Stupro a Firenze, il secondo carabiniere: "Ho fatto tutto quello che decideva il capo"

Le due studentesse americane avevano in corpo una quantità d'alcol oltre la norma. Ma il pm: "Serve una perizia". E i due militari: "Non c'è stata violenza"

Quattro ore dopo il rapporto sessuale le due ragazze americane avevano ancora nell'organismo una "rilevante quantità" di alcool sopra la norma. Gli accertamenti scientifici e medico-legali consegnati oggi alla procura di Firenze cercano di far luce sulle denunce per violenza sessuale, presentate una settimana fa in questura a Firenze contro due carabinieri (ora indagati). Si tratta di un primo riscontro che, come ha spiegato il procuratore capo Giuseppe Creazzo, non è sufficiente tuttavia a stabilire se le due ragazze fossero ubriache e in che misura non fossero lucide quando hanno incontrato i due militari fuori dalla discoteca Flo a piazzale Michelangelo e poi sono state accompagnate a casa con l'auto di servizio fino davanti al palazzo di Borgo Santi Apostoli dove si sono consumati i rapporti sessuali. Sesso che secondo i due carabinieri accusati e indagati sarebbe avvenuto in modo consenziente da parte delle due ragazze, rispettivamente di 19 e 21 anni, e senza violenza.

"Ho sbagliato, ma ho fatto tutto quello che decideva il capopattuglia Marco Camuffo", avrebbe detto ai pm Pietro Costa, uno dei due carabinieri accusati. Come riferisce oggi Fiorenza Sarzanini sul Corriere della Sera, entrambi i militari ammettono il rapporto sessuale ma giurano che "non c’è stata alcuna violenza". "Si è trattato di un momento di debolezza - hanno spiegato - perché le ragazze insistevano a invitarci a casa". Nel faccia a faccia con gli inquirenti, Costa ha ammesso che non gli era consentito "far salire le ragazze in macchina e accompagnarle a casa" ma ha anche spiegato di non essersi opposto "perché decideva Camuffo". Ora la Procura ha incaricato un consulente per stabilire, con i dati rilevati dagli esami dell'alcoltest, il livello di ubriachezza delle due ragazze al momento del rapporto sessuale. La relazione del consulente dovrebbe essere consegnata ai magistrati tra una o due settimane. "Il narcotest - hanno precisato gli inquirenti - ha confermato che una delle due ragazze statunitensi aveva assunto sostanze stupefacenti (hashish, ndr), ma anche in questo caso una perizia dovrà stabilire a quando risale l'assunzione della droga".

I materiali biologici prelevati dalla polizia scientifica nell'androne, nell'ascensore e nell'appartamento affittato dalle due ragazze, e dove si sarebbe consumato lo stupro, è disponibile "in quantità esigua". Nei prossimi giorni la Procura dovrà decidere se richiedere al gip un incidente probatorio e accertamenti irripetibili. Molto probabilmente acquisirà con un incidente probatorio le dichiarazioni delle due ragazze, che nel frattempo sono state raggiunte dai familiari a Firenze e che vogliono tornare al più resto per gli Stati Uniti. Acquisendo la loro testimonianza in questo modo, potrebbero andarsene dall'Italia senza dover seguire le altre fasi processuali e quindi fare ritorno a Firenze.

Commenti

tosco1

Gio, 14/09/2017 - 08:25

Vicenda affrontata con la leggerezza di fatti abituali,quelli che vengono naturali perche' cosi' fan tutti, a mio parere.Diversamente non poteva avvenire. Il capo pattuglia non puo' commettere un reato, e l'altro seguirlo senza opporsi, come e' suo dovere. A mio parere la naturalezza dei comportamenti, dall'abbordaggio, alla salita in macchina, all'abbandono della macchina e della consegna, fa pensare ad una naturalezza di comportamenti abitualmente praticata in certi ambienti notturni, sui quali la Procura dovrebbe indagare. Mancherebbe di arrivare a pensare che se faccio il 112 per una urgenza, la pattuglia in servizio non arrivi perche'sta sbrigando, a pantaloni calati, il soccorso sessuale a delle turiste ubriache.

