Strisce blu oltre l'orario pagato, i sindaci contro il ministero: "Continueremo a fare le multe"

Il ministro Lupi: "Niente multe, il codice della strada non lo prevede". Ma i sindaci andranno avanti a far le contravvenzioni. Forse perché così fanno cassa?

Adesso è braccio di ferro tra il ministero delle Infrastrutture e un esercito di sindaci che fanno cassa a suon di multe. Al centro le contravvenzioni a chi sosta sulle strisce blu oltre l'orario pagato. Secondo il dicastero guidato da Maurizio Lupi sostare in un parcheggio troppo a lungo non può far scattare la multa. Ma i primi cittadini non ci stanno e intimano ai vigili di andare avanti a stangare chiunque sfori, anche di un solo minuto, l'orario di lavoro. Perché l'informativa di Lupi proprio non è piaciuta all'Anci. Forse perché a suon di multe molti sindaci fanno quadrare i conti del Comune.

"Se ho pagato la sosta del pedaggio a pagamento e alla scadenza di questa sosta, dopo avere comunque pagato, sto dieci minuti in più non posso ricevere la multa per sosta senza pagamento ma dovrò completare il pagamento per la differenza tra la sosta che ho pagato e il tempo che sono rimasto", rassicura Lupi. E aggiunge che si tratta di "un cambio di mentalità e di certezza delle regole: ai cittadini chiediamo di rispettare le regole del codice della strada; ai Comuni chiediamo di rispettare le leggi che il codice della strada prevede". Il ministro interviene dopo che ieri sera l’Anci aveva "gelato" gli automobilisti sostenendo che i Comuni hanno la facoltà di regolamentare la sosta e quindi di sanzionare chi la prolunga oltre l’orario per il quale ha regolarmente pagato il ticket.

Per l’Associazione nazionale dei comuni italiani "se la sosta avviene omettendo l’acquisto del ticket orario, si deve necessariamente applicare la sanzione prevista dal codice della strada; se invece la sosta si protrae oltre l’orario per cui è stata pagata la tariffa dovuta, si applicherà la multa prevista dal regolamento comunale". Sulla vicenda è intervenuto anche il Codacons chiedendo al dicastero di "spiegare che fine fanno le multe nulle date negli ultimi 60 giorni". L'associazione dei consumatori è, infatti, convinta che tutte queste multe vadano annullate. Per questo ha già presentato centinaia di ricorsi per conto degli automobilisti multati e sta studiando anche la possibilità di un’azione collettiva per il recupero delle somme già versate. Ma Lupi è stato chiaro anche nei confronti dell’associazione dei consumatori: "Non serve una norma perchè sia il ministero dei Trasporti, sia il ministero dell’Interno hanno verificato che l’interpretazione della norma è molto chiara e quindi per noi il caso è chiuso. Mi auguro che per una volta non si complichi la vita ai cittadini e le amministrazioni pubbliche facciano il loro dovere".

Commenti
Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Sab, 22/03/2014 - 15:29

L' Italia è allo sbando ormai...nemmeno per una bagattella come questa si riesce a fare chiarezza...l' unica certezza è il tartassamento del cittadino e lo strane che viene fatto dei suoi diritti. Poi non so a voi, ma al mi generalmente scade il biglietto del parcheggio solo quando mi reco presso qualche solertissimo ufficio del comine

volp

Sab, 22/03/2014 - 15:59

È' chiaro che la presa di posizione dell'ANCI e' per fare cassa come dimostra la tassazione locale aumentata in modo stratosferico negli ultimi anni. Questo e' il federalismo che si è' creato in Ialia, solo questo.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 22/03/2014 - 16:04

il 60-70 % dei comuni è in mano alla sinistra. come mai i comuni vogliono multare e non rispettare le leggi di stato, anche esso di sinistra? la risposta è che la sinistra ama avere i poteri e i soldi, ma non è disposta a concedere giustizia per il popolo. sinistronzi, benvenuti nel vostro sistema comunista mafioso!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 22/03/2014 - 16:08

Sono tempi da Lupi e d'elezioni.

giusemau

Sab, 22/03/2014 - 16:26

poveri noi..con cervelli bacati del genere..hanno rotto

michele lascaro

Sab, 22/03/2014 - 16:39

E già, i sindaci campano con le multe giuste ma, soprattutto, ingiuste. Ora se ne vedono sfilare alcune da sotto le zampe.

