Il sindaco di Tarantofesteggia con la pistola

Stefàno Ippazio (Sel) è stato confermato sindaco di Taranto. Mentre stava festeggiando la rielezione si è intravista la pistola infilata nella cintura dei pantaloni

I cittadini di Taranto hanno confermato Stefàno Ippazio (esponente del Sel) alla carica di sindaco. Il candidato del centrosinistra si è imposto al ballottaggio con il 69,67% dei voti, davanti a Mario Cito (figlio dell'ex sindaco Giancarlo Cito) fermatosi al 30,32%. Nella città pugliese non si fa che parlare della foto che ritrae il primo cittadino intento a festeggiare la vittoria alle elezioni con una pistola infilata nella cintura dei pantaloni. L'ha pubblicata il settimanale locale Wemag.

Durante i festeggiamenti per la vittoria al ballottaggio Stefàno alza un bicchiere di plastica con lo spumante per brindare alla rielezione. Proprio nel momento in cui il fotografo scatta la giacca del sindaco si apre. Nella cintura dei pantaloni si vede spuntare una pistola. E pensare che i tarantini erano convinti di aver archiviato da tempo, con Cito, l'esperienza del sindaco-pistolero (chiamato così perché girava per la città capeggiando le pattuglie di vigili urbani che, tra i primi sindaci in Italia, dotò di sfollagente). Si sapeva che Stefàno aveva il porto d’armi. Ma quando si è intravista la pistola, sotto la giacca, ha destato un certo effetto.

 

Commenti

Massimo Bocci

Mar, 22/05/2012 - 18:29

Non si sa mai con gli elettori che si ritrova,....un po' di prudenza democratica e d'obbligo.

handy13

Mar, 22/05/2012 - 19:07

...il sindaco è come lo scheriffo,..mi piace,...e si vede che non ha fiducia nella giustizia, come tanti,...meglio fare da soli,...hehehee

Roberto Casnati

Mar, 22/05/2012 - 19:02

Ben strano questo paese! La magistratura tenta di condannare Berlusconi perchè ha invitato a casa sua delle belle ragazze, ma questa stessa magistratura non fa una grinza quando un esponente politico gira armato e va armato anche in consiglio comunale. In confronto a questo signore Al Capone era un innocuo collegiale.

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 22/05/2012 - 19:07

Be che cé di strano, la puglia appartiene al far west italiano.Anche uno sceriffo oltre alla sacra corona ha diritto a portare una pistola. Cosa che mi fa pensare , che tanto pulita la coscienza non dovrebbe averla.Questa e la differenza , direbbe un milanese da Roma in giu .

leonida alle te...

Mar, 22/05/2012 - 19:11

dov'è la noitizia? se uno ha il porto d'arma per uso difesa personale è ovvio che porti l'arma. Cosa dovrebbe fare? girarsela su per il c.lo?

gianluca_964

Mar, 22/05/2012 - 19:06

mamma mia ... che politici! a questo punto proporrei un "gratta la poltrona" , gratti e vinci una poltrona in prlamento o un seggio in senato. super gratta per ministri e presidente del consiglio. nelle mani della dea bendata secondo me i cittadini avrebbero maggiori possibilità di essere ben governati ...

TRIDENTINA AVANTI

Mar, 22/05/2012 - 19:15

Caro sindaco è pericoloso tenere la pistola in quel posto e senza fondina, se parte un colpo che magari le becca i "bersani" dopo come e cosa fa? Il sindaco cappone? Saluti

Massimo Bocci

Mar, 22/05/2012 - 19:22

Conosce chi lo ha votato,.....con certi personaggi meglio avere le spalle coperte,..anzi molto meglio camminare con le spalle rivolte verso il muro.

Ritratto di Illuminato999

Illuminato999

Mar, 22/05/2012 - 19:29

Ma come, questi del sel sono tutti pacifisti, che ci fanno con una pistola?

Ritratto di unLuca

unLuca

Mar, 22/05/2012 - 19:30

Azzzzzz .............

