La sposa del XXI secolo ha il bouquet senza fiori e la torta d’autore

Seconda edizione di «Beauty Haute Couture 2.0», evento dedicato al mondo dell’haute couture e del wedding

Essenze di rosa canina nei capelli; in mano bouquet fatti di intrecci di fili metallici, pietre, cristalli, perle e nastri; sulle dita smalti fucsia o azzurri; addosso l’abito bianco romantico personalizzato, che valorizza la silhoutte grazie ai segreti di una biancheria modellante.

É il nuovo look per la sposa proposto alla seconda edizione di «Beauty Haute Couture 2.0», un FNM Events dedicato al mondo dell’haute couture e del wedding.

Nella sede dell’Accademia L’Oréal di Roma la manifestazione ideata dalla pr Barbara Molinario presenta tutti gli ingredienti per rendere perfetto un matrimonio e sfolgorante la sua protagonista.
É un percorso di bellezza per le donne, fidanzate o future spose, che alla vigilia di San Valentino vogliono provare un’acconciatura con gli olii dalla profumazione di rosa, scegliere il modello da indossare, i gioielli, gli allestimenti floreali, un bouquet originale ed ecologico, le bomboniere, le scarpe, ma anche organizzare il ricevimento e il viaggio di nozze.

Tra gli ospiti la Wedding Planer Maria Rosa Borsetti, fondatrice di Decò Eventi, per dare consigli pratici su un evento all’insegna dell’originalità e della creatività. E poi la scrittrice Iolanda Pomposelli, che autografa il suo libro dedicato all’amore “D'altronde sono uomini” e la poetessa Antonella Pagano, vincitrice di numerosi premi e impegnata nel sociale che si esibisce in una delle sue performance “Metafore d’Arte”: una Giacca ed un Abito con inscrizioni manoscritte dalla poetessa e firmate da etichette in oro realizzate da un famoso laboratorio orafo.
Per i viaggi, la novità sembra quella che sempre più spesso oggi ci si sposa già con i figli e dunque l’itinerario da scegliere tiene presente esigenze diverse da quelle unicamente romantiche per due di una volta.

La cake maker Kelly Evans e 3Broke Girls propongono di mettere in cima alla torta nuziale, al posto dell’ormai superata coppia di sposini, delle vere e proprie opere artistiche in vetro o altri materiali, che possono essere anche il regalo degli ospiti che andrà ad impreziosire la casa dei neosposi.