Strage di Bologna, il ricordo di Napolitano: "Sia fatta piena luce"

Le massime autorità dello Stato ricordano l'attentato che uccise 85 persone. I familiari delle vittime: "Si arrivi ai mandanti"

Sono passati trentatre anni dal giorno in cui una strage sconvolse la città di Bologna e l'intero Paese, lasciando senza vita 85 persone e ferendono altre 200. Nel giorno dell'anniversario, le massime autorità dello Stato sono nella capitale emiliana, per ricordare quei giorni.

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha sottolineato nel suo messaggio la necessità di "coltivare una riflessione collettiva su quel periodo sofferto della nostra storia", adoperandosi perché "venga fatta piena luce sugli aspetti del feroce atto terroristico". Una riflessione condivisa da Paolo Bolognese, presidente dell'Associazione dei familiari delle vittime, che ha ribadito che "è possibile arrivare ai mandanti" della strage del 2 agosto.

A commemorare l'anniversario anche i presidenti di Camera e Senato.

"Ricordare è indispensabile - ha detto Pietro Grasso - affinché si continui a lottare contro l'oblio e contro il terrorismo e affinchè si prosegua nella ricerca instancabile della verità storica e processuale". Ha poi ricordato i molti ritardi, errori e depistaggi che hanno fatto rischiare "il rapporto di fiducia tra i cittadini e le istituzioni", esortando a "non smettere di chiedere verità e giustizia". Laura Boldrini ha invitato a "pretendere chiarezza completa, giustizia e trasparenza".

Da twitter anche il messaggio di Graziano Delrio, ministro per gli Affari regionali. "La Repubblica ferita a morte - ha scritto - si è rialzata con dignità grazie alla città di Bologna e ai familiari dell vittime. Vi dobbiamo molto".

Commenti

MAICOMUNISTA

Ven, 02/08/2013 - 11:18

Vergognoso, non sappiamo tutt'ora nulla, se lo stato esiste, deve quantomeno agire e scoprire la verità almeno per rispetto delle vittime.

lamwolf

Ven, 02/08/2013 - 11:37

Si, dopo 33 anni chi vai a cercare? il detto: vai a cercare Maria per Roma!!! ma in che paese viviamo!!!! parole, parole, parole ma i fatti caro Presidente stanno a 0.

Sauron51it

Ven, 02/08/2013 - 11:41

Arrivare ai mandanti??? Ma se non hanno neanche trovato gli esecutori!

maxaureli

Ven, 02/08/2013 - 11:59

Napolitano fa' sempre piu' ridere.... se dopo 33 anni non si sa' una mazza della strage, che parla a fa???

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Ven, 02/08/2013 - 12:00

Non ho mai avuto simpatie per il fascismo e l'eversione nera ma credo che gli autori di questo eccidio non sono Fioravanti e Mambro. Ritengo altresì che questa strage sia figlia di quell'atto di guerra che si perpetrò sul cielo di Ustica la sera del 27 giugno 1980.

Paul Bearer

Ven, 02/08/2013 - 12:29

Fare luce. Le stesse parole vuote di senso che si ripetono tutti gli anni ma perchè non la smettono?

scorpione2

Ven, 02/08/2013 - 12:45

NON CI RIUSCIREBBE NEANCHE EDISON HA FARE LUCE SU QUESTI,FORSE L'EX CAVALIERE VOLENDO POTRBBE DARE UNA MANO,VISTO CHE NON HA PIU' VINCOLI MINISTERIALI.

honhil

Ven, 02/08/2013 - 13:18

E luce fu. Anzi luce sarà: basta puntare il dito su Berlusconi.

Dany

Ven, 02/08/2013 - 14:09

A maicomunista. Lo sanno benissimo che è stato un incidente occorso ai palestinesi che in quegli anni avevano la base logistica a Bologna ed operavano su ordine di Gheddafi. Cosa credi che sia andato a fare a Tripoli il compagno gargamella se non per assicurarsi che i legami tra Gheddafi e comunisti italiani fossero ben sepolti insieme al loro compare libico?

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Ven, 02/08/2013 - 14:29

@ Dany - In questo mondo di superficialità ed ignoranza il più colpevole è colui che ci si culla dentro.

gzn663

Ven, 02/08/2013 - 14:39

CHE E' UNA STRAGE FASCISTA NON CI SONO DUBBI

-cavecanem-

Ven, 02/08/2013 - 14:41

Destabilizzare la pace per stabilizzare una forma di governo. Il fenomeno del terrorismo qui in Europa, sempre con un coinvolgimento del governo dietro le quinte. Lo stesso sistema adottato dagli Americani per crearsi un nemico di comodo.

nino47

Ven, 02/08/2013 - 15:00

òMaicomunista" : lo stato la verità la sa benissimo. Il fatto è che renderla pubblica dopo aver trovato e dato in pasto al popolo gente che non centrava niente ma che faceva comodo ad un certo colore politico, sarebbe ora traumatico e di difficile comprensione per tutti, specie a scoprire che i colpevoli con la politica non centravano affatto. E ancor più traumatico sarebbe scoprire che probabilmente tutto fu dovuto al sibillino comportamento dei nostri politici che come usa il carattere italico,non sanno cosa vuol dire tener fede ad un accordo o alla parola data..........

nino47

Ven, 02/08/2013 - 15:02

Dany:..non volevo dirlo.....

Ritratto di sitten

sitten

Ven, 02/08/2013 - 15:08

Secondo me i colpevoli sono sdei compagni che sbagliavano.