forbot

Sab, 22/03/2014 - 16:41

Vorrei tanto sapere: Quando nei paesi c'era soltanto uno o due parcheggi a pagamento e tutte le strade e piazze erano libere di poter sostare a proprio piacimento; come facevano i comuni a tirare avanti, anche molto meglio di come fanno adesso, visto che di opere nuove importanti, ma neanche le buche e fossi vengono più sistemati come una volta. Dove finisce questa marea di soldi che incassano? Rispetto al passato, quando non esistevano le strisce blù in ogni dove. Non si vedono opere nuove se non un aumento del degrado. Che disastro, aver messo a tacere la coscienza! Ma non disperiamo, perchè tempo verrà ed anche questa ritornerà. Così è sempre stato nei secoli e lo sarà ancora, il mondo non finirà per questo.

gigi0000

Sab, 22/03/2014 - 16:41

Non sarebbe il caso di denunciare i sindaci per tentata truffa o estorsione?

wrights

Sab, 22/03/2014 - 16:50

La mentalità non cambierà mai, perché non c'è "interesse"; Quindi o si continuerà con le multe, oppure il Comune applicherà "le sanzioni" per il ritardo o meglio per l'inadempienza contrattuale. Chiamatele come vi pare, ma in sostanza il tutto come o peggio di prima.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 22/03/2014 - 17:06

Siamo arrivati all'epoca dei Comuni; ormai Roma è vista come ladrona e gli Altri hanno preso la stessa strada; forse occorre che si instauri una Dittatura almeno ci sarà più ordine e dirittura morale; via i nani ed i pigmei avanti tutta. Shalom

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Sab, 22/03/2014 - 17:09

Siamo fuori di testa , ognuno fa come gli pare nessuno rispetta più niente e tutti credono di avere il diritto di fare le cose a proprio piacimento , tranne il cittadino che deve pagare , pagare e pagare . Ecco , questo è uno dei motivi per cui la gente non crede più alla politica .

killkoms

Sab, 22/03/2014 - 17:09

ci campano con le multe!

cicero08

Sab, 22/03/2014 - 17:29

Bene, bene così dovranno pagare una caterva di spese ed onorare passando dal fare cassa a svuotare le casse...

eloi

Sab, 22/03/2014 - 17:34

Non è vero che i sindaci si lamentano per la perdita di introiti. si lamentano perchè non sanno come disporre il personale assunto, fuori concorso, tutto ausiliario. Ce ne sarebbe tanto bisogno per la messa a regime dei fossi, canali, torrenti e fiumi.

Ritratto di volpedeldeserto

volpedeldeserto

Sab, 22/03/2014 - 17:59

Il ministro ha scoperto l'acqua calda. Io racconto e posso dimostrarlo in qualsiasi luogo ed a qualsiasi ora, che, Il comune di Iglesias nel 2006 non non sanzionava l'automobilista per sosta scaduta. Mi trovavo ad Iglesias per lavoro avevo parcheggiato la macchina in P.zza Quintino Sella parcheggio con strisce blou l'ausiliario della sosta nel suo giro di controllo constatato che il tempo di sosta era scaduto;ha lasciato un avviso dove venivo invitato ad integrare il pagamento entro due giorni dal rilascio dell'avviso. SIGNORI SINDACI D?ITALIA NON ACCAREZZATE IL CITTADINO IN TEMPO DI ELEZIONI. accarezzatelo dopo essere stati eletti e non come fate voi diventate subito il nemico N°1 del VS elettore.

guerrinofe

Sab, 22/03/2014 - 18:05

Una volta si presentava come una barzelletta,ma ora a quanto pare sta diventando realta. LA NUOVA TASSA SULL'ARIA PULITA,pare che i comuni virtuosi possono imporre una tassa a seconda della grandezza della cassa toracica dei cittadini e del ritmo cardiaco. per dare piu "ossigeno" alle casse comunali!

RUSTICO

Sab, 22/03/2014 - 18:26

Come è possibile che dei Sindaci possano apertamente dire che violeranno la legge continuando a fare multe, nonostante il parere del Ministero delle Infrastrutture. Se fossi nel Ministero ADDEBITEREI AI SINDACI tutti i costi (PRELEVANDOLI DALLA LORO BUSTA PAGA)dei ricorsi fatti dai Cittadini. I Sindaci si devono assumere le loro responsabilità.

gigi0000

Sab, 22/03/2014 - 18:35

Articolo 40, della legge 8 giugno 1990, n. 142, rimozione dei sindaci, da parte del prefetto, per gravi e persistenti violazioni di legge. Mi sembra il caso in questione.

