"Sull'Aquarius migranti con videogame e azzardo". La bufala che spopola sul web

Il video bufala ha ricevuto oltre 141mila condivisioni. Molti utenti sembrano convinti di quanto detto da questo (finto) ex marinaio della Aquarius

Un video virale, creduto da molti fonte di verità e invece era solo una bufala. Una delle tante che, purtroppo, girano in Rete. A pubblicarlo online è stato Gian Marco Saolini, il quale su Facebook si diverte a diffondere ironice (e palesemente false) notizie. L'ultima riguarda il caso Aquarius e i migranti.

Nel video visualizzato e condiviso da migliaia di persone, Saolini si presenta come Giovanni Titori e si spaccia come ex membro dell'equipaggio della Aquarius. Il suo racconto è paradossale e nel video denuncia il fatto che sulla nave di Sos Mediterranée i migranti non sarebbero stati affatto in difficoltà durante il viaggio. Anzi: "La gente è felice - racconta - C'è una sala dove ci sono videogame e giochi d'azzardo. Molti di loro passano la sera giocando alla roulette e non chiedetemi con quali soldi. Sono tutti ben vestiti, ben nutriti". "Mi chiamo Giovanni Titori e sono stato fino a ieri parte dell’equipaggio dell’Aquarius, ero nostromo. Sono stato fatto secco, sono stato eliminato e licenziato semplicemente perché volevo parlare, volevo dire la verità agli italiani".

Si tratta ovviamente di una fake news. Ma che ha convinto due milioni di persone che hanno visualizzato il video (con oltre 141mila condivisioni).

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Lun, 18/06/2018 - 19:11

SArà un fake ma con quella faccia può entrare "ad honorem" negli equipaggi pirateschi delle ong(vedi la foto del "macchinista dell'altra nave ong)! XD

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Mar, 19/06/2018 - 05:04

Gia' dal nome mi viene in mente John Titor..... casualita'? Comunque anche se sono dalla parte di Salvini dubito che una nave di tali dimensioni possa contere sale per giochi ecc. Per loro il vero videogame inizia appena sbarcati. Malaugaratemente per loro sono sbarcati in Spagna... ovvero game over prima ancora di iniziare.