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 22/05/2012 - 19:35

Pensate se l'avesse fatto un ex missino. Ci sarebbe gia' l'indignazione delle forze democratiche e una mobilitazione per salvare la democrazia.

analistadistrada1950

Mar, 22/05/2012 - 19:36

Siete dei malpensanti, nel rispetto dell'ecologia, quella è una pistola ad acqua aromatizzata alla lavanda naturale; il clima quieto che si respira non indurrebbe in alcun modo a detenere un arma poi, d'altro canto, sarebbe contro i principi ideoligici del Partito; ma dai, è finta.

lot

Mar, 22/05/2012 - 19:44

Taranto non è lontana da Brindisi e le precauzioni non sono mai troppe, anche se non vedo come possa salvarsi da una sorpresa e in mezzo ad una folla, che nessuno può controllare nè tanto meno mettersi a sparacchiare in mezzo ad essa.

nemogatto

Mar, 22/05/2012 - 19:45

è un falso si vede chiaramente

nemogatto

Mar, 22/05/2012 - 19:43

basta guardare le due cravatte e il calcio della pistola, completamente diversi! Levate sto articolo

analistadistrada1950

Mar, 22/05/2012 - 19:48

art. 4 della Legge 110/75 che sancisce il divieto di portare armi in pubbliche riunioni.

shark

Mar, 22/05/2012 - 19:50

Quisquilie, é di sinistra e votato dai recchioni, non può che essere pacifista. Avrei voluto vedere il casino se fosse stato di destra ! Come minimo: un girotondo, una commissione d'inchiesta e uno sciopero generale.

fabiomac

Mar, 22/05/2012 - 20:29

alla faccia del pacifista ecologista, ma si capisce, i proiettili sono biologici, non sporcano, si riciclano, se ti colpiscono muori, ma muori senza sporcarti. Corretto politicamente!

cantastorie

Mar, 22/05/2012 - 21:07

...Ippazia di Alessadria con l'abaco...IPPAZIO da Taranto i conti li fa con la pistola..

Gianluca70

Mar, 22/05/2012 - 21:08

Ah, questi pacifisti che lottano contro i produttori di armamenti....COME LOTTANO!!!!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mar, 22/05/2012 - 21:54

Ha Ha Ha se fosse stato di destra l'indignazione e l'orrore salirebbero al cielo con urla immani, Repubblica avrebbe dedicato uno speciale di quarantotto pagine, i compagni Gad Lerner e Santoro due trasmissioni a tema con rappresentanti infuriati della "società civile", fior di magistrati avrebbero già inviato plurime ipotesi di reato e migliaia di agenzie raccapriccianti sarebbero state inviate alla stampa estera, in modo che domani tutte le testate e i network mondiali avrebbero ululato all'ennesimo scandalo italiano. Se fosse stato.

C.teRamius

Mar, 22/05/2012 - 22:23

La Rochefoucauld disse "meglio un cane amico che un amico cane". Facendo un parallelo, si può dire "meglio un sindaco con la pistola che un pistola sindaco".

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Mar, 22/05/2012 - 22:31

Innanzi tutto accertino se ha il porto d'armi. Poi il sindaco dia una spiegazione di tale evidenza. Infine che si dimetta immediatamente. E' una cosa che fa schifo,letteralmente.

vogliosapere

Mar, 22/05/2012 - 23:04

Che bell'esempio!!!!!!

ilproletario

Mar, 22/05/2012 - 23:30

Chi critica non conosce Taranto! Quella pistola serve a tenere lontano qualche male intenzionato e a Taranto ce ne sono tanti! Provate a vivere quella realtà!

dare 54

Mar, 22/05/2012 - 23:41

Una persona onesta può essere autorizzata a girare armata dietro motivata richiesta. E un Sindaco assume, tra l'altro, i membri della Polizia Urbana che sono autorizzati a portare armi per doveri d'Istituto dietro richiesta dell'organizzazione cui appartengono (il Municipio di cui il Sindaco è Capo). Dov'è allora lo scandalo di un Sindaco autorizzato a girare armato dalla Prefettura? Forse nel fatto che è la Prefettura a doverlo autorizzare? Di questo passo ci scandalizzeremo perchè i Carabinieri girano armati con PISTOLE DA GUERRA!!! Regards

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 23/05/2012 - 01:13

Il sindaco pistolero dice che ha ricevuto delle minacce. Sta vivendo la sua favola western. Quale miglior occasione per realizzare i propri sogni da sceriffo vantandosi di essere stato minacciato? Il manicheismo della sinistra si è finalmente rivelato nella sua vera natura. Berlusconi stia attento. Ora cominciano a far vedere che sono armati. A quando la sfida all'orecchiette corral?

luc5014

Mer, 23/05/2012 - 01:37

"Giro armato da trent'anni. E da quando sono sindaco ho ricevuto minacce pesantissime. Ho rifiutato la scorta e porto la pistola come deterrente. Ho scelto di difendermi da solo. Ho il dovere di tutelare la mia vita. Prima delle elezioni ho ricevuto lettere minatorie affinché ritirassi la mia candidatura. Non mi sono arreso ai delinquenti e sono andato avanti per la mia città". Parla così Ippazio Stefàno, il sindaco di Taranto ... e dove è il problema? Cosa c'è di scandaloso? Semmai è scandaloso girare con la scorta (pagata da noi tutti) mettendo a rischio la vita di padri di famiglia.

