Spopola sul web la hit araba che invita a picchiare le donne

Il videoclip della canzone pubblicato su YouTube ha raccolto tra i commenti una raffica d'insulti, ma anche apprezzamenti nel segno di una "tradizione che non andrebbe dimenticata"

Se pensate che durante questa estate in tutto il mondo non si faccia altro che ascoltare Despacito, vi sbagliate: c'è una hit araba che sta spopolando sul web a causa del suo testo. Alcuni esempi? "Le donne? Bisogna pestarle come il cumino, perché se ne conosca bene il profumo". È uno dei tanti suggerimenti che la cantante Imane Bent El Howat dà nella sua ultima canzone, "L'Bnat kamouniat", che significa "La donna picchiata", un testo scioccante che, tra le altre cose, dice: "È lo schiaffo che regola l'umore delle ragazze".

Ma i consigli impartiti dalla popstar locale non finiscono qui, perché un altro verso della hit recita anche: "Grazie alle tue botte, non ti dimenticherà".

Su una base di musica araba folk, l'invito rivolto agli ascoltatori (uomini) attinge a piene mani dalla tradizione popolare e ripesca antichi proverbi del mondo rurale: "La donna che ha provato il bastone dell'amante, non si dimenticherà mai più di lui", o detto in altri modi: se picchiate la vostra donna, quella si ricorderà per sempre di voi.

Il videoclip della canzone pubblicato su YouTube ha raccolto tra i commenti una raffica d'insulti, ma anche apprezzamenti nel segno di una "tradizione che non andrebbe dimenticata".

Commenti

seccatissimo

Sab, 12/08/2017 - 01:14

Arabi ed islamici, persone e popoli= trogloditi e primitivi, da evitare come la peste !

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 12/08/2017 - 07:40

evidentemente gli arabi pensano che le donne siano tutte come la raggi!

Aegnor

Sab, 12/08/2017 - 13:08

La boldrina tutte le biddiote,comprese tutte le varie femminarie,ne stanno facendo la loro canzone manifesto