Spilamberto, marocchini occupano abusivamente casolare: denunciati

I tre stranieri avevano fatto dell’edificio la loro abitazione abusiva, garantendosi alcune comodità grazie all’illecito allaccio alla rete elettrica. Numerose le segnalazioni inoltrate alle forze dell’ordine

Sono stati fermati lo scorso giovedì, a Spilamberto (Modena), tre cittadini stranieri che si erano introdotti illegalmente all’interno di un edificio occupandolo per farne la loro dimora.

Il casolare, abbandonato da tempo, appartiene ad un’azienda agricola della zona, e la presenza dei nuovi inquilini non è di certo passata inosservata. Sono state molte le segnalazioni inoltrate alle forze dell’ordine locali, che infine hanno deciso di effettuare un controllo.

Giovedì una pattuglia di carabinieri della compagnia di Spilamberto si è presentata sul posto segnalato, immerso nella campagna. Gli uomini dell’Arma hanno presto individuato i tre soggetti che, proprio come molti cittadini avevano indicato, stavano occupando abusivamente l’immobile.

Non solo. Dopo una breve perlustrazione del casolare, è inoltre emerso che gli stranieri erano riusciti ad allacciarsi illecitamente alla rete elettrica locale, così da potersi garantire una migliore e più confortevole sistemazione.

Gli abusivi sono stati dunque fatti sgomberare e poi identificati. Si tratta di tre uomini di nazionalità marocchina: un 32enne, un 37enne ed un 50enne. Il gruppo ha ricevuto una denuncia a piede libero per i reati di occupazione di edifici e di furto aggravato in concorso.