Superbike, Gp Misano: Gara-1 a Sykes, ma che spavento per Davies

Incidente senza conseguenze durante il Gp di Superbike di Misano: al termine di gara-1 Rea travolge con la moto Davies, che per fortuna rimane illeso (o quasi)

Nel settimo Gran premio stagionale di Superbike, in corso sulla pista di Misano, a San Marino, vittoria per Tom Sykes in gara-1. Ma la corsa è stata rovinata da un brutto incidente che poteva tramutarsi in tragedia. Infatti, all'ultimo giro, il pilota della Ducati Chaz Davies è caduto e l'accorrente Jonathan Rea lo ha travolto con la sua moto (CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO).

Colpito duro alla schiena, il pilota della scuderia italiana è stato portato in ambulanza prima al centro medico e poi all'ospedale di Rimini per ulteriori accertamenti. Bel gesto di fair-play da parte di Rea che, dopo essersi rialzato per tagliare il traguardo in terza posizione, è tornato subito da Davies per sincerarsi delle sue condizioni.

Gara-1 è stata ricca di emozioni e colpi di scena. La prima metà di gara vede in testa Van der Mark, autore di un'ottima partenza. Nei primi giri l'olandese viene inseguito da un drappello di piloti: Sykes, Davies, Rea e l'italiano Marco Melandri. Avviato in apparenza verso una facile vittoria, Van Der Mark cade al 15° giro per l'esplosione di uno pneumatico.

Rea, che era nella sua scia, riesce a evitare il contatto con l'olandese e prende la testa della gara. Alle sue spalle Davies e Melandri, con Sykes che fatica a tenere il loro ritmo. Ma il bello deve ancora venire e all'ultimo giro succede di tutto.

Melandri scivola nel primo settore della pista e deve dare addio a ogni speranza di podio (terminerà quindicesimo), poi l'ultimo colpo di scena: a poche curve dal traguardo, Davies perde il controllo della moto e durante la scivolata la Kawasaki di Rea gli impatta alle spalle, per fortuna a velocità ridotta.

Entrambi si rialzano prontamente, ma soltanto il campione del mondo in carica Rea riesce a rimettersi in carreggiata: Davies è costretto al ritiro per il forte trauma accusato alla schiena e viene portato fuori in barella.

Intervistato a fine gara, il vincitore Sykes ha parlato di "vittoria senza lottare", mentre Rea ha spiegato che "Davies mi è caduto davanti e non ho potuto evitarlo".