Sui migranti Renzi difende Morandi

Una telefonata da Palazzo Chigi dopo gli attacchi sui social per un post che li paragonava agli emigranti italiani

Prima un post che paragonava i migranti di oggi agli italiani che andavano a cercare fortuna all'estero. Poi una raffica di commenti e insulti su facebook. E ora per Gianni Morandi, autore di quel post, è arrivata anche una chiamata da Matteo Renzi, che ha preso le sue parti contro chi lo contestava nei giorni scorsi.

Ieri era stato Matteo Salvini a rispondere a Morandi, sostenendo che al cantante "non mancano soldi e case" e che dunque dovrebbe accogliere i migranti a casa sua e pagare di tasca propria. Ma dopo le critiche, dai fan di facebook e dal segretario della Lega, è arrivata la solidarietà del premier.

A scatenare la bagarre era stato un post in cui il cantante metteva a confronto una nave di migranti di oggi con un vapore di migranti italiani diretti verso gli Stati Uniti. Un paragone che molti tirano in ballo quando si parla di emigrazione, che aveva costretto Morandi a risponde a molti. "Senza parole per il nostro egoismo, la paura del diverso e il nostro razzismo", aveva scritto.

Commenti

vince50

Ven, 24/04/2015 - 14:27

Direi che in nome e per conto del buonsenso certa gente potrebbe e dovrebbe fare a meno di aprir bocca,se non altro per rispetto a chi la pensa diversamente.Se condivide il fenomeno se ne occupi personalmente senza fare prediche comunisotidi,ma non dica quello che dovrebbero fare gli altri.

igiulp

Ven, 24/04/2015 - 14:29

Chi si somiglia, si piglia. Avanti con il soccorso rosso.

cgf

Ven, 24/04/2015 - 14:29

la vera solidarietà non quella che si urla ai quattro venti, Matteo Renzi ha già avuto la propria ricompensa.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Ven, 24/04/2015 - 14:36

E Renzi: gli ha chiesto di mettere a disposizioni le sue ville e i suoi averi.Risposta di Morandi??? il segno di colui che porta l'ombello.

frabelli1

Ven, 24/04/2015 - 14:52

Mi piacerebbe capire il motivo della telefonata di Renzi a Morandi con tutti i problemi che ci sono in Italia, per difendere poi una cosa indifendibile nei fatti e nelle circostanze. I nostri emigranti sono partiti in cerca di lavoro, con regolari documenti su navi regolare e passavano regolarmente la frontiera. Stavano pere 40 giorni isolati a State Island poi, forse, finalmente venivano ammessi. Da qui partivano per il territorio immenso degli Stati Uniti. Questi scappano, non sì capito il perché, perché se vogliono la libertà, beh devono guadagnarsela. La libertà va conquistata. Poi altri motivi sono assurdi. Ora vediamo che tutti se ne infischiano e lasciano a noi il problema dandoci una mancia

occhiotv

Ven, 24/04/2015 - 14:56

Caro Gianni, Che brutta uscita hai avuto. Io ho sempre avuto una grande stima di te, ma forse l'età che avanza, o sei in un momento particolare della tua vita, Hai detto una grande cavolata. Se veramente credi in quello che hai detto, fai tu qualcosa anche in piccola parte, per esempio nella tua grande tenuta di Tor Lupara, hai tanto terreno per costruire delle palazzine e far venire da te una piccola parte di queste persone. I soldi per fare questo non ti mancano, ed allora tutti noi capiremmo veramente che fai sul serio. Altrimenti, come cantava Mina "parole parole parole, soltanto parole". Ciao

montenotte

Ven, 24/04/2015 - 14:58

Caro Gianni, non sono razzismo le critiche di Salvino e su gran parte degli italiani sull'immigrazione incontrollata ma rifletti su questo: -i nostri emigranti del secolo scorso partivano per le americhe con i documenti altrimenti sarebbero stati rispediti indietro. -se dopo accurati controlli sanitari e un periodo di quarantena avevano un permesso di soggiorno temporaneo. -se entro poco tempo non dimostravano di avere un lavoro e potersi mantenere, venivano rispediti indietro. Ad oggi noi possiamo permetterci di ospitare e mantenere per sempre centinaia di migliaia di persone che di lavoro non sanno fare nulla o quasi. Sistemarli spesso in strutture che sono talvolta peggio dei lager? Per quanto tempo, vista anche la grave crisi economica possiamo mantenerli a spese di noi tutti?

Ritratto di Tris251245

Tris251245

Ven, 24/04/2015 - 15:02

@vince50 .... Ottimo commento. Pienamente d'accordo !!

El_kun

Ven, 24/04/2015 - 15:02

Caro morandi, usa la bocca per cantare canzonette, non per parlare di cose serie alle quali non sei avvezzo... E lascia perdere il papa, sul quale avete sempre sputato e ora lo tirate per la giacca... A noi non ci fa paura il diverso, ci fa paura l'idiota privo di cervello, che affronta con superficialità le tragedie.

