Succhi di frutta alla cocaina per stordire il marito

Denunciata dai carabinieri una 37enne di Vigarano: le bevande avrebbero provocato all'uomo stati d'ansia e stanchezza costanti

Succo di frutta alla cocaina per stordire il marito. Quando una coppia è in fase di separazione spesso può accadere di tutto, ma probabilmente la vittima non aveva neppure immaginato che la sua "quasi ex", potesse arrivare a tanto.

La donna, una 37enne di Vigarano, nel Ferrarese, gli avrebbe preparato in diverse occasioni una bevanda del tutto particolare: un succo di frutta alla cocaina, sul quale ora indagano i carabinieri della stazione locale. La 37enne è stata denunciata per procurato stato di incapacità mediante violenza impropria, un titolo di reato difficile da trovare ma che veste a pennello il caso in questione.

Dopo aver capito, suo malgrado, che i succhi di frutta alla cocaina erano preparati della moglie, l'uomo si è rivolto alle autorità, dando il via alle indagini che hanno portato alla denuncia della 37enne.

I succhi alla cocaina, invece di dare forza, hanno provocato nell’uomo stati d’ansia e stanchezza costanti. La coppia, secondo quanto rivelato dai militari che stanno conducendo le indagini, sarebbe in fase di separazione.