Straniero massacra carabiniere La pena? Obbligo di firma

Un romeno ha picchiato un carabiniere. Il giudice di Busto Arsizio decide di condannarlo solo all'obbligo di firma

Niente più che l'obbligo di firma. È questa la pena inflitta dal giudice del tribunale di Busto Arsizio ad un romeno senza fissa dimora che ha massacrato di botte un carabiniere accorso in aiuto di una coppia di fidanzati che erano stati aggrediti a Somma Lombardo.

Una violenza choc che ha ridotto il militare ad una maschera di sangue e che gli ha procurato fratture che l'ospedale ha dichiarato tanto gravi da richiedere 30 giorni di riposo. Eppure, nonostante la vile aggressione al carabiniere, ora il romeno dovrà solo mettere una firma al giorno in questura e poi sarà libero di andare dove vuole.

Massacrato un carabiniere

Ecco i fatti. Come ricostruisce la Provincia di Varese, al 112 arrivò la chiamata della coppia di giovani spaventati. I carabinieri sono corsi sul posto e hanno fermato il romeno prima che potesse far del male ai findazatini. Questi però, per evitare di farsi identificare, ha massacrato uno dei due carabinieri. "Il collega - scrive il quotidiano online - è intervenuto, bloccando il senza fissa dimora che è stato neutralizzato. È stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale su disposizione della Procura di Busto Arsizio".

Il giudice: "Obbligo di firma"

Tutto nomarle. Finché il balordo non è comparso di fronte al giudice. Tre gioorni fa l'udienza di convalida dell'arresto: peccato che il romeno non si farà nemmeno una notte in carcere, visto che è stato liberato e dovrà solo "presentarsi ogni giorno in casema per firmare".

Chissà cosa avrà pensato il carabiniere costretto ad un letto di ospedale. Ora il romeno potrà tornare a delinquere, attività certo non compromessa da un obbligo di firma. E invece i militari, se era ancora necessario, avranno capito che se anche un criminale li manda all'ospedale non rischia nulla.

Commenti

buri

Lun, 17/10/2016 - 11:49

vergogna, cosa dicono il CSM e l'ANM, troverano una scusa anche questa volta? ecco spiegato lo scarso prestigio della magistratura e la mananza di fiducia nella giustizia

Mauri44

Lun, 17/10/2016 - 11:49

se il bravo rumeno fosse analfabeta cosa dovrebbe fare. .

carlocarlo60

Lun, 17/10/2016 - 11:58

SEMPRE DI PIU' OGNI GIORNO MI CONVINCO CHE SIAMO UN paese DI PAZZI CATTO\SOCIAL\COMUNISTI. BISOGNA ABBATTERE CON IL "NO" AL REFERENDUM RENZI E LA SUA COMBRICCOLA.

Vigar

Lun, 17/10/2016 - 12:17

E qual'è la notizia?.....ci siamo capiti!

Ritratto di Mike0

Mike0

Lun, 17/10/2016 - 13:28

Messaggio chiaro: delinquenti di tutto il modo venite pure in Italia a delinquere! Vi sarà garantita l'immunità a qualsiasi provvedimento disciplinare, affinché possiate continuare indisturbati nel vostro intento, alla facciaccia degli italiani che pagano le tasse. Che schifo di governo!

maurizio50

Lun, 17/10/2016 - 13:32

Ancora una volta in Italia certi giudici (non sbaglio a dire che sono schierati a sinistra?)danno una chiara dimostrazione di come si deve sovvertire l'ordine costituito: sentenze come quella del giudice di Busto Arsizio infatti ancora una volta dequalificano le Forze dell'Ordine ed autorizzano i farabutti ad agire con violenza ; tanto l'impunità per gli stranieri nei nostri Tribunali è garantita!!!!!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Lun, 17/10/2016 - 13:57

Scusate vorrei sapere se l'assegno per il "sussidio" lo danno alla risorsa direttamente quando va a firmare o dopo in comune.

honhil

Lun, 17/10/2016 - 14:18

La sentenza di questo giudice non è soltanto ideologica, ma sembrerebbe essere anche anticostituzionale. Forse Matterella ancora una volta si disinteresserà della questione, ma è il momento che gli addetti alle forze dell’ordine facciano sentire la propria voce. A parti invertite, a quest’ora l’italiano sarebbe in galera con l’accusa di tentato omicidio. Queste gente andrebbe cacciata dalle aule di giustizia per indegnità! Senza contare che tale decisione è un incoraggiamento a tutto il canagliume presente in Italia e a quello in arrivo a massacrare chiunque si frammette tra di loro e il crimine che sta compiendo.

fedeverità

Lun, 17/10/2016 - 14:43

I Giudici,sono il nostro mal di GIUSTIZIA!! CHE VERGOGNA!

elpaso21

Lun, 17/10/2016 - 14:44

Insomma sono sempre e soltanto i carabinieri a prenderle, e il giorno dopo l'aggressore è libero. Non mi pare tutta questa novità.

elpaso21

Lun, 17/10/2016 - 14:45

Ah dimenticavo: l'aggressore è sempre uno straniero.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 17/10/2016 - 14:51

---------------applicata norma vigente al reato di resistenza a pubblico ufficiale-----una non notizia---hasta

