Smontano una Bmw, ladri si giustificano:"Autorizzati dal proprietario"

Due palermitani sono stati colti con le mani nel sacco da due pattuglie intenti a derubare una Bmw del set di gomme e si sarebbero giustificati dicendo "Siamo stati autorizzati dal proprietario"

I due ladri di 27 e 44 anni si erano presentati domenica mattina per rimuovere le ruote e i cerchi di una Bmw posteggiata nel centro di Zisa convinti che nessuno li avrebbe disturbati

Proprio mentre avevano iniziato la rimozione delle ruote invece sono sopraggiunte ben due pattuglie che, insospettiti da quei due, si sono avvicinati per chiedere spiegazioni. I due palermitani hanno iniziato a giustificarsi dicendo che in realtà stavano lavorando, che "Li aveva autorizzati il titolare". Avevano già posizionato due pneumatici dentro l'autovettura di loro proprietà quando sono stati accerchiati dalle due volanti della Questura di Zisa-Borgo Nuovo. Gli agenti, riferisce Palermo Today, si sono quindi messi in contatto con il proprietario dell'auto e questi avrebbe detto che non aveva nulla a che fare con i due malviventi e che assolutamente non aveva autorizzato lui quell'operazione.

Una volta arrestati gli uomini della Polizia hanno dunque iniziato a controllare l'auto dei ladri, all'interno sono state ritrovate anche altri parti dell'auto. Una portiera appena sottratta, alcuni bulloni appartenenti alla berlina tedesca e il copertone di un'altra macchina che ancora deve essere individuata. A destare preoccupazione è la semplicità con la quale i due hanno agito, nel centro cittadino di Zisa convinti che nessuno li disturbasse.

Commenti

mariod6

Lun, 26/11/2018 - 18:43

Si saranno detti : Se possono farlo i clandestini allora possiamo farlo anche noi, tanto poi ci mettono subito fuori...!!!