"Stiamo andando a 180 all'ora". Lo schianto fatale di due ragazze

Due ragazze si riprendono in diretta su Facebook mentre sono in auto. "Stiamo andando sempre più veloci, ora a 130, ora a 140, vi mostreremo come si va a 180 chilometri all’ora...". Poi la tragedia

L'ennesima tragedia sulla strada. Un filmato diffuso in rete (Guarda il video) mostra due ragazze correre a tutta velocità per le strade di Biline, in Repubblica Ceca. La macchina sfreccia a tutta velocità: 100, 120, 130 chilometri orari. Poi la sfida: "Vi faccio vedere come si va a 180 all'ora". Ma è bastata una piccola disattenzione per provocare il disastro: una ragazza è morta sul colpo, mentre l'altra versa in condizioni critiche.

Solamente la settimana scorsa, due ragazze ucraine erano cadute nello stesso tragico destino, trovando la morte durante una diretta Instagram mentre sfrecciavano a tutta velocità.

Commenti

TitoPullo

Dom, 09/07/2017 - 11:39

La faccia da "pirlotte" ce l'hanno.....il resto é conseguenza!

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 09/07/2017 - 12:30

---in questi casi si usa la celebre frase sulla selezione naturale che calza a pennello---un guidatore imprudente morto è un sollievo ed un pericolo in meno per i guidatori prudenti---swag ganja

simone64

Dom, 09/07/2017 - 12:51

No comment

Martinico

Dom, 09/07/2017 - 14:42

Che tristezza....

gianfran41

Dom, 09/07/2017 - 16:26

Adesso...non corrono più.

Frank90

Dom, 09/07/2017 - 17:15

@elkid - per una volta sono pienamente d'accordo con te! Ora si attendono altri idioti emulatori.

grog

Dom, 09/07/2017 - 17:16

La celebre frase che ricordavo io ė un Elpirl morto equivale a meno feccia in circolazione

paco51

Dom, 09/07/2017 - 17:20

si commentano da sole!

Malacappa

Dom, 09/07/2017 - 17:22

Logico no.

scimmietta

Dom, 09/07/2017 - 18:16

X elkid: almeno in casi come questo potresti evitare di vomitere i tuoi soliti commenti insulsi: vedi in campo "automobilistico" la selezione naturale, come tu la chiami, purtroppo non opera sempre in senso "positivo" colpendo soggetti idioti, ma troppo spesso entra in gioco una seleione poco naturale che colpisce povere persone innocenti che continuerebbero a vivere e prosperare tranquillamente se non fosse per gli idioti che sfrecciano al volante ....

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Dom, 09/07/2017 - 20:12

L'ottimismo spinto e l'allegria a volte non sono dei buoni consiglieri...

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 09/07/2017 - 20:18

Avete mai visto uno sxxxxxo cadendo dal decimo piano che "faccia" assume?

Ritratto di ateius

ateius

Dom, 09/07/2017 - 23:03

la morte in diretta di qualcuno, resa pubblica, non serve a Nessuno. nè a chi la guarda.. subendo un pugno più o meno forte nella pancia, nè a chi la evita.. pensando si sia perso chissà cosa.- resta una Vita che finisce, col suo significato ancora da comprendere.. e questo video di certo non aiuta.

giacomo.pasini

Lun, 10/07/2017 - 07:38

Per quale motivo è possibile vendere auto che vanno a velocità molto superiori al massimo consentito dal codice della strada? Bastano 5 righe di software nella programmazione delle centraline per porre un limite massimo alla velocità del veicolo senza diminuire di un pelo le prestazioni del motore. Come ci sono limiti per il calibro nella vendita delle armi , così dovrebbe esserci un limite di velocità delle auto che possono circolare su strada. Nel "figurino" delle auto sono imposti precisi requisiti tecnici per motivi di sicurezza ma si dimentica il più importante che è la velocità massima. Come al solito non si vuole danneggiare le case automobilistiche a spese dei cittadini. W l'ITALIA.

titina

Lun, 10/07/2017 - 07:50

mettete dei cartelli sulle strade: chi va troppo veloce arriva prima in Paradiso. E' un cartello che vidi tanti anni fa

giovinap

Lun, 10/07/2017 - 08:01

nella unica vita che abbiamo l'importante è divertirsi , se poi quella unica vita finisce prima della scadenza naturale...pazieza !

umberto nordio

Lun, 10/07/2017 - 09:20

Meno male che sono riuscite a fermarsi!Definitivamente.