blackbird

Sab, 22/03/2014 - 19:24

E se invece di un costoso ricorso i cittadini multati facessero un esposto/denuncia per abuso d'ufficio? Prima o poi arriveranno condanne e "interdizione dai pubblici uffici".

vince50_19

Sab, 22/03/2014 - 19:48

"Governare gli italiani non è impossibile, è inutile." Questo è un altro esempio di interpretazione delle regole secondo le proprie convenienze. Sempre che quanto riferito nell'articolo sia vero. A proposito, la pensione di Sarcinelli di 90mila euro al mese non si tocca. Così decretò la corte costituzionale, fregandosene delle pensioni piccole e medie che verranno alleggerite. Qui ci vuole qualcosa di forte, visto che Renzino, fra le tante, "vende" 100 autoblu ma che ne arrivano oltre 200 (colpa del berlusca naturalmente) e che con sora Merkel ha fatto "melina, venduto fumo molto denso".. Le prese per il culo stanno superando ogni limite di sopportabilità: avere rotto il cazzo signori miei.

chiara 2

Sab, 22/03/2014 - 19:53

A Busto Arsizio (giunta di destra), dove lavoro, il Comune tra sosta a pagamento e disco orario sta facendo fallire tutti i negozianti del Centro....bravi bravi cari sindaci andate avanti in questo modo che cosi và bene

alvara

Sab, 22/03/2014 - 21:07

ho provveduto a mettere un cartello sul cruscotto che avverte che in caso di multa per orario scaduto demuncerò il verbalizzante per abuso in atti di ufficio e mettendo in bella vista i pareri del ministero.

Roberto Casnati

Sab, 22/03/2014 - 21:50

Hanno assolutamente ragione i sindaci! A cosa servirebbero i parcheggi a pagamento se pagando 1/2 ora si potesse stare tutto il giorno? Un'altra norma imbecille introdotta da un imbecille governo! Si dovrebbero piuttosto stabilire dei criteri di "tolleranza" per esempio percentuali: scatta la contravvenzione se si sosta oltre il 10% in più rispetto all'orario pagato.

Ritratto di emarco54

emarco54

Dom, 23/03/2014 - 00:49

Trovo incredibile che il cittadino , se non rispetta le leggi, viene massacrato ed invece i comuni si possono permettere il lusso di non rispettarle. Davvero una bella lezione di educazione civica. E poi ci si sorprende se tutti quanti odiamo sempre piu' i politici.

ninoabba

Dom, 23/03/2014 - 01:39

Signori Sindaci, non ho ancora Capito se siete una associazione profit, ai danni dei cittadini, anziche essere al sevizio dei cittadini. Vi do solo un piccolo esempio, sono stato multato trlamite , velox per eccesso di velocita, dai 70km Ora, sta di fatto che il contachilometri segnava, poco meno dei 70, ma , la mulga che mi e arrivata rispostava , Ben circa 10 km di differenza in piu, avete poi detrartto , 5 km, e qui sta il problema ammesso che la Mia velociata fosse veramente outré i 70 km Ora, vi Ricordo che che case automobilistiche dichiarano, che icontachilometri Hanno un. Errore, di be 10 km. mentre voi ne calcolate 5. Chi e che sbaglia, le case automobilestiche, o voi che pur di fare cassa, vessate I cittadini? Vi devo ricordare, che se volete che I cittadini siano corretti, dovete, essere voi I primi a desserlo, ma cosi non e. Le multe sono diventate un vessazione. Mi piace ricordarvi che voi dovreste, essere I primi ad essere corretti. Ma a Quanto pare la correttezza non e il vostro forte. I parcheggio e diventato un lusso, per noi, e Quanto detto dal ministro, che per la prima Volta dice una cosa corretta, voi state contestando, ma vi garantisco che se I cittadini, se continuate cosi, presto vi aiuteranno and andare a casa a zappare il giardino.

nino47

Dom, 23/03/2014 - 08:07

Scusate, a che servono le strisce blu,i parcometri i limiti di velosita' e quanraltro, se poi uno se ne frega degli orari e regolamenti e nessuono puo' multare?? Ma state uscendo tutti fuori di testa oppure, in linea col pensiero corrente, c'e' qualche organizzazione USA che fomenta la ribellione???

NON RASSEGNATO

Dom, 23/03/2014 - 08:47

Se non taglieggiano gli automobilisti (italiani) dove li trovano i soldi per mantenere i graditi ospiti africani?