Dordolio

Gio, 14/09/2017 - 08:34

Le ragazze si sono offerte, lucide o meno che fossero, e gli sciagurati non hanno saputo dir di no. Poi le squinzie ci hanno riflettuto e hanno pensato bene di lucrarci sopra. E' una storia vecchia. Che in questo caso poi capita come si dice "a fagiolo". L'autorità di una divisa comporta grosse responsabilità, molti non ne comprendono i limiti stringenti e li trasformano invece in opportunità. Rovinandosi completamente (ma forse.... solo qualche volta...).

Ritratto di abate berardino

abate berardino

Gio, 14/09/2017 - 08:43

Qualcuno perdoni la mia ignoranza.Due giorni fa a roma un bengalese arrestato per stupro SUL FATTO , servendosi di una pietra come arma , tutti i giornali lo hanno indicato solo con le iniziali.Ora due carabinieri, che sono ancora SOLO indagati , quindi non ancora colpevoli per la legge ,sono gia messi alla gogna mediatica con tanto di nome e cognome.Qualcuno puo spiegarmene la differenza? Magari uno di quei paladini della giustizia a senso unico che leggo spesso qui...

Cinele

Gio, 14/09/2017 - 08:46

Già il fatto che sia iniziato lo scarico di colpe da uno all'altro, come i più comuni criminali, ( "ho fatto quello che diceva il capo ") per me è già la prova della loro colpevolezza. Non ho bisogno d'altro. Al contrario la mia stima nei confronti dell'Arma e dei carabinieri seri ed integri che ne fanno parte rimane immutata.

Ritratto di Nahum

Nahum

Gio, 14/09/2017 - 08:46

"Ho fatto tutto quello che decideva il capo", il signor Costa é un Carabiniere di 32 anni mica un bambino o un minorato mentale. l'ordine illegititmo o criminale non si esegue, é la prima cosa che ti insegnano alla scuola carabinieri dopo il saluto militare. Anzi lui avrebbe dovuto segnalare la cosa alla centrale (immediatamente) oppure - in certi casi - procedere al fermo del commilitone. e' talmente patetico che fa tenerezza oltre che pena.

Siciliano1

Gio, 14/09/2017 - 09:25

Impressionante tutto ció.!!!!

liberoromano

Gio, 14/09/2017 - 09:29

"Capo, cosa dobbiamo fare con queste ragazze?" "La procedura parla chiaro: le accompagniamo a casa e poi le trombiamo in ascensore." "Lo dobbiamo verbalizzare?" "Esegui gli ordini, Costa, e senza fare polemiche!"

carlito1957

Gio, 14/09/2017 - 09:38

"Ho fatto tutto quello che decideva il capo"... infatti: il capo gli detto di stuprarla e lui, per non dover disobbedire al superiore, l'ha fatto. Ma è una barzelletta sui carabinieri???

Ernestinho

Gio, 14/09/2017 - 10:16

E' sempre colpa degli altri!!!!!!!!

tonipier

Gio, 14/09/2017 - 10:36

"TROPPO FACILE SCARICARSI SUL CAPO" A questo, butterei le chiave in un tombino.... lo arresterei.

AndyFay

Gio, 14/09/2017 - 10:46

Le ragazze si erano fatte una canna e due birre (cosa certa) e forse volevano fare sesso (questo lo sanno solo loro) ma i Carabinieri erano lucidi, niente droga, niente alcool e volevano fare sesso (questo lo sanno solo loro). Adesso i due Carabinieri sono in pasto ai giudici, ai politici, alla stampa, all'opinione pubblica e sono giustamente indifendibili. Chi si comporta così non può indossare una divisa.

