Il sindaco Pd di Colorno revoca la cittadinanza onoraria a Mussolini

Mussolini fu nominato cittadino onorario del Comune nel Parmense 94 anni fa. Ora il Pd (con l'avallo dei 5 Stelle) cancella quell'atto

Anche Colorno sceglie di revocare la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini. Il Comune di quasi 10mila abitanti in provincia di Parma, famoso per la celebre reggia ducale secentesca, ha deciso così di recidere anche questo vincolo con un passato visto come obsoleto e imbarazzante.

Su iniziativa della maggioranza di centrosinistra in Consiglio comunale, l'amministrazione ha stabilito che il Duce non figuri più nell'albo dei suoi cittadini più illustri, in cui era stato iscritto con delibera consiliare il 19 maggio del 1924.

"Il nostro - spiega il sindaco Michela Canova, del Pd - è un atto simbolico ma di grande valore in un momento in cui si tenta di rivalutare la figura del Duce". A votare a favore della revoca il Pd, appoggiato dall'Anpi.

Favorevole anche il MoVimento 5 Stelle, che pure non ha rappresentanti eletti in Consiglio: "Riteniamo, senza alcun dubbio, doveroso che venga tolta la cittadinanza onoraria a chi portò in Italia la vergogna delle leggi razziali e successivamente la sciagura dell'entrata in guerra", spiegano i grillini locali. Contrario invece il gruppo civico "Amo Colorno", secondo cui "il Paese ha problemi ben più importanti da risolvere in questo momento, invece che trattare questioni di oltre novant’anni fa."

Negli ultimi anni sempre più Comuni e Città d'Italia hanno votato per la revoca della cittadinanza onoraria a Mussolini: fra i casi più noti Crema, Volterra, Pisa, Certaldo, Mantova, Torino e Rho. In provincia di Parma, recentemente, ha fatto scalpore la decisione del sindaco Federico Pizzarotti di introdurre una "dichiarazione di antifascismo" che tutte le associazioni che intendono usufruire di spazi o fondi comunali devono sottoscrivere.

Commenti

Giorgio5819

Gio, 29/11/2018 - 11:52

Sempre più forti questi comunisti, ottengono un'altra importante vittoria sparando su un cadavere... sempre impavidi, coraggiosi come insegna la loro storia !....

Cyroxy80

Gio, 29/11/2018 - 14:02

Spero che il comune di Colorno sia in uno stato eccellente e che non ci siano altre cose più importanti di cui curarsi; altrimenti se fossi un cittadino di quel comune sarei abbastanza irritato del fatto che il sindaco perde tempo in queste sciocchezze e non in problemi veri.

Aegnor

Gio, 29/11/2018 - 14:21

Gli indigenti Italiani ci si riempiono la pancia loro e dei loro figli con questa iniziativa

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 29/11/2018 - 14:27

ma togliti le ragnatele dalla teca cranica,così snebbierai il tuo mono.neurone!!

michele lascaro

Gio, 29/11/2018 - 16:21

Gravissima perdita per i trinariciuti e, soprattutto, per la Storia. Cosa potranno scrivere, da ora in poi, gli Storici? Faranno la fame!

Ritratto di Gianluca_Pozzoli

Gianluca_Pozzoli

Gio, 29/11/2018 - 16:26

peccato perchè io la darei pure ad hitler

Ritratto di Evam

Evam

Gio, 29/11/2018 - 17:08

E' dal 4 Marzo che gli italiani aspettavano fosse fatto. Adesso si sentono finalmente più leggeri e appagati.