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 17/10/2016 - 14:51

Assurdo. Se io pesto un cittadino, non dico un militare dell'Arma che sta compiendo il suo lavoro, come minimo mi becco una denuncia con tanto di carcere e risarcimento danni. Ma dove siamo finiti? Poi non vengano a dire che la gente si incazza per nulla o che gli Italiani sono razzisti.

routier

Lun, 17/10/2016 - 15:21

Con la giustizia che ci ritroviamo, al carabiniere è andata bene. Poteva essere lui condannato all'obbligo di firma e tante scuse al criminale! Finché i magistrati non saranno eletti dal popolo e, nel caso, destituiti dal popolo stesso, avremo una giustizia assai....."discutibile" (dolce eufemismo).

alberto cambiano

Lun, 17/10/2016 - 16:07

elkid: ci metterei anche lesioni gravi e percosse, che ne dice? può bastare? Mi rifiuto di pensare che possano esistere italiani come lei che ragionano da anti-italiani, eppure è così. Solidarietà al carabiniere!

manfredog

Lun, 17/10/2016 - 16:08

Nei commenti del 'Il Giornale': applicata la norma di dare spazio a tutti, anche agli 'strutti' !! mg.

ziobeppe1951

Lun, 17/10/2016 - 16:14

Elkid...14.51.... non basta il reato di resistenza a pubblico ufficiale, il troglodita deve anche risarcire lo Stato Italiano per le spese mediche nonché per i mancati giorni di lavoro di un lavoratore pagato con soldi pubblici (o tu sei esente?)...Asta

Polgab

Lun, 17/10/2016 - 16:28

Dobbiamo fare come negli Stati Uniti, eleggere anche i magistrati, anzi sopratutto i magistrati. Il popolo deve poter decidere chi gli assicura la migliore giustizia possibile e non essere in balia degli amici degli amici dei catto-comunisti.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 17/10/2016 - 16:39

RIPROVOOOO!!! Ovviamente il nome del giudice NON viene dato a sapere. In merito all'interpretazione del codice penale, RICORDO che FROTTOLO per DECRETO ha fatto passare una norma che prevede che per pene UGUALI o INFERIORI a 2 anni, NON SI VADA PIU IN GALERA!!! Prima di questa normativa il termine era di 1 anno Elpirl!!! CAPPITTO MI AIII. Altro motivo per dire #RENZIACASACOLNO.

Ritratto di nando49

nando49

Lun, 17/10/2016 - 16:51

Troppa libertà di interpretazione delle leggi è consentita ai giudici. La riforma della giustizia deve partire dal concetto della certezza di pena. Togliamo tutte le leggi che consentono sconti di pena o riduzioni per interpretazioni garantiste. Gli immigrati, poi, in quanto tali, godono di una sorta di immunità che li ha fatti accorrere in massa nel nostro paese.

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Lun, 17/10/2016 - 17:28

Così è se vi pare....

Ritratto di MaxVetter

MaxVetter

Lun, 17/10/2016 - 17:37

Scusate, ma mi sembra che si faccia un po' di confusione e lo dico da carabiniere in congedo e laureato in giurisprudenza. Non c'è stato nessun processo e il rumeno non è stato condannato alla "pena" dell'obbligo di firma. Si è trattato solo dell'udienza di convalida dell'arresto, il giudice ha convalidato l'arresto poi il rumeno è stato scarcerato in attesa del processo. Anche a me lascia perplesso il fatto che il giudice non abbia optato per la detenzione visto che sono presenti sia gli estremi della resistenza a pubblico ufficiale (art.337) che quelli di lesioni personali (art.582), ma per capire meglio bisognerebbe leggere tutti gli incartamenti, ciò detto, dal mio modesto punto di vista il giudice sembrerebbe aver sbagliato. Spero che il giudice che processerà questo galantuomo non sarà di mano altrettanto leggera.

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Lun, 17/10/2016 - 18:20

questa è la discrezionalità che la COSTITUZIONE (intoccabile) consente ai magistrati...........poi qualcuno dice che l'italia è il la patria del DIRITTO

MOSTARDELLIS

Lun, 17/10/2016 - 18:24

La magistratura italiana è la peggiore del mondo. Che dice Davigo di questa ennesima ingiustizia?

paavo

Lun, 17/10/2016 - 19:36

Carabinieri, agenti di poizia, usate le armi 'legittima difesa' i magistrati potranno cosí finalmente accettare i fatti.

DAZG

Mar, 18/10/2016 - 00:50

Gli italiani sono ormai un´esempio di ignavia.

Malacappa

Mar, 18/10/2016 - 01:03

Questa e' pura follia,se fosse stato il contrario il povero carabiniere avrebbe dovuto pagare i danni e mantenerlo tutta la vita,ripeto fino alla noia in USA sto furfante sarebbe al cimitero dove merita stare.

Ritratto di SantiBailor69

SantiBailor69

Mar, 18/10/2016 - 07:01

Paese avvitato su se stesso! Siamo ormai alla frutta!!!

Ritratto di SantiBailor69

SantiBailor69

Mar, 18/10/2016 - 07:04

Con queste premesse puo' ben mantenersi l'ordine sociale!

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mar, 18/10/2016 - 09:38

La peggiore magistratura del mondo ha colpito ancora.