Stuprò e uccise bimba: il migrante aveva già violentato una 11enne

Il migrante iracheno accusato di aver stuprato e ucciso una 14enne secondo la Procura tedesca aveva già violentato un'altra bambina

La sua storia aveva sconvolto la Germania. Una Germania, peraltro, già sull'orlo di una crisi di nervi (politica) sulla questione migranti. Il ministro dell'Interno Seehofer e Angela Merkel hanno trovato un compromesso, ma la crisi è stata davvero vicina.

Nel suo discorso ai dirigenti della Csu, Seehofer due sere fa ha citato anche la storia della piccola Susanna, la 14enne stuprata e uccisa - secondo l'accusa - da un profugo. "Non posso assumermene la responsabilità" come ministro, ha detto Seehofer.

Susanna Feldmann, 14 anni, capelli neri, a inizio giugno è stata ritrovata cadavere dagli inquirenti di Wiesbaden, 17 chilometri lontana dalla sua casa a Magonza. Era stata data per dispersa il 22 maggio, dopo essere uscita con delle amiche. Secondo la Procura, l'adolescente sarebbe stata rapita, stuprata e infine ammazzata da un migrante iracheno di 21 anni, Ali Bashar, insieme ad un complice. L'avrebbero strangolata e seppellita in modo che nessuno potesse trovarla. Per rinvenire il cadavere era stato necessario l'aiuto di un altro richiedente asilo afghano, 14enne, che aveva indicato agli inquirenti il luogo della sepoltura.

Per provare a sfuggire alla cattura, l'iracheno - scriveva la Bild a giugno - "era fuggito con la sua famiglia nel Paese d'origine". Per superare i controlli all'aeroporto avrebbero usato generalità differenti da quelle inserite nel biglietto. Da Dussendolf sarebbero arrivati a Erbil, passando da Istanbul. Solo dopo qualche giorno le autorità dell'Iraq (su richiesta di quelle tedesche) sono riuscite a rintracciarli e a catturare il sospettato. Nel frattempo, la polizia aveva fermato un altro richiedente asilo 35enne, questa volta turco, sospettato anche lui di aver ucciso la ragazza. Entrambi vivevano in un centro profughi a Wiesbaden. La richiesta di asilo di Ali, dei genitori e dei suoi cinque fratelli era stata respinta, ma la famiglia si trovava ancora in Germania in attesa del giudizio in appello.

Ora, però, sul passato del giovane profugo emergono nuove ombre. È infatti accusato anche dello stupro di una bambina di 11 anni. Secondo la Procura il 21enne avrebbe violentato a marzo la piccola in un centro per rifugiati a Wiesbaden, nell'ovest della Germania. Con lui è accusato anche un adolescente afghano, lo stesso che nel giugno scorso aveva denunciato alla polizia lo stupro e l'uccisione di Susanna.

Commenti

killkoms

Mar, 03/07/2018 - 19:34

eccolo qua!il "profugo da un paese in guerra" che però,per sottrarsi alla giustizia tedesca,era ritornato,(di sua volontà e a sue spese) nel predetto paese (anche con la guerra)!

moshe

Mar, 03/07/2018 - 20:21

questo è uno dei milioni di omicidi firmati "sinistra" !!!!!

Alessio2012

Mar, 03/07/2018 - 20:46

E SE VE PIACE COSI'... CONTENTI VOI!!!

vecchiomontanaro2

Mar, 03/07/2018 - 21:01

meglio non commentare, il fatto si commenta da solo!

federik

Mar, 03/07/2018 - 21:10

Cosa improbabile, ma se proprio non si trovasse il boia per questo bastardo mi offro volontario.

Ritratto di navigatore

navigatore

Mar, 03/07/2018 - 21:32

ahahahaaha , leggo 1 commento e dove stanno gli altri ? dalle mia parti vi chiamano PATACCa

maricap

Mar, 03/07/2018 - 22:03

Rifarsi su chi lo ha fatto entrare.

CidCampeador

Mer, 04/07/2018 - 00:11

@maricap infatti una class action contro i responsabili dell'invasione

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 04/07/2018 - 08:21

Ma queste persone non interessano alle toghe rosse il problema sono le leghe.

bistecca

Mer, 04/07/2018 - 08:26

Federik, se per qualunque motivo quel giorno tu non potessi, ti sostituisco io.

dagoleo

Mer, 04/07/2018 - 08:38

Magnifico. Le stesse preziose risorse che la Boldrini vuole portare in massa in Italia. Grazie.

jenab

Mer, 04/07/2018 - 08:56

forse in germania lo mettono in galera, fosse successo qui, sarebbe libero con tante scuse, e saviano che ci fa la morale sui profughi.

windpd

Mer, 04/07/2018 - 10:24

pattume islamico

Massimom

Mer, 04/07/2018 - 10:34

Tutti adolescenti?

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 04/07/2018 - 10:57

pena di morte.

Una-mattina-mi-...

Mer, 04/07/2018 - 11:06

EH SI', IL PROBLEEMA E' DECISAMENTE IL FASCISMO: INFATTI A MOLTI MANCA TANTISSIMO