«Sono io che faccio diventare Angelina diabolica...»

Non sono cattive, è che le disegnano così. Perfide, spietate, indimenticabili le cattive del cinema hanno sguardi che inceneriscono e voci che mettono i brividi. Vincenti comunque come l'Angelina Jolie di «Maleficent», cioè la Bella addormentata nel bosco visto dalla parte della megera, che ha stregato i botteghini. Il Leggio d'Oro l'Oscar delle Voci ideato da Vittorio Vatteroni e organizzato dall'Endas, ha premiato ad Alghero, insieme ai migliori doppiatori dell'anno (Michele Gammino, Sandro Acerbo, Francesco Prando, Roberta Greganti, Edoardo Nevola, Flavio Aquilone), proprio la voce di Malefica, Claudia Catani. Partendo da lei vi sveliamo di chi sono le voci più malvagie. Tremate, tremate...