Strage di Duisburg, catturato il boss latitante Francesco Nirta

Aveva fatto perdere le sue tracce nel 2007. Dovrà scontare l'ergastolo

Francesco Nirta, 39enne condannato all'ergastolo per la strage di 'ndrangheta di Duisburg, è stato catturato venerdì pomeriggio in un'azione congiunta realizzata dalle polizie italiana e olandese. Trovato - scrive il Corriere - in un appartamento lussuoso di Utrecht, di lui non si sapeva più nulla dal ferragosto del 2007, quando era stato condannato all'ergastolo con altri membri della sua famiglia.

Per l'eccidio consumato davanti al ristorante da Bruno di Duisburg, Nirta dovrà trascorrere il resto della vita in carcere. Condannati con lui altri sei boss. Nella strage, epilogo di una faida ventennale tra le famiglie Nirta-Strangio e Pelle-Vottari, rimasero uccise sei persone.