Silvio Berlusconi "all'asta" per aiutare i terremotati dell'Abruzzo

Un pranzo con Berlusconi all'asta, per aiutare i terremotati d'Abruzzo

L'annuncio arriva dalla pagina facebook ufficiale di Silvio Berlusconi. Al centro del messaggio affidato ai social un'iniziativa di beneficienza per quanti sono stati colpiti dal terremoto in Abruzzo, con la possibilità di dare loro una mano, con un gesto di generosità.

"Cari amici, ho deciso di prestarmi a questa asta di beneficenza a sostegno delle popolazioni terremotate dell'Abruzzo", scrive sulla pagina Berlusconi, che passa poi a spiegare i dettagli dell'offerte.

"Penso che ognuno di noi debba fare tutto quanto è nelle proprie possibilità per aiutare i nostri concittadini in difficoltà, e a volte si può essere utili anche con un gesto semplice".

E qui l'offerta. "Sarò davvero felice di conoscere e di pranzare con un benefattore generoso e sensibile come il vincitore di questa gara, che spero verrà aggiudicata ad un prezzo molto alto dato che i fondi raccolti saranno devoluti alla Croce Rossa!".

Commenti

Rossana Rossi

Gio, 23/02/2017 - 16:02

Silvio, controlla poi bene dove vanno a finire poi quei soldi......con l'aria rossa che tira in giro e con la fame di soldi che hanno oggi in questa italietta pd fare beneficenza è un rischio.........

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 23/02/2017 - 16:11

Tempo fa una blogger chiedeva 5700 euro per bere un caffè con lei:al confronto il prezzo per un pranzo con Silvio (17030 euro ora) non pare eccessivo....ma rimane comunque MOOOOOOOLTO al di fuori delle mie possibilità.....sono circa 7 anni di spesa al supermercato!

Ritratto di Snoopy2008

Snoopy2008

Gio, 23/02/2017 - 16:11

MENO MALE CHE SILVIO C'E'

27Adriano

Gio, 23/02/2017 - 16:19

Egregio Silvio, concordando con Rossana Rossi, fai attenzione anche alla Magistratura, quella demokratika rossa intendo, in quanto si inventerà senza dubbio qualcosa per nascondere la recente "Puttanpoli".

paco51

Gio, 23/02/2017 - 16:25

se i soldi sono per i terremotati vanno bene tutti i contributi e tutti i "servizi", tanto quelli dei PD non ci sono anzi secondo me mancheranno.

Ritratto di bimbo

bimbo

Gio, 23/02/2017 - 16:38

Caro Sivio, l'unico benefattore generoso e sensibile mi sa che eri rimasto solo tu! Oltretutto, con la tua generosità sei diventato il piccione da bersagli0 per gli invidiosi di questo paese, e adesso dimmi che cosa rimane?

montenotte

Gio, 23/02/2017 - 17:03

Certamente lodevole l'iniziativa. Io comunque non posso permettermela. Suggerirei di dare i soldi direttamente a chi ha perso tutto sopratutto la casa evitando di passare dalla Croce Rossa: un passaggio burocratico in meno.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 23/02/2017 - 17:13

se uno fa una opera di bene, di carità, e di amore, non vedo come possa essere visto come un delinquente, un pregiudicato, uno che va con minorenni: sono cose che ve le inventate voi per invidia! ma beati i perseguitati perché avranno sete di giustizia!!

Holmert

Gio, 23/02/2017 - 17:18

SICURAMENTE INTERVERRà QUALCHE MAGISTRATO CHE VEDRà QUALCOSA DI LOSCO NEL GESTO DI SILVIO BERLUSCONI.

Ritratto di WSilvioW

WSilvioW

Gio, 23/02/2017 - 18:00

Mitico Silvio, sei grandissimo, un grandissimo statista. Imparate comunisti invidiosi e malevoli, imparate, copiate da Silvio se volete redimervi dalla vostra trista comunistudine. Comunque Silvio fai attenzione, controlla che il vincitore dell'asta non sia una toga rossa sotto mentite spoglie! Trattandosi di pranzo/cena di beneficenza elegante potrebbe accusarti di turpitudini come gia' in passato. E poi figurati se un comunista sgancia veramente un quattrino per il popolo sofferente, quelli danno l'obolo al partito e il resto se lo spendono in club gay assieme ai loro amici clandestini meridionali. Sii prudente. Bravo Silvio, W Silvio.

lavieenrose

Gio, 23/02/2017 - 21:27

Santo subito. A parte gli scherzi complimenti per l'idea se porta un beneficio a quelle povere persone. Lancio però un'altra idea al cav.: perchè non una bella cena con le persone che non possono permettersi cifre astronomiche? Un basso prezzo con tante persone che sicuramente verrebbero darebbe un cospicuo importo per i terremotati e la possibilità di conversare rilassati e in simpatia con molte più persone. Come location proporrei una tipica osteria o trattoria milanese con un buon risotto o degli ossibuchi alla milanese. Piatto unico, sostanzioso e poi via alle chiacchere..... Non scherzo cav. mediti sul suggerimento. Grazie e auguri.

Popi46

Ven, 24/02/2017 - 06:20

Cavaliere,Lei è un mito ed io, nel mio piccolo parteciperei con entusiasmo.Temo però che il probabile successo della sua iniziativa faccia aumentare il tasso di invidia nei suoi nemici, al punto di riuscire a ritardare ulteriormente la decisione della corte di giustizia europea (minuscolo). Attenda dunque la sentenza e poi ne faccia cento di cene!