Gerberto

Gio, 14/09/2017 - 10:52

.....ubbidir tacendo?!

meverix

Gio, 14/09/2017 - 10:54

I carabinieri hanno sbagliato e vanno puniti. Se non vi è stata violenza, sospensione per un periodo di almeno 6 mesi per i due carabinieri e condanna anche per le turiste che hanno cercato di lucrare. Se c'è stata violenza, licenziamento in tronco per gli uomini in divisa. Dicono che la giustizia sia uguale per tutti, vedremo l'entità delle condanne che infliggeranno agli autori dei fatti di Rimini, al ragazzo del Bangladesh per i fatti di Roma e per questo dei due CC.

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Gio, 14/09/2017 - 11:07

QUINDI SE IL CAPO TI DICE DI BUTTARTI DAL QUINTO PIANO TU TI BUTTI?

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Gio, 14/09/2017 - 11:11

Ci sarebbe da ridere, se non fosse tragico. Queste notizie poi fanno il giro del mondo e fanno sprofondare sempre più nel ridicolo in nostro Paese. Parafrasando De Gaulle direi che "L'Italia non è un paese serio!".

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 14/09/2017 - 11:14

---piccoli sprazzi di clima omertoso e stile mafioso--il capo ordina --io eseguo---coperture vicendevoli tipo una mano lava l'altra a giusa di confraternita di colleges americani di infima categoria--fossi ministro dell'interno invierei subitaneamente una decina di ispettori a rivoltare come un calzino la caserma dalla quale questi 2 sgherri dipendono e procederei alla verifica certosina di tutti gli atti protocollati almeno dell'ultimo lustro--per verificare se il modus agendi tenuto la sera dello stupro non sia eccezione alla regola ma sistema consolidato--swag ganja---

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Gio, 14/09/2017 - 11:22

Siamo certi che queste fossero così sbronze? Io non ho ancora letto nulla sui valori di alcol nel sangue. Tra confessioni e dichiarazioni forse farebbero meglio a stare zitti, si stanno mettendo ancora di più nei guai.

Ritratto di Antero

Antero

Gio, 14/09/2017 - 11:24

Non dovevano farlo e basta !

clickexange

Gio, 14/09/2017 - 11:24

Spero solo che non siano comportamenti abituali delle forze dell'ordine .......ma a questo punto ci si puo' aspettare di tutto.......e le donne in divisa?.....

renato1943

Gio, 14/09/2017 - 11:34

In un primo tempo il caramba piu giovane mentiva.ora non piu.quindi se abbiamo queste forze dell'ordine in italia siamo fritti.Fidarsi e bene non fidarsi e 3 volte meglio????

Boxster65

Gio, 14/09/2017 - 11:44

Ahahah!! questi Carabinieri sono proprio da barzelletta..... ho fatto quello che il capopattuglia mi ha comandato. Immagino che abbia fatto anche il presentat arm e soprattutto l'alzabandiera!! ahahahah!!!

Libertà75

Gio, 14/09/2017 - 11:53

vedo i PDfan scatenati in battute di ilarità, peccato non si siano adoperati in favore della legalità quando Orsoni dichiarava di aver accettato tangenti in nome del partito (indovinate quale?)

Angelo664

Gio, 14/09/2017 - 11:58

Hanno già infranto n regole solo accompagnando le ragazze con l'auto di servizio. Poi voglio vedere se il capo pattuglia avesse ordinato al Carabiniere di prenderlo in quel posto da un travone se acconsentiva !!! In ogni caso il Carabiniere poteva dire no grazie, non fa per me in servizio. Diamole i nostri telefoni privati e DOMANI ci diamo appuntamento fuori servizio. Questo era il corretto modo di agire.

