Lo stupore di non essere un calcio mediocre

Patrice Evra ha vinto una Champions League, un Mondiale per club, cinque campionati inglesi, 5 Community Shield, cinque coppe di Lega inglesi, uno Scudetto, una coppa Italia, una Supercoppa italiana. E ieri, il giocatore della Juventus, a Sky ha detto questo: «Vorrei rispondere alla gente che critica il calcio italiano e spero gente venga a giocare qui. In Inghilterra è più uno show, come due boxeur che lottano e cade il primo che è stanco. Qui se tatticamente non sei bravo non puoi giocare. Hai bisogno più di intelligenza che talento».

Ci serve che ce lo dica qualcuno con 237 presenze nel Manchester United di Alex Ferguson. Ci serve che ci aprano gli occhi su noi stessi: la Serie A sarà più ridimensionata rispetto al passato, ma è calcio vero. È calcio tosto. Così autoconvinti di essere i nuovi paperini d'Europa che cerchiamo conferme alle nostre certezze. Vogliamo che ci dicano di essere diventati un campionato mediocre. Poi arriva Evra e ti invoglia a ragiornarci su: 716 gol in 28 giornate di campionato, Higuain che ha la stessa media gol di Cristiano Ronaldo e Suarez, più alta di Messi; Buffon che ha il record dell'anno di imbattibilità d'Europa, oltre che il record italiano degli ultimi vent'anni; il campionato che è aperto per lo Scudetto, per le coppe europee e che adesso s'è riaperto anche per la salvezza. La verità è che abbiamo tutto. Tranne la convinzione di avercelo.

Commenti
Ritratto di Farusman

Farusman

Lun, 07/03/2016 - 19:08

Il nostro calcio? Ieri a San Siro quanti italiani c'erano in campo? Quanti sono gli italiani titolari nelle squadre di vertice? Il problema è lì; la nazionale è molto indietro nel ranking europeo e mondiale: ecco perché il nostro calcio è mediocre. Occorre vengano cambiate regole e mentalità. Aspetta cavallo.....

pilave

Mar, 08/03/2016 - 02:43

I dati citati sono veri, però quando vedi una partita ti cascano le braccia. Lo stop della palla non si usa più, si sbagliano i passaggi più facili, non si vede una triangolazione fatta come si deve, tutti corrono, corrono e corrono ma dovrebbe essere il pallone a correre.

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Mar, 08/03/2016 - 07:22

però c'è da dire che l'imbattibilità di Buffon e della juve è frutto di taroccamenti mai visti altro che tattica e cavolate simili !!! quelli della juve possono picchiare come fabbri e non vengono neanche ammoniti .... facile così fermare gli avversari e fare record ....

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Mar, 08/03/2016 - 07:25

Farusman ancora con questa storia degli stranieri in campo ? ma ti rendi conto che in nazionale abbiamo titolari pippe mega galattiche come chiellini e bonucci ? se questo è il meglio che c'è in italia ben vengano 11 stranieri per squadra almeno giustificano i soldi degli abbonamenti !!!

Ritratto di Farusman

Farusman

Gio, 10/03/2016 - 13:49

Venanziolupo, Chiellini e Bonucci saranno anche pippe, ma gli undici stranieri che schiera l'Inter non sono certo da meno.Ci sono in giro molti ragazzi nati in Italia che valgono tanto quanto le pippe straniere pagate a peso d'oro. Un movimento sportivo si basa e si giudica dai prodotti nazionali: quanto più è forte nel far crescere i propri prodotti tanto più facilmente puo' importare campioni. Non è difficile da capire anche per uno come lei che mette l'antijuventinità come base di ogni ragionamento.