Sventato omicidio al Gp di Barcellona: il piano della camorra

Un omicido eclatante durante il Gp di Spagna. È quello che emerge dopo un maxi arresto che ha portato in manette 27 camorristi del clan Di Lauro

Un omicido eclatante durante il Gp di Spagna. È quello che emerge dopo un maxi arresto che ha portato in manette 27 camorristi del clan Di Lauro. L'attentato serviva per dare una lezione agli "scissionisti", che avrebbero assistito all'evento.

Il piano criminale sarebbe dovuto scattare durante l'edizione del 2008 del Gp di Barcellona. L'attentato è stato sventato grazie ad un'operazione dei carabinieri e della Guardia Civil con alcune intercettazioni telefoniche tra i boss camorristi. Gli arrestati sono accusati di associazione di stampo mafioso, estorsione e traffico internazionale di stupefacenti con l'aggravante della disponibilità di armi e dell'impiego di un minorenne. Nell'operazione è stata inoltre smantellata una piazza di spaccio nei quartieri Terzo Mondo e Berlingieri di Napoli. Una base di spaccio che curava proprio l'import di droga dalla Spagna.