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Gio, 14/09/2017 - 12:01

La magistratura fara' i suoi accertamenti , in sede processuale verranno comminate le eventuali sanzioni. Questo al di la' di ogni commmento che possiamo fare. Quello che e' certo fin d'ora , e' la montagna di fango calata sull'Arma, a livello mondiale , a causa di due deficenti , che solo per questo vanno radiati con disonore.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Gio, 14/09/2017 - 12:02

Occhio comunque alle americane, perché in America (vediamo se passa) è consigliabile non salire in ascensore da solo con una donna, perché se questa dice che l'hai molestata la sua parola è verbo e per te è la fine.

Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Gio, 14/09/2017 - 12:02

Divisa, divisa e divisa, ma se vediamo non basta neppure la tonaca a frenare questi desideri inutile durarla a buttare benzina sul fuoco, non dovevano ma da avere la colpa è molto diverso, la violenza e lo stupro non si fanno con l'atto sessuale ma lasciano segni fisici che restano anche giorni, il solo peccato è averle fatte salire in auto senza avvisare la centrale perchè magari se ubriache da pericolo forse le facevano anche accompagnare ovvio altro peccato cedere sessualmente ma come detto prima neppure la tonaca ferma il desiderio sessuale. Leggo ogni giorno sui giornali di stupri e confrontati questo mi sembra tutt'altro che stupro ma più essere un rapporto di piacere, non fraintendete, hanno sbagliato ma ci sono peccati veniali e peccati mortali, poi ciascuno la pensi come crede.

maxfan74

Gio, 14/09/2017 - 12:02

Oramai credo solo in me stesso, nella mia famiglia ed in Dio. Tutto il resto non esiste più.

mutuo

Gio, 14/09/2017 - 12:04

Ripeto un maggior controllo delle gazzelle in orario notturno non guasterebbe per nulla. In passato prima dell'assunzione in servizio, venivano svolte informazioni fino alla settima generazione, forse a qualcosa serviva.

agosvac

Gio, 14/09/2017 - 12:06

Se queste due se ne vanno dall'Italia, non tornano più!!! Io le lascerei anche libere, purché ritirino la denuncia di stupro. A proposito: le visite mediche all'ospedale hanno appurato se questo stupro c'è stato realmente???

LOUITALY

Gio, 14/09/2017 - 12:10

Che desolazione, che squallore, che tristezza vedere le forze dell'ordine derise sbeffeggiate, insultate, menate, accoltellate.. senza dignità senza amor per la Patria senza onore! Questi due sono la prova che il paese è putrido alla radice oramai

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 14/09/2017 - 12:28

In attesa di conferme su eventuali responsabilità penali da parte dei due carabinieri emerge tuttavia la loro pochezza, condita da scaricabarile e arrampicate sugli specchi.

Martinico

Gio, 14/09/2017 - 12:30

C'è da considerare che così siamo tutti stupratori. Chi non ha fatto sesso con qualcuno euforico/a consenziente e ben felice di farlo? Basta con questa scusa che era brillo/a se vi è consensualità non vi è stupro. Troppo bello lamentarsene dopo per sensi di colpa o chissà per quale scopo. Troppo bello e facile gettare l'alibi nel fatto che non eri al 100% sobrio. Allora vale anche il fatto che nel momento euforico dell'erotismo ti sei lasciato andare e dopo aver goduto ci hai ripensato. Non vale.

Rossignol

Gio, 14/09/2017 - 13:11

La tesi che decide il capo é irrispettosa verso l'Arma e verso la intelligenza della gente comune. L'Arma dovrá liberarsi di un personaggio che sostiene di aver "obbedito" agli ordini. Non c'é bisogno di tale genere di disciplina e di "fedeltá" ! Tra l'altro, lí erano in 6 , contando i due "membri" , che hanno materialmente commesso il fatto. Se un "membro" puó funzionare semplicemente "obbedendo agli ordini" questa sarebbe una straordinaria cura verso l'impotenza. Gli impotenti , d'ora in poi, si chiameranno "indisciplinati"? Il carabiniere che si difende sostenendo di aver obbedito , potrá trovare un nuovo lavoro molto facilmente. Ne avrá bisogno , certamente...

curatola

Gio, 14/09/2017 - 13:14

quando i due babbei hanno accompagnato le due,erano stati già adescati dalle ragazze in qualche angolo nascosto del locale. Idem dicasi in macchina,nell'androne,in ascensore e finalmente in apparamento. Volevo vedere voi cosa avreste fatto alla loro età con due assatanate cosi! e allora ....lo stupro è ben diverso.