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 24/04/2015 - 15:09

Com'è facile parlare e criticare quando si è dall'altra parte della barricata! Lo stesso vale per la Boldrini! Comunque visto che sanno cosa fare che comincino loro a dare esempio pratico....chissà se poi gli altri li seguirannno...può darsi!

onurb

Ven, 24/04/2015 - 15:19

vince50. Parole sante.

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 24/04/2015 - 15:24

Ma questi "big" della musica come Morandi o la Mannoia, si rendono conto che la loro fortuna c'è stata anche per merito di coloro che non la pensano come loro? Voler far passare il tutto tramite una posizione politica, è quanto meno poco intelligente, per non dire poco rispettoso dei propri estimatori. Incassino i loro milioni e se stiano buoni a cuccia a casa loro.

java

Ven, 24/04/2015 - 15:29

Morandi e' colpevole di aver fatto una equivalenza morale tra i nostri emigranti di 100 anni fa (che hanno seguito delle pratiche LEGALI per immigrare in altri paesi) e quelli moderni sui barconi che fanno tutto illegalmente. Morandi non solo afferma il FALSO, ma non si scusa neanche per aver diffamato i nostri emigranti. Come al solito Renzi e' l'utile idiota della sinistra.

albertzanna

Ven, 24/04/2015 - 15:36

Dice un antico proverbio "cane non mangia cane". Renzi, che una cazzata la dice e l'altra la pensa, oppure che una bugia la dice..... ecc., oppure che una promessa la fa, e non mantiene, e l'altra la pensa, oppure che una bischerata la fa.... ecc ecc, figurati se non prendeva le difese di Gianni Morandi, un "maitre a penser" di stretta osservanza di sinistra, se non vetero comunista, perché ora che il tre grandi europei, Merkel, Hollande e Camerun, hanno cantato in faccia, a Renzino settebellezze, che ci mettono qualche mezzo in più e qualche soldo in più, ma che i migranti ce li dobbiamo tenere TUTTI QUELLI CHE ARRIVANO (E GIA' ARRIVATI) in Italia, avrà necessità del supporto e solidarietà di tutti i maitre a penser della sinistra italiana per convincere i pagatori di tasse italiani che dobbiamo mettere a disposizione case, letti, cucine, posto a tavola e soldi per tutti i migranti, e tacere, sennò Renzi si incazza e ci aumenta altre tasse.

linoalo1

Ven, 24/04/2015 - 15:39

Invece di fare il Mediocre Cantante,perchè non ha fatto il Politico?

fedeverità

Ven, 24/04/2015 - 15:42

Telefona a Morandi? Ma pensa al tuo popolo che ti ha votato!!! PAROLAIO!!!!!!

Rossana Rossi

Ven, 24/04/2015 - 15:45

java hai ragione

Maver

Ven, 24/04/2015 - 15:50

Questo connubio d'intenti fra politici e uomini di spettacolo è preoccupante, sa tanto di "fabbrica del consenso" in tempi non sospetti senza contare l'ipocrisia dei due pesi e delle due misure. Alcuni decenni fa la sinistra era in prima linea nella battaglia contro i proibizionismi, ferma nella convinzione che non fosse quello il modo per risolvere i disagi sociali; ebbene oggi fa esattamente l'opposto, di fronte al disagio sociale creato da questa invasione selvaggia non solo pretende di cucire le bocche ad una larga fetta del paese ma si prodiga nel tentativo di indurla a neutralizzarsi con artificiali (perché indotti) sensi di colpa.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Ven, 24/04/2015 - 15:51

Mi chiedo: passi per Morandi, che in qualche modo è bene faccia parlare di sé, anche in vista del tour estivo e dello spettacolo con Baglioni a settembre, ma Renzi ha già risolto tutti i problemi ed ora non ha di meglio da fare che difendere Morandi?

filder

Ven, 24/04/2015 - 15:55

Cane non mangia cane cioè comunista liscia il pelo a comunista tradotto tutti due sono ottimi cantastorie, alla faccia del popolo bue

marvit

Ven, 24/04/2015 - 15:57

Accidenti se tirano fuori soldi e cespiti loro......di parole tante tante tante ma di "tin tin" e fatti concreti niente niente niente. Scemi FORSE ma fessi MAI !!!!!

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Ven, 24/04/2015 - 16:00

@Vice40-giusto commento, sono d'accordo!:-)

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 24/04/2015 - 16:02

Avete visto con chi solidarizza renzi-fonzie? Certamente non con gli italiani che sono in miseria e si tolgono la vita per colpa sua.

martinsvensk

Ven, 24/04/2015 - 16:03

Oltre al fatto che i nostri emigrati andavano legalmente in America andavano in terre spopolate che avevano bisogno di manodopera come l'Argentina, il Brasile o gli Stati Uniti. È questo il caso dell'Italia di oggi pensa il nostro Gianni?

Ritratto di filatelico

filatelico

Ven, 24/04/2015 - 16:07

Caro Gianni molti anni fa ti dovevi far mandare a prendere il latte ora con le tue cacchiate ti fai mandare a quel paese da tutti gli italiani !!! TACI !!!

