Perugia, spara alla ex. Quattro feriti gravi

La sparatoria sarebbe nata per motivi passionali in ambito familiare

Paura in periferia di Perugia. Un uomo di 31 anni ha intercettato l’auto a bordo della quale viaggiavano la ex compagna, 24enne, il figlioletto di due anni e mezzo e un’amica della donna, diretti in piscina per passare la domenica. Comincia a sparare contro tutti e tre per poi rivolgere l’arma contro di sé facendo fuoco ancora una volta. 

"Ho sentito tre colpi. Poi ho visto un lago di sangue", racconta un anziano che vive a poca distanza, ncora visibilmente scosso racconta quanto ha visto e sentito. "Ero a casa quando ho sentito gli spari e sono sceso in strada. Ho visto le due donne e il bambino all’interno dell’auto. Poco lontano, in terra in strada, c’era l’uomo. Un lago di sangue incredibile".

Sono in gravissime condizioni il bambino, sua madre e l’amica di quest’ultima, nonché l’uomo che ha sparato, esplodendosi poi un colpo di pistola alla testa. È piantonato in ospedale in stato di arresto per tentato omicidio aggravato plurimo.  All’uomo, che ha sparato con una Beretta calibro 9, è contestato anche il porto abusivo d’arma da fuoco, perché aveva il porto d’armi ad uso sportivo. Si tratta di un italiano incensurato.

Probabilmente le due donne avevano in programma di passare la domenica in piscina con il piccolo, visto che nella vettura sono state trovate borse del mare con costumi e asciugamani. L’amica era alla guida, la madre e il figlio si stavano sedendo sul sedile del passeggero, quando l’ex compagno della 24enne si è avvicinato e ha sparato. Il movente, secondo gli investigatori, è passionale, anche se non è ancora chiaro cosa nel dettaglio possa aver spinto l’uomo ad agire.

 

 

 

Commenti

vince50

Dom, 06/07/2014 - 15:12

Ci sono in giro ancora farabutti e trogloditi,ritengono che tirando un grilletto risolvono chissà che cosa.questi homo per niente sapiens dovrebbero restare all'ergastolo e senza sconti,non possono vivere in una società civile.

titina

Dom, 06/07/2014 - 16:59

x vince50 e per niente homo! Un uomo sa accettare le inevitabili contrarietà della vita.

Ritratto di cable

cable

Dom, 06/07/2014 - 17:07

Bondaldi Raul, ghe ge dicci de sta robba? GGende dua e du di asdieni dal gommendare?

Ritratto di Alberto86

Alberto86

Dom, 06/07/2014 - 17:31

Finchè i giudici femministi non cominceranno ad applicare la legge in maniera equa tra i sessi, assisteremo ancora molto spesso a queste follie EVITABILI. Nessuno ha ancora capito che la fine di quella pagliacciata chiamata matrimonio, non può puntualmente significare un terno a lotto per la donna e la rovina totale per l'uomo. Ma chissà: forse ci sono interessi affinchè queste bestialità continuino ad accadere.