Stupra una donna down, 50enne argentino arrestato a Milano

L'orrenda violenza è avvenuta in Spagna ormai cinque anni fa: oggi gli uomini della polizia di Milano hanno arrestato un 50enne argentino ospitato da amici in via Padova

Tutti gli stupri sono orrendi allo stesso modo. Ma quello ai danni di chi è affetto da disabilità, così come quello sui minori, è se possibile ancora peggiore.

Rientra in questa categoria la violenza per cui è stato arrestato a Milano un uomo argentino di 50 anni, accusato di aver violentato sessualmente una donna affetta da sindrome di Down. Lo straniero è stato fermato dagli agenti della polizia del capoluogo lombardo ma le contestazioni per cui è stato arrestato si riferscono a fatti avvenuti in Spagna fra il 2011 e il 2012.

L'argentino infatti è stato fermato in esecuzione di un mandato di arresto europeo emesso dalle autorità iberiche nello scorso aprile, poi eseguito dagli uomini della Divisione anticrimine della città ambrosiana. Stando alle prime informazioni disponibili il cinquantenne avrebbe abusato della donna down proprio all'interno di un centro per disabili di Barcellona, dove era impiegato come inserviente.

La donna, disabile all'85%, è stata stuprata ed è anche rimasta incinta ma la gravidanza si è interrotta poco dopo il concepimento. Ed è proprio grazie al Dna prelevato da quel feto mai nato che è stato possible prelevare la traccia del Dna che ha poi consentito di risalire fino al violentatore fermato oggi.

Così per gli uomini della Polizia di Stato hanno potuto fare irruzione in un appartamento in via Padova dove abitano alcuni conoscenti dell'argentino. Quindi è scattato il tranello: secondo quanto riferisce Il Messaggero i poliziotti hanno sparso la voce che c'erano alcune carte da verificare in commissariato, dove avrebbe dovuto presentarsi anche il cinquantenne. Caduto nella trappola, lo straniero è stato quindi arrestato e ora dovrà rispondere delle gravi accuse formulate contro di lui da parte della magistratura spagnola.

Commenti

Divoll

Ven, 22/09/2017 - 15:41

Argentina? C'e' la guerra in Argentina? Perche' tutta la feccia dell'umanita' si travasa in Italia? Tutto questo deve finire. Ci vorrebbe una stretta fortissima sui permessi di soggiorno, da limitare a quel solo 4% di veri profughi di guerra. Urge una moratoria per almeno alcuni anni verso tutti gli altri non-europei.

nomen-omen

Ven, 22/09/2017 - 17:11

Espulsione immediata verso la Spagna dove pagherà finalmente per il suo infame comportamento.

Ritratto di hardcock

hardcock

Ven, 22/09/2017 - 17:16

Qualunque sia la nazionalità del colpevole impiccagione, che non costa un centesimo, e la carogna cremata ed usata come concime o dispersa in alto mare. Molice Linyi Shandong China

Libertà75

Ven, 22/09/2017 - 18:32

per fortuna che lo hanno fermato, altrimenti elkid avrebbe negato la possibilità di simili disfatti

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 22/09/2017 - 18:33

RIPROVOOO!! Caro Divoli 15e41,se ti legge la PRESIDENTA sei spacciato, vieni subito in Nicaragua!!!lol lol.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 22/09/2017 - 18:38

Per esperienza ,so per certo che i cittadini argentini residenti in Spagna hanno doppio passaporto italo argentino ottenuto per discendenza da emigrati italiani. Scelgono la Spagna per ovvi motivi linguistici. Ma come si fa: stuprare una povera disgraziata down. Ma sei u n vero bastardo allora. Castrazione subito e galera a Carabanchel.

roberto.morici

Ven, 22/09/2017 - 18:54

Sono contrario alla pena di morte. Ma in certi casi particolari le bestie vanno abbattute.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 22/09/2017 - 19:09

Ma vengono tutti qui, per l'impunità?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 22/09/2017 - 23:27

Te lo spiego io, Divoll... Questo che dici succede perché l´Italia é la patria del sudiciume mafioso e della prepotenza fascista ... E la causa di tutto questo degrado che é in aumento é dovuto a dei vigliacchi, sudici, ottusi e ignoranti prepotenti che provenendo dal basso sono arrivati ad occupare in Italia i luoghi della cultura e della informazione, questi cobardi censurano la Veritá pensando far bene al paese con il loro nazionalismo patacca di nascondere sotto al tappeto il lordo sudiciume della loro casa.

soldellavvenire

Sab, 23/09/2017 - 08:45

finite le foto di stupratori?

soldellavvenire

Sab, 23/09/2017 - 08:56

questoggi gli stupratori nazionali od oriundi battono gli immigrati, prima o poi doveva succedere