Ritratto di inserraglio

inserraglio

Ven, 24/04/2015 - 16:15

Vince,ricordati che il loro motto è: fai quello che dico non quello che faccio.

Blueray

Ven, 24/04/2015 - 16:44

I personaggi pubblici (alludo a Morandi) che non esternano hanno più consensi e dimostrano di avere una marcia in più, sono in pratica più graditi dal pubblico. I personaggi politici come Renzi che vanno in soccorso dei cantanti danno una pessima immagine di sé, perché con tutti i problemi irrisolti che ci sono dimostrano di occuparsi di diatribe da cortile. Ma si sa, i sinistri non hanno mai avuto stile

Perlina

Ven, 24/04/2015 - 16:44

E quando chiamerai gli italiani per prendere "le loro di parti"? Sei un meschino ciarlatano.

alfonso cucitro

Ven, 24/04/2015 - 16:47

morandi ha sbagliato nel paragonare i nostri emigranti del dopoguerra a quelli attuali,poiché,oltre a non esserci una guerra di religione (gli islamici si credono superiori a tutti e gli altri sono infedeli da sopprimere) i nostri emigranti lo facevano nel cercare lavoro seriamente sottomettendosi,oltre alla lontananza dai propri cari,a mille sacrifici e non certo come questi odierni islamici che vengono solo a bivaccare e a pretendere ogni confort.

bruna.amorosi

Ven, 24/04/2015 - 16:53

lo dicevo ieri per Celentano e lo ripeto oggi per Morandi cantassero che è il loro mestiere e lasciassero stare la politica tanto i soldi li hanno fatti non hanno più bisogno del soccorso rosso .

t.francesco

Ven, 24/04/2015 - 17:08

Non capisco se cifanno o ci sono. Morandi dovrebbe sapere che i nostri migranti andavano all'estero con il consenso del paese ospitante e non a "pene di segugio" come avviene con i personaggi che arrivano oggi. Alle spalle dei nostri migranti c'era il ns. stato, ma quelli che arrivano chi hanno?? Auguri

Ritratto di semovente

semovente

Ven, 24/04/2015 - 17:21

La solidarietà del "premier" non annulla le argomentazioni critiche che si sono riversate su Gianni Morandi. La solidarietà è una cosa la situazione nella quale gli italiani sono costretti a vivere è altro. Gianni, canta che ti passa.

polonio210

Ven, 24/04/2015 - 17:28

Invece di chiamare Gianni Morandi chiami le innumerevoli donne stuprate dai clandestini.Chiami i parenti degli italiani uccisi per strada da clandestini conevidente turbe mentali.Chiami le famiglie italiane devastate dalla droga venduta dai clandestini ad ogni angolo di strada.Chiami le bambine messe a battere sulle nostre strade dai clandestini.Chiami gli italiani che hanno perso il lavoro la casa e tutto quello che avevano.Chiami le famiglie italiane che aspettano da anni una casa popolare e che non l'avranno mai perché i clandestini le occupano abusivamente.Chiami tutti gli italiani che hanno avuto la casa devastata da bande di ladri zingari,Chiami le donne scippate e le persone anziane truffate da stranieri e zingari che operano impunemente.Dopo che avrà chiamato questa gente,sempre che abbia il coraggio di ascoltare le loro lamentele ed il loro giudizio sull'operato suo e del suo governo.

alessandro49

Ven, 24/04/2015 - 17:29

Penso che Morandi abbia voluto rappresentare in forma allegorica queste traversate. Il desiderio di raggiungere una meta che desse serenità e "felicità" per usare un termine di Papa Francesco, ma di certo con un finale inaspettatamente e profondamente diverso. Se penso al mare che inghiotte adulti e, maggiormente, bambini, vi assicuro che mi manca l'aria...

Max Devilman

Ven, 24/04/2015 - 18:11

alessandro49: opinione rispettabile la sua, ma guardi, l'esempio di Morandi proprio "non ci azzecca", un conto erano i nostri emigranti che si recavano in America, con tanto di sponsor già alla partenza, un contro sono gli africani che si recano qua clandestinamente foraggiando schiavisti, coop, caritas, futuri voti per il PD. Dei morti, mi creda, a questo governo non frega nulla, a loro interessa solo alimentare le loro fonti di guadagno e per farlo devono semplicemente alimentare gli sbarchi. Favorire i viaggi della speranza invece di reprimerli aumenta la probabilità di incidenti in mare, al contrario reprimerli e disincentivarli la diminuisce. Non è un concetto così difficile da comprendere.

plaunad

Ven, 24/04/2015 - 19:09

Non me lo posso credere? E quello sarebbe il Capo del Governo italiano?

buri

Sab, 25/04/2015 - 11:06

Allora anche Renzi dovrebbe aggiornarsi e studiare la storia dell'emigrazione italiana, io sono figlio di emigrato e so che i nostri connazionali andavano con le carte in regola all'estero e non si introducevano clandestinamente nei paesi esteri e non pagavano scaffisti, quindi sia Morandi che Renzi la smettino di raccontare falsità e fesserie parlando degli emigrati senza sapere niente