Suicida dopo l'arresto del figlio, la procura se ne lava le mani: "Non dobbiamo più indagare?"

Medico si butta da un ponte dopo l'arresto del figlio: "La magistratura miope uccide". La procura di Monza fa spallucce: "Sono cose che succedono..."

"Dispiace, dispiace... però sono cose sempre accadute. Ci ricordiamo Mani Pulite e i suicidi eccellenti? Che cosa dovremmo fare noi magistrati, smettere di indagare su chi commette degli illeciti?". In una intervista al Secolo XIX, il procuratore capo di Monza, Corrado Carnevali, replica alle durissime polemiche scaturite deal suicidio del medico genovese che si è tolto la vita proprio perché il figlio farmacista era finito agli arresti domiciliari in seguito ad una inchiesta della procura di Monza su un traffico di farmaci salvavita. In un biglietto il medico suicida ha scritto: "La magistratura miope a volte uccide".

"Mi dispiace per quello che è accacduto, ma ci dobbiamo mettere d’accordo - tuona Carnevali - vogliamo dei giudici che facciano il loro mestiere, che provino a fare un pò di pulizia in questo Paese? O invece liberi tutti, che ognuno faccia quello che vuole perché se viene scoperto o lui o qualche suo caro potrebbe compiere qualche gesto sciagurato?". Il procuratore capo di Monza difende a spada tratta il lavoro del Nas ("È stato impeccabile") e sfida addirittura il medico morto suicida: "Vorrei poterlo illustrare a chi crede forse vero quel che c’è scritto su quel bigliettino, che la magistratura è miope". Quindi l'affondo: "Ormai è diventato l’alibi di tutti coloro che hanno qualche altarino, attaccare i magistrati. Il copione è sempre lo stesso: atteggiarsi a vittime della malagiustizia e qualcuno ci crede sempre". Per Carnevali un certo tipo di comportamento succede "quando ci sono tanti soldi in ballo". "Quando arriviamo noi e blocchiamo il denaro proveniente da attività illecite - tuona - chi non può più fare la vita di prima ci attacca".

Commenti
Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 28/04/2015 - 14:37

Sig. Rame, per una volta concordo con le valutazioni della Procura. La vergogna, pur se comprensiva, non giustifica il gesto. Adesso non fasciamoci la testa su cosa è giusto e cosa no. Di casini ne abbiamo già abbastanza! Ne concorda?

Ritratto di lettore57

lettore57

Mar, 28/04/2015 - 15:00

Peccato che tanta solerzia e tanta voglia di parlare non l'abbiamo contro loro stessi per quei magistrati, e non sono pochi, che sbagliano

Ritratto di Fuchida

Fuchida

Mar, 28/04/2015 - 15:33

Intanto la moglie era già stata scarcerata perché non c'era nessun indizio a suo carico. Questo già la dice lunga sulle certezze granitiche del PM. Se magari domani lui sarà prosciolto, qualcuno chiederà scusa? Almeno avessero la decenza di tacere.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 28/04/2015 - 16:00

C'è da toccarsi per verificare il proprio stato di veglia. Che cosa ha detto, di tanto scandaloso, il procuratore capo di Monza? Dobbiamo , forse, arrivare alla paralisi delle indagini per tema che qualche anima particolarmente sensibile compia gesti estremi?

Marlo

Mar, 28/04/2015 - 16:17

Il magistrato dovrebbe rivedere le sue affermazioni. Intanto non ha dimostrato umana pietà per un padre che si sarebbe tolto la vita per un fatto ascrivibile al figlio. Dunque non può, sempre il magistrato, attaccare un estraneo che non può neanche difendersi! Poi non ha considerato, stando allo stato delle cose, che non vi è sentenza passata in giudicato. A me è stato insegnato che i magistrati dovrebbero parlare attraverso le sentenze. E al limite con molta, molta più cautela. Un'altra occasione sprecata (che nuoce alla magistratura).

linoalo1

Mar, 28/04/2015 - 16:29

Non credo proprio che il gesto del Medico,fosse rivolto contro tutti i Magistrati,ma,più verosimilmente,contro la Parzialità di alcuni di loro ed anche contro la loro Impunibilità!

thepaul

Mar, 28/04/2015 - 16:57

Sono d'accordo con la procura. Non è possibile non indagare per paura di qualche gesto sconsiderato. Io, piuttosto, punterei l'indice contro certi organi di informazione che, invece di attendere prudentemente l'esito delle indagini, "sbattono il mostro in prima pagina", con grafici, plastici (Porta a Porta) e interviste allo zio del cugino del cognato dell'idraulico di quello che abita di fronte al mostro...

Ritratto di aiachiaffa

aiachiaffa

Mar, 28/04/2015 - 16:59

Aborro la detenzione preventiva...la paragono alla detenzione nei lager komunisti!!!