radeno

Mer, 23/05/2012 - 08:00

Secondo la legge vigente dovrebbe essere punito con una pena da 1 a tre anni e con una ammenda da tremila a ventimila euro. Pena doppia senza porto d'armi. Ma si sa che gli amici di nicoletta sono notoriamente dei pacifisti e dunque si tratterà' di pistola ad acqua aromatizzata. Fosse stato un destrorso,sarebbero scesi in campo Eco,Lerner,Gruber,Berlinguer,Fazio, Saviano,Santoro ed un pizzico di Scalfari e Mauro. Non vorrei fare torto dimenticando qualcun'altro dei rossi in presidio permanente.........

analistadistrada1950

Mer, 23/05/2012 - 08:16

Con il porto d'armi e lui stesso ha confermato d'averlo: l'art. 4 della Legge 110/75 che sancisce il divieto di portare armi in pubbliche riunioni. Lo stesso Sindaco avrebbe detto che essendo oggetto di minacce e non volendo mettere a rischio personale di scorta come accadde per i Giudici Falcone e Borsellino, l'arma la porta per sua sicurezza. Peccato che sia fatto espresso divieto, pur essendo in possesso dell'autorizzazione alla detenzione ed al porto dell'arma, al partecipare a riunnioni pubbliche armati. Dunque, chi deve, procederà, non è più un problema che ci possa riguardare direttamente se non per una piccola considerazione. Ci si riferisce alla personalità, sul piano psicologico che, a mio modesto avviso, lascia trasparire la totale incapacità di comprendere cosa signifihi portare un'arma, fra l'altro un revolver, quindi senza sicura, se penso di difendermi da solo, da attacchi della malavita e, peggio, in pubblico.E' più l'infantile gesto : "guarda che sono armato eh!".

Ritratto di Situation

Situation

Mer, 23/05/2012 - 08:24

anche se si possiede un regolare porto d'armi (porto di pistola) l'arma non può essere portata addosso in manifestazioni pubbliche politiche, sportive, religiose e nemmeno al cinema o teatro. Sono convinto che se una persona ha il "porto di pistola" dovrebbe potere portare l'arma (che ricordiamo è per difesa personale) dappertutto MA LA LEGGE É COME DA ME DESCRITTO NELLE PRIME 2 RIGHE DELL'INTERVENTO. Ma al Sud, si sa, la legge è più una opinione che una dura lex sed lex

SERGIO_ROSSI

Mer, 23/05/2012 - 08:47

Cosa c'entra il "pacifismo" con la "difesa personale"? boh , che commenti idioti che leggo.

fedele50

Mer, 23/05/2012 - 08:52

Se era un uomo del pdl o lega apriti cielo, lo avrebbero subito indagato e fatto a pezzi con attacchi stampa di tipo sovietico fino alla distruzione totale. W L'ITAGLIAAAAAAAAAAAA

rikky46

Mer, 23/05/2012 - 09:12

Anzichè criticare questo sindaco, andrebbe elogiato: rinuncia alla scorta, risparmaiando soldi dei contribuenti ed evitando di mettere a rischio gli uomini della scarta, dimostrando anche una buona dose di coraggio! Dovrebbero tutti seguire il suo esempio a iniziare da Bersani

analistadistrada1950

Mer, 23/05/2012 - 09:17

Mi permetto di aggiungfere che la questione, analizzata secondo la ctegoria delle tecniche di comunicazione, sarebbe come dire: "poichè è un territorio ad altissimo rischio ed io, in particolare, mi sento minacciato, coloro che si sentono minacciati come me, è opportuno che si armino e siano pronti a difendersi".

gnurante

Mer, 23/05/2012 - 09:44

A questo punto sarebbero stati meglio i cannoli siciliani

Mefisto

Mer, 23/05/2012 - 09:49

Ma fatemi il favore... volete giustificarlo. Vivete in un altro pianeta... : la TERRONIA

bobsg

Mer, 23/05/2012 - 09:56

Ha violato la legge. L'arma se si è in borghese va sempre occultata anche se si ha il porto d'armi per uso difesa. Va denunciato.

