Spara alla moglie e si uccide: omicidio-suicidio tra due anziani a Torino

La compagna soffriva di Alzheimer da tempo e stentava a riconosere le persone. Indaga la polilzia

Sono stati trovati seduti su due poltrone, l'uno accanto all'altra, i corpi dei anziani coniugi rinvenuti nel salotto della loro abitazione alla periferia del capoluogo piemontese. Secondo i primi accertamenti compiuti dagli investigatori nell'abitazione della coppia si tratterebbe di omicidio-suicidio.

Lui, 90 anni ed elettricista in pensione, avrebbe prima sparato alla moglie, un ex commerciante 88enne, poi si sarebbe ucciso con l'arma che a quanto si apprende, sarebbe stata legalmente detenuta. L'arma utilizzata per i due gesti sarebbe la stessa.

Ancora non si conoscono i motivi del gesto, ma secondo una prima ricostruzione alla base del gesto ci sarebbe la disperazione dell'uomo. La compagna, infatti, soffriva di Alzheimer da tempo e stentava a riconosere le persone. Sull'accaduto sta indagando la polizia. A dare l'allarme sarebbero stati i parenti che non riuscivano più a mettersi in contatto con loro. Inutili i tentativi di soccorso del 118. intervenuti sul posto.

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 09/03/2018 - 16:09

venco, vieni a commentare!