La stilista Kate Spade si è suicidata a New York

La 55enne, icona della moda, è stata trovata morta nel suo appartamento a Manhattan, New York

Kate Spade, il cui nome legale era Katherine Noel Brosnahan, secondo i media Usa è stata trovata dalla donna delle pulizie. Pare abbia usato una sciarpa per impiccarsi nel suo appartamento su Park Avenue, una delle vie più prestigiose di Manhattan. La figlia di 13 anni non era a casa al momento del ritrovamento. La fashion designer ha lasciato una nota scritta, hanno riferito le autorità. Nata a Kansas City, incontrò colui che è poi diventato suo marito mentre era studente della Arizona State University, dove si laureò in giornalismo. In una intervista del 2006 disse che si incontrarono "in un piccolo negozio di abbigliamento".

La coppia si trasferì a New York dove Brosnahan divenne responsabile per la moda del magazine femminile Mademoiselle. Poi nel 1993, insieme a due altri partner, avviarono la famosa linea di borse e accessori. Brosnahan vendette una quota di maggioranza del suo brand a Neiman Marcus nel 1999. Nel 2006 i grandi magazzini di lusso cedettero poi quel business a Liz Claiborne, che cambiò nome in Kate Spade. Nel 2007 la stilista uscì completamente dal suo marchio, che lo scorso anno è stato venduto al rivale Coach (ora noto come Tapestry). Dopo una pausa sabbatica dal settore della moda, vi fece ritorno nel 2016 lanciando Frances Valentine. Al Nyse, il titolo Tapestry cede l'1% a 44,70 dollari ma era sceso fino a 43,86 dollari non appena era giunta notizia dell'apparente suicidio.