Strage di Caselle, fermata l'ex convivente di Giorgio Palmieri

Era la domestica della famiglia Allione. Le indagini hanno fatto emergere "elementi di responsabilità"

Un nuovo fermo nelle indagini sul triplice omicidio di Caselle. I Carabinieri hanno fermato questa notte Dorotea De Pippo, ex domestica della famiglia Allione ed ex convivente di Giorgio Palmieri, arrestato lo scorso 7 gennaio, con l'accusa di omicidio premeditato.

La donna, 52enne, è stata fermata perché sono emersi "gravi e convergenti elementi di responsabilità" nei suoi confronti. La De Pippo finora ha sempre negato di essere stata a conoscenza delle intenzioni omicide dell'ex convivente. Lo stesso Palmieri ha escluso la complicità di Dorotea.

Non è ancora chiaro cosa sia successo la sera del 3 gennaio. Palmieri ha confessato di essersi presentato a casa degli Allione, per spiegare che non era in grado di pagare un debito contratto con loro, a causa di una difficile situazione economica personale. L'uomo, dopo che la discussione è degenerata, avrebbe preso un tagliacarte e con questo avrebbe ucciso Claudo e Mariangela Allione, per poi prendersela con la 94enne Emilia.