Stupro a Sorrento, la richiesta della turista all'aggressore: "Solo tu, ti prego"

La turista portata nel dormitorio si sarebbe resa conta di quello che stava accadendo e avrebbe pregato uno degli stupratori: "Solo tu, ti prego"

La turista 50enne stuprata a Meta di Sorrento ha ripercorso quei momenti strazianti davanti agli inquirenti. Ore e ore di violenza carnale che hanno trovato conferma nelle chat tra i 5 arrestati nell'indagine.

Le ultime parole prima delle stupro

La donna, una 50enne inglese, spiega che dopo aver bevuto un drink, corretto dagli aguzzini con benzodiazepine, ha perso il controllo di se stessa. E spiega: "Mi sembrava come se stessi vivendo un sogno, non stesse accadendo a me, mi sentiva smarrita come un bambino ed era la stessa sensazione di quando mio fratello mi veniva a prendere a Roma".

La turista ricorda poi di essere entrata in una stanza adibita a dormitorio: "Era come mi stessero aspettando e a quel punto ho avuto paura e ho capito quello che mi sarebbe successo". Si dispera, e come spiegano da Il Fatto quotidiano, si pietisce a quello che il gip cataloga come "il male minore". In preda al panico si rivolge al ragazzo che la sta trattenendo e gli fa una richiesta straziante "only you, only you, (solo tu)". Lui mente: "Yes, only me, (solo io)".

Commenti

mariod6

Mer, 16/05/2018 - 12:39

Queste belve umane vanno rinchiusi in un carcere per condannati definitivi che non escono da qualche anno. Poi ci pensano loro ad insegnargli come ci si sente ad essere violentati. E speriamo che ci crepino anche...!!!

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 16/05/2018 - 14:05

Bestie, non sono uomini. SODOMIA, ecco a cosa li condannerei con un processo di un'ora. Nessuna attenuante.

Algenor

Mer, 16/05/2018 - 19:01

Un bel viso Lombrosiano in fotografia.