Sua figlia è malata di cancro e i colleghi gli donano 350 giorni di ferie

A un papà francese sono stati donati i giorni di ferie dei colleghi per assistere la figlia malata

Jonathan Dupré, un papà francese di 31 anni, ha una figlia di 5 anni, Naëlle, malata di cancro. Così i suoi colleghi decidono di donargli 350 giorni di ferie per poterle stare accanto, senza dover scegliere tra il posto di lavoro e la figlia. Il gesto è stato reso possibile grazie a una legge francese che permette di devolvere volontariamente i propri giorni di ferie in favore di un genitore che ne abbia bisogno per assistere i figli durante le malattie.

Questa storia viene da Neufchâtel-en-Bray, a nord di Rouen, Alta Normandia. Il cancro della piccola Naëlle è stato scoperto un anno fa e il papà non aveva nemmeno un giorno di ferie per poterle stare vicino. Così i suoi colleghi hanno deciso di donargli le loro ferie per poter star vicino alla figlia almeno per un anno e darle così la forza di vincere questo male.

Commenti

buri

Lun, 12/10/2015 - 11:12

bene, anzu bwissimo, fa piacere trovare ogni tanto una bella notizia come questa

Megghi

Lun, 12/10/2015 - 12:43

..sarebbe bello che l'azienda si unisse al bel gesto dei dipendenti e concedesse ugualmente le ferie donate a questo sfortunato papà .... E vabbè, lasciateci sognare ogni tanto!

sergio_mig

Lun, 12/10/2015 - 13:15

Sindacati e governo italiano abbiano l'umiltà di seguire la Francia in questo esempio di umanità che non costa nulla allo stato e alle aziende, è solo buon senso. Anche in Italia abbiamo casi simili che potrebbero essere risolti facilmente dai colleghi x chi è caduto in questo dramma famigliare. Fare una legge in questo senso!!!