Rossignol

Gio, 14/09/2017 - 13:20

Un caso triste . La cosa piú brutta è che questi due uomini hanno gettato persino il sospetto che il pattugliamento notturno sia un vagare tra discoteche e "trombe" delle scale . Ció non é giusto verso tutti i loro colleghi che dedicano la loro vita all'impegno verso la collettivitá. Credo che un pizzico di ironiía non guasti mai . Dico quindi che dobbiamo cercare il bicchiere mezzo pieno : "almeno , questa volta , nel disastro di Costa , sappiamo che Schettino non c'entra nulla. ( forse anche perché a Firenze non c'é mare) . L'unico punto in comune é che entrambe "obbedivano?!" agli ordini ....

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Gio, 14/09/2017 - 13:24

@Martinico...ma che stai a dì?

lorenzovan

Gio, 14/09/2017 - 13:36

2liberta 75...ogni tanto sembri migliorare poi ci ricadi ..ma che ch'azzecca Orsoni e le tangenti in questi fatto ??? ancora un po ci parlerai di Via Rasella e dei falsi partigiani !!! va beh cje come distrazioni di massa certa gente e' professional...ma mica tutti hanno l'nello al nso !!! qua' si parla di un carabinieri che si esisbisce in tutto il suo splendore...commette reati..poi li nega ...poi minimizza..poi si discolpa accusando il "capo"...ahi ahi ahi..proprio vero che il coraggio di affrontare le proprie responsabilita' non si compra al supermercato

Eli1993

Gio, 14/09/2017 - 13:37

...della serie: "uso ad obbedir tacendo"...

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 14/09/2017 - 13:50

Io non so se sono colpevoli, perche' tutto cio` che sappiamo e` un riassunto, in piu` interpretato dai vari giornali. Una cosa pero` va detta alle ragazze: "Il test dell'alcool rivelera` a che ora avete bevuto, se avete bevuto dopo il fatto, siete in un mare di guai, nel caso vi conviene chiarire subito. E in piu` non potete lasciare il Paese, perche' se si scoprira` che avete mentito, dovete essere processate qui, non come quelli del Cermis".

lorenzovan

Gio, 14/09/2017 - 15:04

@curatola...bella rcostruzione..scommetto che c'eri anche tu in incognito ...vero ?? oppure in puro spirito ??? lololololol

tonipier

Gio, 14/09/2017 - 15:17

" ELKID SA TUTTO SU QUESTA VICENDA" rispondono a pura verità i suoi commenti.....su quanto succede nell'interno di alcune ed importante caserme.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 14/09/2017 - 15:25

@pravda99, questa volta hai detto una cosa sensata!!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 14/09/2017 - 15:27

@pravda99. Beh questa volta hai detto una cosa sensata. Bravo

Mannik

Gio, 14/09/2017 - 15:28

Dordolio, non c'è appellativo sufficientemente forte per definirla.

Libertà75

Gio, 14/09/2017 - 15:31

@lorenzovan, carissimo, mi stavo divertendo come un matto per il fatto che c'è gente qui che parla di diritto, di consegne, del dover di non eseguire un ordine contrario all'ordinamento, ecc... Tutta una moralità proveniente da coloro che tacciono quando certi scandali toccano il loro partito del cuore. Capisci ora? Per quanto riguarda i carabinieri non ti affrettare a chiamare reati, in Italia nessuno va in prigione per un peculato d'uso (anche se è un reato). Vedremo per lo stupro, io non faccio il tifo per nessuno, solo per la verità.