analistadistrada1950

Mer, 23/05/2012 - 09:59

Quasi tutte le gradni Città, dotano d'arma d'ordinanza la Polizia Municipale, previo corso e verifica peridodica al poligono di tiro, dunque il problema non è dei Corpi di Polizia ma, proprio per la Polizia Municipale, dalla Puglia, venne creato un problema Nazionale riferito a quello che nelle grandi Città era unoo strumento di lavoro, in particolare, per la segnalazione stradale, i sostituzione della classica "paletta", usata dai reparti motorizzati. All'occorrenza, come in Inghilterra, poteva essere usato per tenere lontano l'aggressore e mai per offendere, certo, in caso di aggressione, megli la mazzetta da segnalazione che un colpo di pistola: "sproporzione di legittima difesa". In Puglia, decisero di chiamare la mazzetta di segnalazione: "sfollagente". Questo creò un caso Nazionale siccome la Polizia Municipale, non ha, nei conpiti d'Istituto, l'ordine pubblico. Dunque, se esistono problemi di sicurezza, si pensi a contenerli se non a risolverli;.Un'arma, non dev'essere mostrata.

Gianfranco Napo...

Mer, 23/05/2012 - 10:17

#28 luc5014 : va bene.Il suo ragionamento non fa una piega, ma bisogna essere onesti fino in fondo: 1)fanno bene o fanno male i tabacchai , i gioellieri, ecc. quando sparano ed uccidono i banditi e certa stampa e certi personaggi politici dicono che ..."non ci si può fare giustizia da sè"? questo vale anche per il sindaco di Taranto oppure dobbiamo fare una eccezione per questo sceriffo? 2)se la pistola l'avesse portata Berlusconi sarebbe stato lo stesso? anche per lui (aggredito sebbene la scorta) varrebbe il diritto di difendere la propria vita sparando addosso a chi gli rompe la faccia con una statuetta o gli rompe la testa con un cavalletto per la macchine fotografiche? gli aggressori in quei casi erano di sinistra ed abbiamo assistito a scene di gioia per gli attentatori.Ora, non vorrei che -sempre da sinistra- si gioisse per le pistole portate nella cintola dei pantaloni, purchè i dententori siano amici dei nemici comuni.

teocos

Mer, 23/05/2012 - 10:31

Chi, negli anni di piombo, è stato costretto a difendersi sa molto bene che il possesso di un'arma e la volontà di usarla non servono se viene deciso di farti fuori. Se girare armati è poi di pubblico dominio l'eventuale agguato ne terrà conto. In realtà il caso di Taranto sembra solo scena!!!!

meverix

Mer, 23/05/2012 - 10:37

Ciò che prevede la legge in materia di porto d'armi è stato sviscerato da altri forumisti. Immaginate cosa sarebbe successo, anche a livello mediatico, se a portare l'arma fosse stato un sindaco leghista.

yale12

Mer, 23/05/2012 - 12:30

Vi è una norma del T.U. di P.S. e leggi sulle armi che vieta assolutamente colui che è regolarmente munito di porta d'armi, nelle riunioni pubbliche di portare l'arma, eccetto agli appartenenti alle forze di Polizia; ora mi chiedo è stato denunciato questo sindaco pistolero!!!

PierPierPiero

Mer, 23/05/2012 - 12:31

che schifo di immagine

voce.nel.deserto

Mer, 23/05/2012 - 13:07

Se non ha il porto d'armi potrebbe essere arrestato...lo sa?

Ritratto di Illuminato999

Illuminato999

Mer, 23/05/2012 - 13:35

Eccoli qui i pacifinti ipocriti di sinistra...

mariolino50

Mer, 23/05/2012 - 14:12

Non vedo cosa ci sia di strano, il sindaco è anche autorità preposta alla sicurezza, nonchè comandante finale della polizia municipale che è alle sue dirette dipendenze, può emettere ordinanze che vanne obbligatoriamente eseguite dalle forze del'ordine e non potrebbe portare la pistola in pubblico, quando invece la possono portare i suoi sottoposti vigili urbani e un semplice poliziotto o carabiniere, il sindaco è una autorità assai superiore mi sembra. io sarei per la legge davvero uguale per tutti, senza distinzione trà chi può e chi non può, art 53 cod penale valido per tutti.

Amato Beccaceci

Mer, 23/05/2012 - 14:16

Il Porto d'armi, NON lo autorizza a girare per strada armato! Dice che porta la pistola, perchè ha rinunciato alla scorta. Allora i gioiellieri e commercianti vari, sono autorizzati a sparare se si sentono minacciati, o vale solo per questo Sindaco? A Mio parere il Ministro della Giustizia, se non vuole rendersi complice di questo tipo, dovrebbe farlo arrestare.