Ritratto di alejob

alejob

Ven, 02/08/2013 - 15:31

gzn663, che sia una strage KOMUNISTA è più probabile , dando poi la colpa ai fascisti. I fascisti allora non avevano alcun movente per fare un ORRORE SIMILE.

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 02/08/2013 - 16:27

La vigliaccheria e sempre di origine rossa.Un seguito alle vigliaccate dei Movimenti proletari, lotta continua,brigate rosse, stella rossa,etct.Attuale ancora come DNA , in quel partito chiamato demosinistronzi.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 02/08/2013 - 16:27

Impossibile, i comunisti non vogliono. Siccome e' chiaro ormai a tutti che i fasci non centrano, e siccome questa e' l'unica verita' che fa comodo al pci, non li troveranno mai perche' non li vogliono cercare. Imbarazzante se salta fuori che sono stati i palestinesi, compari dei comunisti.

peter46

Ven, 02/08/2013 - 17:08

leopardi50 e Dany...Voi comunque non potete permettervi di contraddire la Signora Presidente della Camera Boldrini che,oggi,ha affermato con sicurezza che gli esecutori della strage sono stati da tempo "assicurati" alla giustizia...per i mandanti si augura presto.Ora c'è lei ad interessarsi.

BeppeZak

Ven, 02/08/2013 - 17:15

Regalateli una torcia.

gpetricich

Ven, 02/08/2013 - 17:52

Napolitano: sia fatta luce (dopo 33 anni). In un paese che ha avuto bisogno di leggi sui pentiti poiché magistratura ed inquirenti non sanno fare il loro lavoro, l'unica speranza è mettere una lampadina più forte....

Ritratto di paolagenovese

paolagenovese

Ven, 02/08/2013 - 18:13

Oh santi numi! Dopo 33 anni giusto commemorare per ricordare le vittime e essere vicini ai familiari, ma sperare di trovare i mandanti, mi sembra un pio desiderio. Con la magistratura che dorme e si sveglia solo per Berlusconi, che da' i domiciliari a chi ubriaco investe uomini donne bambini, i processi impiegano anni a concludersi etc etc... Pres. Napolitano su, si goda le ferie!

unosolo

Ven, 02/08/2013 - 18:32

l'unica cosa certa è che le indagini sono state sviate , se di proposito o involontariamente nessuno lo ha accertato quindi anche l'ipotesi che non era destinato a Bologna quindi errore involontario di scoppio , o era in mano ad incompetenti che hanno avuto paura , chissà poi se era un attentato e di che parte politica .

angelo piras

Ven, 02/08/2013 - 21:03

Campa cavallo che l’erba cresce! L’unica luce che la magistratura conosce é quella dei lumicini che vegliano le tombe dei defunti.

Bebele50

Ven, 02/08/2013 - 21:18

luigipiso Lei non ama la verità. Non c'è uno straccio di prova che sia stato Fioravanti.

Raoul Pontalti

Ven, 02/08/2013 - 21:57

Concordo con cavecanem: non potrà essere fatta piena luce su quell'infame attentato (ma potrebbe anche trattarsi si un "incidente di trasporto" come ipotizzato da taluno) sino a quando non sarà stata fatta pulizia nei servizi più o meno deviati, paralleli, etc. che sin dall'inizio delle indagini hanno depistato, fuorviato, etc.

gibuizza

Ven, 02/08/2013 - 22:36

E' molto più facile accusare Berlusconi di frode fiscale perchè, anche se non è vero, non succede nulla piuttosto che accusare i palestinesi della strage di Bologna, chiaramente verificata, perchè loro poi ti fanno saltare in aria! Ecco perchè la mafia non è mai stata debellata, perchè per 3/4 grandi magistrati gli altri sono dei "cagasotto".

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 03/08/2013 - 01:02

Questa frase: "SIA FATTA PIENA LUCE" e di una banalità tale che rasenta l'oscenità. Sono passati trent'anni di assoluta oscurità, punteggiata solo dalla stoltezza dei proclami strumentali di chi continua a classificarla come strage fascista. ORA ARRIVA NAPOLITANO E DICE "SIA FATTA PIENA LUCE". BENE. MA A CHI L'HA DETTO?

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Sab, 03/08/2013 - 08:35

vediamo di non fare gli ignoranti a tutti i costi perché lo ordina napolitano . sappiamo benissimo chi ha probocato tante stragi , e non sono ordini che arrivavano dal basso , ma ordini dall'estero , leggi pcus , volevano il pci al potere , e cosa meglio di destabilizzare il potere allora al governo ? sveglia , certi segreti di stato non si toccano quando si parla di pcus , loro sono i santi e noi le bestie, vero napolitano ?

angelomaria

Sab, 03/08/2013 - 09:49

loro dicono la destra ma e;proprio vero che siano stati loro se non sbsglio c'era un certo carlos ingiro per l'italia e di turro era furche di destra

Luigi Fassone

Sab, 03/08/2013 - 10:50

Se fossi un PM d'assalto,coglierei la palla al balzo. Ovverossia,...indagherei Berlusconi. Tanto lui le spalle larghe ce l'ha...

m.m.f

Sab, 03/08/2013 - 16:47

..il colle sia fatta luce lo dice su tutto eogni volta cala sempre di più il buoi,caso ustica,caso orlandi.......

piedilucy

Lun, 05/08/2013 - 14:14

io c'ero quel famoso due agosto a bologna posso solo dire che se invece di gente normale fosse morto anche solo un verme di parlamentare si saprebbe già chi sono i mandanti