Mannik

Gio, 14/09/2017 - 15:33

@abate berardino - Se è per questo, anche il bengalese parla di rapporto consenziente ed è in carcere mentre i due carabinieri, nella stessa identica situazione, sono ancora a piede libero... perché questa disparità di trattamento? Questa è la domanda che si deve porre. Tutti devono stare in carcere.

Libertà75

Gio, 14/09/2017 - 15:34

@lorenzovan, (continua) oppure secondo te dovrei rispondere costantemente a certi disallineati con la realtà (non so per esempio elkid che immaginava anche un fermo cautelare in grado di ricondurre indietro nel tempo o che visto questo evento andrebbe chiusa l'arma, un po' come se scoprendo erba nel centro sociale si chiudessero tutti in Italia)... c'è anche un limite logico a discutere con persone a intelligenza ridotta, poi la gente non è in grado di capire chi sia il folle

Libertà75

Gio, 14/09/2017 - 15:38

@pravda99, ore 13.50, non sono quasi mai d'accordo con quello che dici, ma se fosse vero che le analisi sono in grado anche di disquisire l'ora di assunzione delle droghe (alcol e oppiacei), allora potrei stare sereno che non ci saranno più dubbi molto presto. Spero che sia come tu dici, anche perché per rilevare il periodo di assunzione credo sia necessario che l'esame sia ripetuto a breve distanza con una serie di prelievi (credo che stimando il ciclo di assunzione si possa presumere l'ora di avvio).

Mannik

Gio, 14/09/2017 - 15:38

Non leggo i commenti di Salvini che chiede la castrazione chimica, non vorrà mica negare loro lo stesso trattamento? È razzista contro gli italiani!!! Vergogna!!!!

Libertà75

Gio, 14/09/2017 - 15:50

@lorenzovan, allora premesso che a nessuna donna debba mai essere posta violenza, ma rendiamoci conto che queste possono essere state brille, ma non certamente in stato di semi-incoscienza, altrimenti sarebbe stato obbligatorio chiamare l'ambulanza. Pur con tutto l'arrapamento del mondo, che 2 persone si eccitino ad avere 2 donne in stato comatoso è statisticamente scartabile. Allora la probabilità che fossero brille, ma coscienti è alta. Inoltre, nessuno ha visto i 2 carabinieri che caricavano 2 ragazze moribonde in auto. Quindi finora le 2 versioni sono entrambe possibili, ma non con lo stesso indice di probabilità. Ok?

Libero 38

Gio, 14/09/2017 - 15:56

Che le due americane fossero ubriache non cambia nulla.Anzi aggrava la responsabilita' dei due spavaldi carabinieri. Uno perche' hanno abbusato e fatto sesso con due donne non nelle incondizioni di decidere,secondo perche' hanno fatto sesso malgrado fossero in servizio.Sinceramente non capisco tutto questo raggiro per tirargli fuori dalle loro responsabilita'.

Libertà75

Gio, 14/09/2017 - 16:08

@mannik, bravo, hai fatto il populista di sinistra, domande vuote, considerazioni inutili, richieste di intervento fuori luogo. Bravo. Tuttava, ti va ricordato che è il magistrato che chiede il fermo cautelare ed è possibile solo nei casi di: pericolo reiterazione, fuga, inquinamento prove. Come vedi, casistiche non applicabili ai carabinieri. Domanda, perché non vi informate mai prima di sparare sentenza? Seconda cosa, se ancora i magistrati non hanno contestato il reato di stupro, vuol dire che essi stessi hanno dei dubbi, per quale motivo Salvini dovrebbe già chiedere la castrazione chimica? Ora ti ho dimostrato che sei razzista verso le persone intelligenti perché divulghi il verbo dell'ignoranza. Hai coraggio di chiedere scusa?

