Strisce blu, niente multa per chi sosta oltre l'orario pagato

Il ministero dei Trasporti precisa: "Non ci sono violazioni del Codice della strada, ma la differenza va saldata"

Niente multa a chi sosta sulle strisce blu oltre l'orario pagato. A spiegarlo è il ministero delle Infrastrutture. Il tutto perché "in materia di sosta, gli unici obblighi previsti dal Codice sono quelli indicati dall’articolo 157, comma 6, e precisamente l’obbligo di segnalare in modo chiaramente visibile l’orario di inizio della sosta, qualora questa sia permessa per un tempo limitato, e l’obbligo di mettere in funzione il dispositivo di controllo della durata della sosta, ove questo esista; la violazione di tali obblighi comporta la sanzione prevista dal medesimo articolo 157, comma 8, del Codice medesimo".

Alcuni Comuni hanno obiettato che un parere del ministero dell’Interno del 2003 sostiene il contrario. Ma il Ministero dei Trasporti ha risposto: "Non risulta alcuna situazione di conflitto interpretativo con il ministero dell’Interno: quest’ultimo, infatti, in seguito a un riesame della propria posizione espressa nel 2003, ha successivamente (nel 2007) condiviso la disamina della tematica svolta dal Mit ed emesso (nel 2010) una serie di pareri in tal senso", pareri condivisi dal Servizio della Polizia Stradale del Dipartimento di Pubblica Sicurezza. Insomma, se la vostra auto rimane parcheggiata oltre l'orario pagato, non rischiate alcuna multa, ma va pagata la differenza. Per recuperare i mancati pagamenti, le amministrazioni locali possono affidare al gestore del servizio le azioni necessarie al recupero delle evasioni tariffarie e dei mancati pagamenti, ivi compresi il rimborso delle spese e le penali, da stabilire con apposito regolamento comunale, secondo le indicazioni e le limitazioni fornite dal Codice Civile e dal Codice del Consumo.

Commenti

lento

Gio, 20/03/2014 - 18:57

Quando dietro c' e' la camorra !!

leo_polemico

Gio, 20/03/2014 - 19:13

Gradirei un "supplemento" all'articolo, con la citazione degli articoli di legge, relativo al tempo necessario per raggiungere la colonnina per il pagamento e il ritorno all'auto in sosta per esporre il tagliando. Mia figlia ha dovuto questionare con un "avvoltoio", ausiliare del traffico, che, in quel poco tempo, aveva già iniziato a compilare la multa. Mi risulta che alcune amministrazioni abbiano dato in appalto tale compito alla stessa società di gestione dei parcheggi e che sugli importi delle multe abbiano una percentuale, che, a quanto sussurrato, è dell'ordine del 15 %. Il "buon senso", da usare in questi casi, è un articolo quasi sempre esaurito...

Ritratto di emarco54

emarco54

Gio, 20/03/2014 - 23:15

tie' Pisapia, adesso tutte quelle belle righe blu non ti permetteranno piu' di rubarci un sacco di soldi !!!!!!!!!