VittorioMar

Mar, 28/04/2015 - 17:19

Niente di nuovo,è già avvenuto in passato!!

papik40

Mar, 28/04/2015 - 18:09

Normalmente sono contro i giudici per la loro arroganza, supponenza, poca professionalita', indagini alla ricerca di UN e non DEL colpevole, per la loro politicizzazione etc etc ma questa volta condivido in pieno il Procuratore Capo di Monza anche se un domani il figlio del suicida verra' assolto! Il suicidio di questo padre lo vedo non tanto come un'impossibilita' a non sopportare il "disonore" ma un'implicita certezza dell'esistenza di colpa del figlio altrimenti se lo considerava innocente si dov eva mettere al suo fianco ed aiutarlo a trovare le prove per scagionarlo!

little hawks

Mar, 28/04/2015 - 18:15

Sarebbe giustizia se i magistrati operassero molto più celermente, con i loro tempi e la loro totale irresponsabilità ogni volta che si ha a che fare con loro e' una disgrazia! Da quanto tempo e per quanto il figlio e' stato tenuto agli arresti domiciliari? I magistrati trattano tutti come delinquenti anche se non hanno fatto nulla di male.

compitese

Mar, 28/04/2015 - 18:27

Nel merito i procuratore ha ragione: Però se stava zitto era meglio!

magnum357

Mar, 28/04/2015 - 18:27

I magistrati hanno ancora una volta perso l'occasione per starsene zitti !!! Tanto poi non rispondono mai delle loro molteplici malefatte !!!

marcs

Mar, 28/04/2015 - 19:11

Io la colpa del folle gesto la darei a chi ha iniziato a parlare della magistratura prima come un "cancro" poi dando dei "matti" ai magistrati e poi prendendoli in giro per più di 20 anni (adducendo scuse per non partecipare ai dibattimenti e altre amenità)e a lui chiederei conto di questo stupido suicidio. Ma guarda un po' questa persona è Silvio Berlusconi !!!!!

conchito

Mar, 28/04/2015 - 19:20

dalle mie parti l'altro anno si è suicidato un padre dopo che due figli erano stati arrestati per flagranza di stupro in danno di una minorenne, vi assicuro che nessuno si è sognato di dare addosso ai giudici, meritevoli anzi di aver permesso di stroncare una catena di reati di tal genere precedentemente commessi. Questo per dire che i giudici vanno lasciati lavorare e, se si è sicuri della propria buona fede, attendere con fiducia è il meno che si possa fare.......

giumaz

Mar, 28/04/2015 - 19:23

Anche far secco un giudice nel suo ufficio è una cosa che può succedere. E' appena successo a Milano, potrebbe ripetersi dovunque.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Mar, 28/04/2015 - 19:30

Da quando la magistratura si è macchiata di blasfemia per aver condannato il berlusca, quotidiani come questo sono pronti a star dalla parte dei delinquenti pur di darle contro. Che tristezza.

Ritratto di Kommissar

Kommissar

Mar, 28/04/2015 - 20:09

Il suicida aveva ovviamente ben altri problemi. Dispiace, ma coloro che fanno squallido sciacallaggio sulle disgrazie altrui, come certi che scrivono qui, senza parlare del Giornale che utilizza la tragedia di un disperato per aizzare tutte queste menti deboli, sono dei veri sciagurati. E comunque confermano che il sentimento anti-giudici e` pura disonesta` intellettuale (e spesso non solo intelletuale).

LOUITALY

Mar, 28/04/2015 - 20:14

Un magistrato mostro di insensibilità dovrebbe tacere invece rilascia interviste.

rossini

Mar, 28/04/2015 - 20:42

Ci è voluto il suicidio del Padre perché gli revocassero la misura cautelare degli arresti domiciliari. Ma, allora, non è forse questa la prova più evidente che le ESIGENZE CAUTELARI per gli arresti domiciliari non esistevano affatto? Ai giudici non si chiede certo di smettere di indagare. Ci mancherebbe altro. Si chiede soltanto di mettersi una mano sulla coscienza e di pensarci non una ma 2-3-4 volte prima di apporre la propria firma su un'ordinanza di custodiale.

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Mar, 28/04/2015 - 22:46

Il carcere preventivo in questo paese è una piaga, utilizzato senza motivo e con un abuso di potere che è allucinante. Più che prevenzione, ha tutte le caratteristiche per essere punitivo, prima ancora di essere condannati e, se poi si viene assolti, pazienza... papà Stato (cioè noi) pagherà. Detto questo, una magistratura che usa due pesi e due misure non sarà mai credibile. Gli italiani trattati come delinquenti e i delinquenti (terroristi islamici, ladri rom, ladri semplici, terroristi dei centri sociali, ecc. ecc.) quelli sempre fuori oh!

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mar, 28/04/2015 - 23:17

Anche il gesto di Giardiello e' "una cosa che succede". Andate avanti cosi' giudici, prego. Avanti cosi'. C'è' un solco tra voi casta ed i cittadini. Lo avete scavato odiosamente voi.

NON RASSEGNATO

Mer, 29/04/2015 - 09:27

E' stata una sua scelta