Libertà75

Gio, 14/09/2017 - 16:13

@tonipier, vedi il nostro elkid è un assiduo frequentatore di centri sociali e dichiara di fare abitualmente uso di droghe leggere. Allora se tu sostituissi il concetto di "carabinieri" e di "caserma", con "anarchico" e "centrosociale", troveresti una chiara autodenuncia di un substrato sociale dedito ad attività non legali e di dubbia moralità. Insomma, è la dichiarazione inconscia del livello sub umano a cui si è spinto in questi anni. Ti è più chiaro ora?

mifra77

Gio, 14/09/2017 - 16:38

Dal momento che gli ordini palesemente sbagliati ed ancor peggio quando vanno contro regolamento e consegne, "non si eseguono!" si deduce che il tipo quella notte avrebbe dovuto essere comandato di ramazza e non di pattuglia armata. Spero per lui che questa frase sia solo una montatura mediatica; se l'ha detta è una aggravante.

AndreaT50

Gio, 14/09/2017 - 16:43

In qualsiasi modo la si voglia mettere se hai la divisa addosso ti comporti correttamente e fuori servizio...é la stessa cosa. Comunque viva l'Arma!

Libertà75

Gio, 14/09/2017 - 17:20

@libero38, che le 2 americane fossero ubriache è dirimente in quasi tutti i paesi occidentali. Ad eccezione della Svezia (dove esiste il pentimento post-rapporto consenziente), negli altri Paesi se sei in grado di intendere, sei in grado di decidere. Da questo si desume se è stupro o meno. Per il resto, peculati d'uso, mancato rispetto degli ordini, ecc... sarà premura dell'arma rilevarlo e punire di conseguenza.

enzolitti

Gio, 14/09/2017 - 18:14

Che personalità ha questo carabiniere. Io lo licenzierei solo per questo.

K99

Gio, 14/09/2017 - 19:15

@abate berardino Visto che non ci arrivi da solo, te lo spiego io. I due CC devono ancora essere giudicati dal tribunale ordinario ma per il tribunale penale, sono già colpevoli e inoltre dal momento che questi due tutori della Legge, rappresentano lo Stato, hanno causato un gravissimo danno all'Arma. Naturalmente chissà all'estero cosa penseranno dell'Italia. Un pubblico ufficiale che si dedica a una sveltina, mentre è in servizio, si merita di essere citato anagraficamente. E' il minimo.

K99

Gio, 14/09/2017 - 19:20

Ci manca solo che ora chiamando il 112, ti rispondano di chiamare più tardi perchè quelli della volante sono impegnati a trombare. Sempre peggio......

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 14/09/2017 - 19:22

@Mannik - difensore d'ufficio dei delinquenti clandestini. Il soggetto bengalese è stato incarcetato perchè colto in flagrante da due anziani alla finestra, che vedendo lo stupro hanno avvertito la polizia. Non fare il partigiano di una sola parte, e racconta la verità. Poi, la tua ministra "distruzione" parla di fake news. Voi ne producete a bizzeffe.

Gioviale

Gio, 14/09/2017 - 20:09

Dissento dall'uso del termine 'stupro', nel titolo e nel testo, quando ancora non è chiaro se si sia trattato di violenza sessuale o di rapporto tra consenzienti.

Happy1937

Gio, 14/09/2017 - 21:33

Che schifoso modo di cercare un'inutile difesa.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 14/09/2017 - 22:04

Libertà75: non in questo caso. Da non dimenticare che eventualmente lo stupro sarebbe stato commesso non da due uomini normali ma da due uomini armati di pistola!

Ritratto di giordano

giordano

Gio, 14/09/2017 - 22:27

povero stupido e vigliacco

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 14/09/2017 - 23:50

Martinico - Parla per te, sei ovviamente uno che ha bisogno che le donne siano brille per potertele fare. E quando una brilla non la trovi come ti arrangi? Non rispondere alla domanda, vala`...

lakos29

Ven, 15/09/2017 - 08:37

Ragazze super ubriache da non reggersi in piedi che hanno, almeno una di loro, la lucidità di prendere lo smartphone dalla borsetta, dubito lo tenesse già in mano, aprirne la fotocamera e scattare una foto il tutto senza farsi accorgere? A me puzza.

