Dopo il sisma si monta la tendopoli per gli sfollati

Duecentocinquanta persone potranno dormire al coperto. Almeno 1000 gli sfollati

Sono due le tendopoli allestite ad Amatrice, il comune laziale dove mille persone sono sfollate a causa del terremoto e almeno 75 hanno perso la vita da questa notte. Un bilancio ancora provvisorio, che dà il sindaco Sergio Pirozzi.

Tendopoli montate a valle, mentre si continua a scavare tra le macerie, per cercare i dispersi. Duecento cinquanta persone dei centri maggiormente colpiti potranno dormire da questa notte al coperto, grazie al "Villaggio Abruzzo", allestita dalla colonna mobile della Regione.

Un letto, tre pasti caldi al giorno, docce e servizi igienici saranno assicurati, come anche strutture adeguate ai diversamente abili. All'interno della tendopoli anche un posto medico avanzato, installato dalla Croce rossa di Teramo.

Commenti

cgf

Mer, 24/08/2016 - 22:16

brutto riconoscere che per loro non ci saranno hotels, ville con piscina, solo tende e containers, come ANCORA OGGI in Emilia succede!! l'accoglienza non si fa con gli italiani, mica ti pagano! BTW ma tutti i soldi versati per il terremoto in Emilia, che fine hanno fatto?

joecivitanova

Mer, 24/08/2016 - 22:41

..tendopoli, certo, gli hotel sono tutti occupati. Ma anche quando non erano occupati, anni fa, c'erano ugualmente le tendopoli e poi, bene che andava, i container; non c'erano i 35 euro che ci sono oggi per far guadagnare gli albergatori o le onlus o le cooperative. Correggetemi se sbaglio, non è un problema, ed insultatemi pure, se volete, posso anche aver detto qualcosa di sbagliato, non si sa mai..!! g.

lorelei95

Mer, 24/08/2016 - 22:57

Per gli italiani terremotati le tendopoli per i clandestini gli hotel . W l'Italia !