

Avanti cosi,manca poco alla fine....

Aegnor

Gio, 29/06/2017 - 19:47

Forza accoglioni,togliete l'acqua ai Siciliani per darla ai clandestini

Giorgio Rubiu

Gio, 29/06/2017 - 20:10

A Giarre (ed altri posti in Sicilia) sono senza acqua potabile anche i Siciliani. Questa è la vera vergogna del nostro Paese. I migranti (regolari) ed i Siciliani hanno il sacrosanto diritto all'acqua potabile; ma i migranti, se non sono content, possono sempre tornare al loro paese mentre i siciliani sono costretti a stare dove sono!

Divoll

Gio, 29/06/2017 - 22:44

In Sicilia spesso manca l'acqua, e' un disagio anche per i siciliani. Ma lor signori, giammai. Perche' non tornano a casa, invece di buttare fuori tutta la loro roba dalla finestra? Dignita' zero. Io direi loro: bene, adesso dovrete vivere non solo senza l'acqua, ma anche senza i vostri tavoli, sedie, tostapane, ecc., non possiamo rimpiazzarveli. Cosi' abbasserebbero un po' la cresta. Ma tu guarda a cosa siamo arrivati. Ospiti indesiderati che pretendono, pretendono, pretendono. E c'e' sempre qualche utile idiota che corre a soddisfare le pretese.