Stoccolma, la testimone italiana: “Il camion mi è passato davanti”

Françoise Giraudo, chef italiana che vive a Stoccolma, è stata testimone dell'attentato: "L’ho visto in diretta. Il camion mi è passato davanti. Sono al lavoro. Grazie a tutti per la vicinanza”

“Ho le gambe che tremano, ma sono viva. Attentato a Stoccolma. È questo il messaggio lasciato su Facebook dalla 29enne di Cuneo, Françoise Giraudo che da tempo abita e lavora a Stoccolma, dove oggi si è consumato l’ennesimo attentato terroristico a bordo di un camion sul Drottninggatan, una delle principali vie commerciali della Capitale scandinava.

“L’ho visto in diretta. Il camion mi è passato davanti. Sono al lavoro. Grazie a tutti per la vicinanza”, scrive ancora la ragazza, chef in un ristorante italiano della Capitale . A Stoccolma abita, con moglie e figlio, anche Silvano Garnerone, manager originario di Caraglio, sempre in provincia di Cuneo, ha dato sue notizie tramite Facebook : “Stiamo tutti bene qui”. La giovane Laura Quartuccio, originaria di Cervasca, al momento dell’attentato ha pubblicato un video su Facebook: “Ciao ragazzi - dice, con il volto provato -. Sono a Stoccolma, c’è stato un attentato. Io ero lì, sto bene, adesso sono in hotel. Volevo solo rassicurarvi”.

Commenti
Ritratto di combirio

combirio

Ven, 07/04/2017 - 19:50

Mi chiedo solo una cosa, ma a Boldrini, Papa, Gentiloni e compagnia cantante tutto questo insegna qual cosa ? Oppure hanno bisogno ancora di nuove prove? Non gli basta tutto quello che stà succedendo per far cambiare le loro idee bislacche sulla cosidetta accoglienza a senso unico?

ectario

Ven, 07/04/2017 - 19:57

Ma questi italiani stanno dappertutto e sempre nei posti sbagliati al momento sbagliato. Questa nazione, che costringe i nostri figli all'estero, sembra pure che gli avvolga di un alone poco favorevole. Sicuramente è l'epoca comunista che ci porta, oltretutto, pure sfiga!

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 07/04/2017 - 20:51

Embe'? Questo messaggio mi sembra tanto una smania di protagonismo alla "io c'ero..." ma chissenefrega. Volevi tranquillizzare i parenti? Fare una semplice telefonata,stop,ma pubblicizzarlo così sui social.....te la stai "tirando"?