Supercar da brivido Il duello infinito tra Germania e Italia

Lamborghini Huracán Lp610-4 Spyder gioca in casa anche se nasce nel Bolognese. Porsche Carrera 911 con motore di 3 litri. Amg V8 biturbo

Ammiraglie, coupé, cabriolet e spider e auto hyper-performanti: è questo il contesto delle supercar, anche se normalmente questo termine viene applicato soltanto alle vetture capaci di mettere in strada prestazioni mozzafiato. Allora, partendo dalle novità super-prestazionali, vediamo quali sono le supercar pronte o quasi al debutto. Dall'Italia arriva la Lamborghini con due inedite scoperte. Una è l' Huracán Lp610-4 Spyder che può essere intesa come la diretta rivale della Ferrari 488 Spider . Estrapolata dall'omonima coupé, la Spyder è sempre spinta dal V10 5.2 che eroga 610 cv (come indica la cifra che ne completa la denominazione) e si avvale del più recente sistema di trazione integrale sviluppato dalla Casa di Sant'Agata Bolognese. Per contenere il peso e non alterare i lineamenti originali della famiglia Huracán, la Spyder è dotata di una capote in tela. Accanto a questo modello debutta in grande stile, dopo la fugace apparizione a Pebble Beach, anche l' Aventador Lp750 Sv Roadster che condivide la meccanica con la coupé che è stata realizzata in soli 600 esemplari.

È tedesca, ma al pari di Lamborghini rientra nella grande galassia Volkswagen . Stiamo parlando della Porsche che al Salone di casa mostra la nuova interpretazione del suo modello più iconico, ovvero la 911 Carrera . Rinnovata di recente, non propone, quindi, novità stilistiche di spicco, mentre è inedita sotto le vesti. Infatti, abbandona il motore aspirato di 3.8 litri per adottarne uno, sempre a 6 cilindri contrapposti, ma più potente sebbene di 3 litri. È biturbo, proposto in due versioni: 370 cv e 420 cv. Anche la mitica 911, quindi, cede ai positivi richiami della filosofia del downsizing e non limita più l'impiego della sovralimentazione alle sole versioni al top gamma.

A Francoforte sfila sotto i riflettori anche la Mercedes Classe C in edizione Amg . Si chiama C63 Coupé e sotto il cofano cela un V8 biturbo di 4 litri con 476 cv nella versione, per così dire, base e 510 cv in quella riservata alla variante S. La casa della Stella, però, porta sullo stand anche una supercar che si ricollega a un modello che era assente nella sua famiglia da 44 anni. Si tratta della grossa Classe S Cabriolet , con abitacolo a quattro posti protetto da una sofisticata capote multistrato, che completa i ranghi della Mercedes più esclusiva di tutte. È affiancata dalla versione by Amg : la S63 Cabriolet spinta da un V8 di 5.5 litri con 585 cv.

Esclusività e tantissime connotazioni che la rendono hi-tech caratterizzano la nuova ammiraglia della Bmw . La nuova generazione della Serie 7 stupisce, più ancora che per i lineamenti eleganti ma sportivi e la raffinatezza della parte meccanica per tecnologie di assoluta avanguardia come il sistema d'infotainment a comandi gestuali o il sistema di parcheggio remoto, che s'impiega stando fuori dall'auto sfruttando l'innovativa chiave d'accensione con display.

Nella carrellata va inclusa anche una tiratura limitata, ovvero quella di 150 esemplari dell' As ton Martin Db9 Gt Bond Edition - ha una livera personalizzata e potenza innalzata a 547 cv - sviluppata per celebrare l'ultimo film della saga dell'agente 007.