Strafatto di alcol e coca ​travolge uno scooter e ammazza due 16enni

Incidente mortale su una provinciale. L'automobilista travolge anche un secondo scsooter. Salvi gli altri due ragazzi

Un mix devastante di alcol e droga. E due 16enni morti sull'asfalto. Intorno alle 2 e mezza di notte, alla guida di una Seat Ibiza, ha travolto e ammazzato due giovani che si trovavano a bordo di un Gilera 50. Un incidente mortale sulla strada provinciale 297 tra Torre dell’Orso e Melendugno, in provincia di Lecce. L’uomo è stato arrestato. Si tratta di un 33enne originario del barese, lavoratore stagionale in uno dei lidi delle marine leccesi e con precedenti di polizia per reati in materia di stupefacenti.

Entrambi i veicoli procedevano in direzione mare. G.S., originario di Nardò, è morto sul colpo in seguito alle lesioni riportate. Il secondo, A.G.F., di Copertino è stato ricoverato all’ospedale "Vito Fazzi" in condizioni gravissime, ma è morto questa mattina alle 07.40. Il conducente della Seat è stato estratto dalle lamiere dell’auto dai vigili del fuoco di Lecce. Ricoverato anche lui al Fazzi, dopo i primi accertamenti che hanno riscontrato una compressione della gabbia toracica e contusioni varie, è stato sottoposto ai consueti accertamenti per stabilire l’eventuale traccia di sostanze alcoliche o psicotrope. Il responso non ha lasciato dubbi sulle cause dell’incidente: tasso alcolemico di 1,01 milligrammi e positività alla cocaina.

Il bilancio dell’incidente sarebbe potuto essere ben più grave. Un secondo motorino, che stava viaggiando insieme al primo, è stato tamponato, fortunatamente in maniera lieve. A bordo c'erano un 18enne e un 19enne, originari di Nardò. Per loro solo tanto spavento e qualche graffio. Dell’accaduto è stato informato il pm di turno, il quale, sulla base della ricostruzione fornita e tenuto conto dei primi accertamenti clinici, ha concordato sull’ipotesi avanzata dalla polizia giudiziaria, di considerare l’evento quale duplice omicidio colposo aggravato.

Commenti

maricap

Dom, 20/09/2015 - 14:51

Colposo un cazz... . Chi si ubbriaca e si fa di stupefacenti, mettendosi poi alla guida di veicoli, con i quali poi investe uccidendo, deve essere considerato sempre, un assassino a tutto tondo. Niente attenuanti l'omicidio è sempre doloso.

Ritratto di tatankayotanka

tatankayotanka

Dom, 20/09/2015 - 17:20

Certo, e adesso a questo galantuomo, anziché piazzargli una pallottola in mezzo alle sopracciglia (come sarebbe giusto) e anzichè farlo pesare sulle spalle dei contribuenti qualora andasse in galera (ma in italia è impossibile per un reato lieve come questo!!), facciamogli solo una ramanzina, lasciamogli la patente e la libertà di uccidere ancora, teniamolo seduto solo su una sedia in caserma per 10 minuti al massimo senza arrestarlo ma offrendogli un caffè per svegliarsi dal torpore e rispondere ad un paio di domande, ed anzi chiediamogli anche scusa, per aver trovato sulla sua strada due scooter con 4 ragazzi che andavano a zonzo senza problemi e stavano tornando a casa. Questo è un cittadino modello, troverà senz'altro un giudice che si prende a cuore la sua storia e tra una lacrimuccia e l'altra deciderà di lasciarlo libero, purchè dia la sua parola che da oggi non toccherà più cocaina o alcolici. Perchè la parola di uno così vale molto, è assolutamente credibile.....

i-taglianibravagente

Dom, 20/09/2015 - 18:36

Finirà come sempre. Fiumi di carta sull omicidio stradale senza che si faccia nulla. E il motivo sta nel fatto che drogarsi in italia deve diventare come fumare il sigaro. È la cultura della morte di questi falliti alla mario capanna che ci governano, che lo impone.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 20/09/2015 - 18:39

Ora mi aspetto la LITANIA dei soliti COCOMERIOTAS, che qui scriveranno che era un Italiano e non un EXTRACOMUNITARIO ecc ecc. Bene stavolta Vi precedo, proprio perche ne abbiamo gia abbastanza di NOSTRANI, non vedo perche andare ad IMPORTARNE altri di BALORDI. Pace e bene dal Nicaragua FELIX

alby118

Dom, 20/09/2015 - 19:15

Siamo oramai in balia di deficienti, di balordi, di ladri, di delinquenti che dovrebbero essere in carcere ed invece vengono continuamente " assicurati alla giustizia".Aggiungerei " assicurati un ca.z.zo ".

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Dom, 20/09/2015 - 19:59

E questo Governo di mxxxa ancora non ha varato la Legge sull'omicidio stradale!

Alessio2012

Dom, 20/09/2015 - 20:40

Per fortuna che il PD si appresta a liberalizzare la marijuana...

sbrigati

Dom, 20/09/2015 - 22:09

In galera oramai non entra più nessuno, al massimo vi sostano pochi giorni poi arriva il don mazzi di turno e d'accordo con un giudice ultragarantista spostano il delinquente a far la bella vita da qualche parte.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Dom, 20/09/2015 - 22:18

Vita per vita. Uno così andrebbe schiavizzato, condannato ai lavori forzati a vita in colonia penale e lo stipendio pignorato a favore della famiglia delle vittime.

ziobeppe1951

Lun, 21/09/2015 - 00:15

@zanzaratigre....non faranno mai la legge x omicidio stradale atrimenti le carceri saranno superpiene .Come lo spieghi poi a pidioti e grillini che hanno votato lo svuotacarceri?

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 21/09/2015 - 00:45

A parte l'inettitudine di questo governo che considera prioritari su tutto i problemi degli omosessuali, io vorrei solo capire quale potente lobby si oppone all'introduzione del reato di omicidio stradale nel nostro codice penale. Sono forse le assicurazioni, i benzinai, i taxisti? Giuro che non ci arrivo a capire chi può essere tanto idiota da opporsi a questa sacrosanta legge.

timoty martin

Lun, 21/09/2015 - 07:19

Ha rubato due vite e distrutto, per sempre, la serenità di due intere famiglie. Non in prigione, alloggiato e mantenuto gratis ma DEVE essere condannato a vita a ripulire strade e bagni pubblici. In quelle zone c'è grand bisogno. Che farà la Giustizia?

Ritratto di Stangetz

Stangetz

Lun, 21/09/2015 - 08:29

Alessio2012 a parte che, da solo il PD (poco democratici) non può legalizzare niente, il simpatico automobilista era ubriaco (alcol legale e micidiale) e fatto di cocaina. Si fosse fatto una canna probabilmente sarebbe rimasto sul suo divano a guardare Giletti che intervistava il jihadista, che non è bello ma è sempre meglio che ammazzare due ragazzini. Non farsi di niente poi sarebbe il massimo.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 25/01/2016 - 20:38

Ma visti i risultati del suo stato psico-fisico la droga che si è incuccato era del tipo leggero o light? E quei profeti delle droghe leggere chissà se andranno a consolare i famigliari dei morti.