Sparite le monete d'oro. L'altro Tavecchio nei guai

Citazione in giudizio per il fratello di Carlo Tavecchio, Gianbattista: accusato di truffa e appropriazione indebita

Un'eredità fatta in monente d'oro, il desiderio di donarle ai figli, la necessità di farsele valutare e poi la presunta "truffa" nei suoi confronti. Sono questi i momenti salienti di una vicenda giudiziaria che investe Gianbattista Tavecchio, 71enne fratello del più famoso Carlo Tavecchio, ex presidente della Figc costretto alle dimissioni dopo l'eliminazione dal mondiale della Nazionale italiana di calcio.

Proviamo a tornare al marzo del 2012 quando, secondo la denuncia di un ottantenne di Seregno, tutto sarebbe iniziato. L'anziano signore ritrovò delle momente d'oro di famiglia e decise di farle valutare per poterle donare ai figli. Non sapendo a chi rivolgersi si sarebbe imbattuto nella disponibilità di Gianbattista Tavecchio che, secondo il denunciante, avrebbe sostenuto di avere dei buoni contatti nel settore bancario.

"Conoscevo Carlo Tavecchio da anni - dice ora l'uomo - e sapendo che era suo fratello ho deciso di fidarmi". Alla consegna delle monete, dunque, l'80enne e Gianbattista Tavecchio non avrebbero sottoscritto alcun contratto che mettesse nero su bianco la transazione. L'uomo, a suo dire, si fidava del fratello di quel Carlo che lui aveva potuto apprezzare come sindaco di Ponte Lambro, presidente della Lega Calcio Dilettanti e infine pure presidente della Figc. Ed è proprio a Carlo Tavecchio che avrebbe pensato quando decise di affidarsi al fratello, ritenendo che le amicizie nel settore bancario fossero "legate al fratello". Ovviamente, Carlo Tavecchio non è in alcun modo coinvolto nella vicenda giudiziara.

Il fatto è che, come racconta il Quotidiano Nazionale, dal 2012 quelle monete non sarebbero ancora tornate all'ovile. I proprietari non sarebbero stati informati dello spostamento delle monete in una fiduciaria in Svizzera. Solo nel 2014 sarebbe arrivata la promessa di una restituzione che però, al momento, non sarebbe ancora stata rispettata. Per questo a Gianbattista sarebbe arrivata una citazione in giudizio per i reati di truffa e appropriazione indebita e

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 23/11/2017 - 12:17

che bella gente che stanno in patania !

Ritratto di lurabo

lurabo

Gio, 23/11/2017 - 12:33

@giovinap hai ragione, ma la propozione con voi è 1 a 100 questo è quello che vi frega

giometrico

Gio, 23/11/2017 - 14:19

Hai ragione, lurabo. E 1 a 100 è ancora una approssimazione per difetto. Infatti tutti i più grossi scandali finanziari, e sottolineo TUTTI, sono tutti del nord. A partire dalla banca romana del secolo scorso per finire a mafia capitale, passando per mose ed expo e tav e mps e banche venete e enimont e parmalat e cirio e furbetti evvia ecceterando. E hai ancora ragione. E' proprio questo che frega il sud.

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 23/11/2017 - 15:25

geometrico,a gente come lurabo la vergogna non li assale mai! non si preoccupano tanto succede a tutti gli imbecilli,fieri della propria ignavia.p.s.hai dimenticato la grande truffa automobilistica;la fiat comprata con i soldi di tutti gli italiani e pagata almeno 4 volte il suo valore,sotto ricatto di cassa integrazione per decine di migliaia di persone e di licenziamenti di massa,per fortuna del sud,le cose incominciano a cambiare i patani sono passati dall'industra ai capannoni industriali zeppi di porcherie cinesi che sbolognano in tutta italia,l'ultima dura lezione l'hanno avuta per l'agenzia del farmaco che è stata affidata a una vera città amsterdam che non è un accampamento di zingari e extracomunitari e patani come milano.

afafdert

Gio, 23/11/2017 - 16:50

"marzo 2012" ah ah ah, l'efficienza della gisutizia rommana e del regno delle due sicily, i magistrati màlanesi sono passati "solo" 5 anni e ancora non sono giunti a una decisione... Notare anche il tempismo dell'inchiesta con l'eliminazione dell'Italia e le dimissioni del fratello dalla figc. D'altronde è lo stile dò sùdde, stile padrino doc, si colpisce nel mucchio padri, madri, fratelli, sorelle, figli ecc. Dai che tra poco è natale e aho sùdde vi arrivano i 54 miliardi di tasse dei lombardi + quelli degli altri "patani", quelli naturalmente non vi fanno schifo e non li rifiutate... chiagnate e tassate... Fate la carità...

Ritratto di lurabo

lurabo

Gio, 23/11/2017 - 17:28

e poi è una vita che vi manteniamo, senza il nord sareste uguali a quelli che tutti i giorni arrivano sulle coste italiane

Ritratto di karmine56

karmine56

Gio, 23/11/2017 - 18:06

lurabo, quanto oro avete rubato al Banco di Napoli per industrializzarvi?

sparviero51

Gio, 23/11/2017 - 18:58

DAI SUCITATI COMMENTI SI DEDUCE CHE L'ITALIA È RIMASTA UNA ESPRESSIONE GEOGRAFICA ,COME DISSE METTERNICH !!!