La storia di Sergio, l'eroe degli attacchi di Londra

Sergio Fariña, di origini galiziane, è uno degli eroi dell'ultimo attacco terroristico che a colpito Londra. Grazie la suo gesto eroico a salvato diversi clienti da morte certa

Ha sfidato la paura, la morte e i terroristi dell'Isis che cercavano di entrare nel ristorante Arthur Hooper's situato a Borough Markek, locale in cui lavora. Sergio Fariña, di origini galiziane, è uno degli eroi dell'ultimo attacco terroristico che ha sconvolto Londra: con la forza di volontà, a mani nude e con solo il peso del suo corpo ha impedito ai jihadisti di intrufolarsi in quelle quattro mura per fare una strage.

Il racconto choc

"Ho visto gli assalitori e ho deciso di chiudere le porte - ha raccontato Sergio alla televisone brittanica ABC - Proprio mentre stavo abbassando la saracinesca, il terrorista ha cercato di entrare: è stato in quel momento che ho visto che aveva una cintura esplosiva". Grazie a Sergio il locale ha abbassato le saracinesche, blindando all'interno i cittadini che avevano trovato rifugio nel ristorante. Poi sono rimasti stretti nella paura, per oltre un'ora prima di uscire nuovamente in strada. "Non sapevamo quanti fossero e se sarebbero tornati - ha concluso - Non pensi mai, in circostanze del genere. Avrei potuto lasciare la presa, ma avevo 28 persone dietro di me".

Ma non chiamatelo eroe, non gli piace. C'è da dire però che il suo gesto ha salvato la vita a una trentina di persone tra clienti e gente in fuga dai terroristi. L'uomo ha capito subito dalle urla che provenivano dalla strafa quello che stava accadendo: ha ordinato di portare dentro i tavoli e a far entrare più gente possibile. Una intuizione che ha impedito al terrorista di entrare nel ristorante. L'incredibile gesto eroico è ripreso dalle immagini registrate dalla telecamera di sicurezza. (Clicca qui per vedere il video)

Commenti

blackindustry

Mer, 07/06/2017 - 10:37

Ecco l'essenza dell'Uomo Europeo, ben diverso dai conigli vigliacchi musulmani terroristi che agiscono armati contro civili disarmati.

M4SS1

Mer, 07/06/2017 - 13:46

"[...] a salvato [...]"?