Somalo palpeggia una turista mentre il complice deruba la sua amica

L'episodio è avvenuto nei dintorni della Stazione Termini, ormai in balia di malintenzionati, violenti e vagabondi

Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri di Roma Piazza Venezia e quelli di Roma Centro hanno arrestato un cittadino somalo, di 19 anni, senza fissa dimora e disoccupato, già noto alle forze dell'ordine, con l'accusa di violenza sessuale, concorso in furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

Una turista portoghese di 22enne , infatti, è stata aggredita e palpeggiata in via Giolitti, nei pressi della Stazione Termini, dal ragazzo di origini somale, mentre un'altra ragazza, accorsa in aiuto dell'amica, è stata derubata da un complice dell'aggressore e che è riuscito a sottrarle il borsellino.

Le due giovani hanno fornito ai militari una sommaria descrizione degi due, che sono stati individuati, poco dopo, in piazza dei Cinquecento. Il 19enne è stato arrestato dopo aver tentato la fuga e aver opposto resistenza. Portato in caserma è stato trattenuto in attesa di essere portato al Tribunale di Roma per il rito direttissimo. Il complice, invece, è riuscito a fuggire con il portafogli della 23enne ed è ancora ricercato.

Commenti
Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Mar, 10/11/2015 - 16:34

Toto-carcere: quanto ci mette ad uscire? io dico appena giudicato. Si sa, il carcere deve essere abolito, non è politicamente corretto. Così lo hanno voluto Pannella e centri "sociali". Il primo per ideologia stupida, i secondi per propri INTERESSI, cioè per devastare città, colpire vigili e.... uscire subito!

DeZena

Mar, 10/11/2015 - 17:31

già...non fanno niente a chi ammazza figuriamoci a questi qui...

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Gios'',,40.

Gios'',,40.

Mar, 10/11/2015 - 19:11

Vogliono l'Italia allo sfascio, e credo che ci stanno riuscendo alla grande, l'hanno impestata di immondi che vagano ad aggredire tutti e tutto, che schifo che schifo e che schifo .

piertrim

Mer, 11/11/2015 - 11:20

Vogliono ospitare tutti i vagabondi del pianeta per sostituire il popolo italiano con altri che ad un certo punto voteranno in massa per i loro "benefattori". Altro che balle, ormai l'abbiamo capito.