Sindacato di polizia sfida Amazon: "Stop alle magliette contro di noi"

Il presidente del "Fraternal Order of Police", Chunk Canterbury, pensa che quel prodotto potrebbe ispirare odio e violenza nei confronti delle forze dell’ordine

È polemica negli Stati Uniti per la vendita su Amazon di una maglietta che richiama al "Black Lives Matter", il movimento di protesta contro la violenza e il razzismo nato nel 2014 dopo le uccisioni da parte delle forze dell’ordine di due afroamericani a Ferguson e New York.

Come riporta il Corriere della Sera, il più grande sindacato di polizia statunitense si è rivolto direttamente al colosso di Amazon chiedendo di bloccare il commercio della maglietta che riporta la scritta "Bulletproof: Black Lives Matter" perché la ritiene offensiva. Dopo la rimozione del prodotto da diversi negozi online, il "Fraternal Order of Police" ora chiede direttamente al boss di Amazon, Jeff Bezos, di fare la stessa cosa, contribuendo così a "incrementare i legami di fiducia tra gli uomini e le donne delle forze dell’ordine e le comunità in cui operano".

Amazon, per il momento, non ha risposto alla richiesta del sindacato e continua a vendere il prodotto in questione. Secondo il parere del presidente del "Fraternal Order of Police", Chunk Canterbury, commercializzare "le nostre differenze non aiuterà la nostra polizia e le comunità locali a costruire una maggiore fiducia e rispetto reciproco". Nella sua lettera alla società di Bezos, Canterbury chiede di "vietare l’uso del nome Amazon e del sito web per la vendita al dettaglio di questi prodotti". Definisce quello di Amazon un mercato "abbastanza liberale" e pensa che quella maglietta potrebbe ispirare odio e violenza nei confronti delle forze dell’ordine.

Bisogna specificare che la maglietta in questione è venduta sì sul sito Amazon, ma da un negozio esterno, il "Old Glory Merchandise", che ne usa solo la piattaforma. E il proprietario Glenn Morelli si difende spiegando che loro non vogliono offendere nessuno, ma che "bisogna vendere tutti i tipi di magliette ed è difficile rendere tutti felici".

Commenti

Raoul Pontalti

Mar, 27/12/2016 - 16:05

Un sindacato di pulotti non è "la Polizia". Ho già ordinato una decina di magliette.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 27/12/2016 - 17:02

si può sempre verificare se chi le indossa è bulletproof..in caso negativo ce ne faremo una ragione!

Max Devilman

Mar, 27/12/2016 - 18:28

Raoul Pontalti: se ci fosse stato scritto "white lives matter" avresti sicuramente scritto: "sono magliette da ku kux klan, andrebbero proibite!" sinceramente il tuo buonismo e razzismo al contrario è palese e ridicolo, talmente ridicolo che ogni cosa scrivi non viene presa sul serio, e si che sei pure un "politico" evidentemente non hai fatto uno straccio di corso di comunicazione, ma del resto vivi in un enclave che con il resto del mondo a poco a che fare, spero nella vostra futura indipendenza e distaccamento definitivo dall'Italia.