Appostamenti e minacce, donna arrestata

In manette a Portici, nel Napoletano, una 50enne che non s'era rassegnata alla fine della relazione con l'uomo a cui avrebbe voluto impedire di rifarsi una vita

Non s’era rassegnata alla fine della loro storia, è finita in manette per stalking. Così una 50enne aveva preso a bersagliare il suo ex, un 57enne di Portici, in provincia di Napoli. L’incubo dell’uomo è finito grazie all’intervento dei carabinieri.

La donna, già nota alle forze dell’ordine, è stata arrestata nella giornata di venerdì dopo l’ultimo “assalto” - con minacce - al cuore dell’uomo. Lo aveva aspettato in strada, sotto casa di lui, per costringerlo a riallacciare la storia ormai finita. Un appostamento in piena regola, secondo gli investigatori, “condito” di minacce e richieste a tornare insieme. Una scelta che però non era condivisa dall’uomo a cui la ex, con il suo comportamento pressante e minaccioso, impediva sostanzialmente di andare avanti con la sua vita, di intessere nuove relazioni.

Dopo l’intervento dei carabinieri, il 57enne ha confidato loro che non si sarebbe trattato del primo episodio del genere del quale sarebbe rimasto vittima. Già in altre occasioni quell’ex che non s’era rassegnata lo avrebbe tormentato con le sue profferte e le minacce. Per la donna, accusata di aver messo in atto comportamento persecutori ai danni dell'uomo che giurava di amare, si sono aperte le porte della casa circondariale femminile di Pozzuoli.