Studenti contro Profumo che vuole prorogare i mandati"No ai rettori eterni"

Studenti, professori ed un gruppo di parlamentari Pdl, Pd ed Udc sul piede di guerra contro il ministro dell'Istruzione intenzionato a prorogare l'incarico per i rettori con il mandato scaduto nel 2011

Rettori immortali, praticamente degli highlanders. Come Albus Silente che nei romanzi di Harry Potter regge Hogwarts da oltre cent'anni.Gli studenti ci scherzano sopra, diramando in rete la foto di Silente, ma la questione invee è seria, serissima. Sembra proprio infatti che il ministro dell'Istruzione, Francesco Profumo, sia deciso a fare carta straccia delle riforma dell'università firmata dal suo predecessore, Mariastella Gelmini, almeno in quella parte che non prevede proroga per il mandato dei rettori in carica.
Non soltanto. Sembra che ci sia un ripensamento anche al limite di un solo mandato di sei anni sancito dalla legge approvata alla fine dello scorso anno. Un modo per impedire che la stessa persona regga il timone di un'università a vita, con tutte le conseguenze del caso, prima di tutto la trasformazione degli atenei in una sorta di feudi personali dove il rettore fa il bello ed il cattivo tempo insieme con i "baroni" di turno.
A denunciare il tentativo di tornare indietro è proprio l'ex ministro Gelmini insieme con un gruppo di parlamentari sia del Partito Democratico, sia dell'Udc, che aderiscono in modo trasversale all'appello per non bloccare la riforma. I primi a lanciare l'allarme però sono stati 150 docenti provenienti da diversi Atenei che chiedono chiarezza.
«In molti Atenei i rettori hanno concluso il loro ultimo mandato possibile nel 2011, ma sono rimasti in carica in virtù della proroga prevista dalla legge interpretata in modo del tutto arbitrario», denunciano Gelmini, Paola Binetti, Donata Lenzi e gli altri che hanno fondato il comitato "No proroga Rettori". Per il gruppo di politici è in atto un tentativo di vanificare l'applicazione della legge Gelmini soprattutto in materia di governance degli Atenei. «Nessuna nostalgia del passato ma avanti nell'attuazione della riforma e del suo ricambio generazionale», avverte la Gelmini.
All'appello dei politici si aggiunge quello degli studenti «Basta casta, basta baroni, basta giochi di potere. Ancora una volta siamo costretti a tornare sugli stessi temi per difendere il futuro della nostra università da chi crede di poterla usare a suo piacimento per soddisfare i propri interessi. Con la Riforma Gelmini pensavamo di aver fatto un passo in avanti e invece siamo ancora qui a parlare di rettori a vita e cooptazione. É ora di finirla di giocare sulle spalle degli studenti», attaccano Andrea Volpi e Mimmo Paternoster rispettivamente Presidente Nazionale e membro del Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari per Azione Universitaria.
Per Carlo Quintelli, professore ordinario presso l'Università di Parma «Profumo sta facendo una guerra per favorire poche persone ma senza alcun fondamento giuridico, se vuole cambiare legge deve fare un decreto e portarlo consiglio dei ministri».
Commenti
Ritratto di miladicodro

miladicodro

Gio, 14/06/2012 - 19:17

Il danno primario va imputato a napolitano,che hà dato il Paese in mano a dei principianti attempati e pericolosi,provenienti da ambienti da catena di Sant'Antonio,abituati a salameccarsi a vicenda.Auguriamoci che queste baronie vengano cancellate una volta per tutte.Se guerra,guerra sia.

Massimo Bocci

Gio, 14/06/2012 - 19:28

il regime (della vera MAFIA) che si auto perpetua e dove meglio nelle scuole pubbliche piene di cooptati del regime e allora il capo e cazz.......deve essere affidabile,...visto come quello che c'ì ha ridato la credibilità internazionale,......il sottoposto Crucco, quello dei compitini a casa e allora cosa vi meravigliate,cosa credete di essere in una democrazia ILLUSI, qui regime dal 47 comunista catto chi altri la premiata società ladri di Pisa & C........... Il C. sta per quei cogli...oni che ci credono, a proposito a letto presto perché quelli del regime RUBANO, MAGNANO,RUBANO,MAGNANO......ma il conto lo paga sempre il C.

voce.nel.deserto

Gio, 14/06/2012 - 22:48

Non entro nel merito.Rilevo che il Governo tecnico non fa un buon servizio al paese quando rischia di essere mandato a casa ponendo la fiducia su questioni squisitamente politiche ,che potranno essere risolte con acconcia disciplina dopo le elezioni del marzo 2013. Il Governo Monti non deve distrarsi dal compito assegnatogli che è quello di incidere sulla politica economica di questo paese.Sarebbe grave che ora,che siamo giunti al punto cruciale del rilancio dell'economia europea ed italiana,il governo tecnico bel bello si facesse mandare a cassa su questioni che non sono di sua stretta pratica pertinenza.Monti pensi a coordinarsi con Hollande con la Merkel,con Juncker e con gli altri dell'Eurozona e lasci stare gli affari marginali. "De minimis non curat praetor".E Monti deve perseguire ben altri obiettivi che una discutibile riforma della normativa sulla corruzione o sulla scuola!

giovannib

Gio, 14/06/2012 - 22:45

ma voi credevate davvero che questo governicchio di "VECCHI" burocrati attaccasse la casta "MAFIOSA" dei poteri occulti interni allo Stato? POVERI ILLUSI che Dio ce la mandi buona

Loreno Bardelli

Ven, 15/06/2012 - 08:51

La CASTA , come una piovra ha tentacoli che si spingono in ogni campo .... anche quello universitario . Del resto cosa possiamo aspettarci da un ministro che si dimise , per palese incompatibilità , dalla presidenza del CNR solo dopo una incalzante campagna stampa ! Per inciso presidente del CNR è stato poi nominato l'onorevole PD Nicolais , già ministro del governo del prof. Prodi ( e ti pareva ? )

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 15/06/2012 - 11:19

Francesco? Il campione delle risposte puntuali ed "a tono". Basta sentire una sua qualsiasi intervista...e si dovrà ricorrere alla mappa cittadina per ritrovare la strada di casa. Anche per gli abitanti della piccola Savona. Che, poi, è la città che può orgogliosamente fregiarsi di aver dato i natali ad un personaggio del suo calibro. Vero e proprio "profumo di nebbia".

Sfida

Mar, 19/06/2012 - 22:59

Vorrei indicare l'originale del volantino: http://www.sfida.eu/index/2012/06/14/proroga-mandati-dei-rettori-diteci-i-veri-motivi/ Grazie.

Sfida

Mar, 19/06/2012 - 22:59

Vorrei indicare l'originale del volantino: http://www.sfida.eu/index/2012/06/14/proroga-mandati-dei-rettori-diteci-i-veri-motivi/ Grazie.