Mannik

Ven, 15/09/2017 - 10:05

Libertà 75 - Lei è il degno rappresentante delle persone che intendevo provocare: pecore senza spirito critico. Se non comprende ciò che uno scrive, farebbe bene ad astenersi dal commentare. Ma se ci tiene a fare figuracce, faccia pure. So benissimo che fino alla dimostrazione del contrario, una persona è innocente, quindi non mi riferivo ai fatti di Rimini dove i criminali sono rei confessi (a parte uno), ma alla storia del bengalese per sottolineare il diverso peso che certi lettori di questa testata danno alle notizie e ai casi. Disegnino?

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Ven, 15/09/2017 - 10:13

adesso ho capito dove sono quando mi dicono al 113 che "non ci sono pattuglie in zona"

Ritratto di veronika

veronika

Ven, 15/09/2017 - 11:50

appena si affonda, via a gettare la m.da sugli altri. ma assumiti la tue responsabilità, se questo è un esempio di chi ci dovrebbe difendere e proteggere, siamo a posto. Ma un'indagine anche su chi li ha dichiarati idonei all'Arma, non si fa?

Libertà75

Ven, 15/09/2017 - 12:57

@mannik, credo di averti risposto argomentando sufficientemente. Non servono disegni, ma se è l'unica cosa che sai fare, poiché chiedere scusa non ne sei capace, allora fai disegnino. In qualche parte ho citato il caso di Rimini? Vedi che non ti ritieni abbastanza intelligente da ribattere agli argomenti, ma ti provochi da solo e non riesci a risponderti! Fai il disegno. La custodia cautelare si applica per rischio inquinamento prove, fuga o reiterazione. Evidentemente nel caso del bengalese esistevano i presupposti. Ci sei arrivato ora?

Libertà75

Ven, 15/09/2017 - 13:03

@omar, non so a quale dei miei post tu abbia risposto. Se i sanitari hanno rilevato del sesso esercitato in maniera non violenta, vuol dire che non può essere l'arma l'elemento discriminante, poiché avrebbero comunque ottenuto lacerazioni tipiche da stupro. Lo stupro può esserci stato se le due ragazze non fossero state coscienti e solo in questo caso vi è la compatibilità con un sesso esercitato senza violenza. Capisci la logica delle cose o vuoi continuare a promulgare falsità?

Libertà75

Ven, 15/09/2017 - 13:07

@leonida55, vede il mannik è il tipico disallineato dalla realtà... abilissimo nell'insulto, ma scarsamente capace di argomentare sufficientemente le sue posizioni... (probabilmente, per sua stessa ammissione dichiara implicitamente di non superare l'intelligenza di una pecora). A lui non interessa che da un lato si discuta di un pedofilo, in presenza di testimoni, con il pericolo di fuga o reiterazione del delitto contestato. A lui interessa solo che i carabinieri finiscano in gabbio durante un'indagine ove entrambe le versioni attendono ulteriori riscontri. Gli ho chiesto di spiegare, ma non è stato capace, attendiamo il suo disegno!

Libertà75

Ven, 15/09/2017 - 13:11

Ma avete mai parlato con una ragazza ubriaca? Non stanno mica con le gambe aperte a far passare tutti? Anzi, se ti avvicini a chiedere come stanno e non sei di loro gradimento, ti chiamano subito "maniaco" e cose del genere. Alzano la voce e attirano l'attenzione di tutto il locale. Spesso i gestori devono chiamare i taxi per farle andare a casa. Qui c'è troppa gente malata che pensa che una donna se beve è subito disponibile, smettetela di fare i troll e uscite di casa!