Svezia, lite in un centro profughi. Muore un richiedente asilo

Il bilancio dello scontro registrato in Svezia è di un morto e tre feriti. Ora la polizia indaga ma esclude che il colpevole sia un non residente del centro di accoglienza

Una lite scoppiata tra immigrati in un centro profughi ha causato la morte di un giovane richiedente asilo. Ora la polizia svedese indaga a Ljusne, a nord di Stoccolma per scoprire il colpevole dell'omicidio.

Gli agenti hanno già fermato un sospetto che rimane in stato di fermo. Inoltre, sono state interrogate tre persone. La autorità svedesi riferiscono che nello scontro sono rimasri feriti tre giovani profughi. "Niente indica che persone non residenti nel centro siano coinvolte nei fatti" ha subito specificato il portavoce della polizia Christer Nordström alla tv pubblica Svt. Quello delle ultime ore è l'ennesimo omicidio in un centro profughi svedese. Lo scorso 25 gennaio a Mölndal, nell'ovest della Svezia, una dipendente di un centro per rifugiati era morta dopo essere stata aggredita presumibilmente da un giovane residente della struttura, che da allora è agli arresti ed è sospettato di omicidio. Questa settimana 13 persone, la maggior parte di origini polacche, sono state fermate perché preparavano un attacco a un centro di accoglienza a Nynäshamn, a sud di Stoccolma.

Annunci
Commenti

Martinico

Dom, 14/02/2016 - 15:46

È incredibile. La mancanza di tatto di certi esseri umani. Incredibile la mancanza di gratitudine. ....

Blueray

Dom, 14/02/2016 - 17:58

Con tutto il rispetto che va sempre mantenuto per la vita umana in generale, questa è una notizia che ci lascia proprio sgomenti, come faremo a reggere! Mah!

Una-mattina-mi-...

Dom, 14/02/2016 - 18:50

Uomini allo stadio evolutivo pre-etico

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 14/02/2016 - 19:29

urlano come le scimmie.

jeanlage

Dom, 14/02/2016 - 19:55

Quando fra non molto i Vichinghi si risveglieranno, ritireranno fuori le asce, gli elmi con le corna ed andranno a cacciare gli invasori per sacrificarli a Odino. Nei roghi, metteranno anche pederasti e traditori (buonisti). Scommettiamo?

Chichi

Dom, 14/02/2016 - 21:12

Oh la progredita, laica, stato-mamma, disinibita Svezia! Quando il fuoco lambisce i piedi le favole volano via.

Arnolff

Lun, 15/02/2016 - 00:04

C'e` poco da fare queste persone non sono e mai saranno accettate in Europa. Le Culture che portano sono da prendere come il "barbiturici" , la "stricnina" , la "nitroglicerina" o la "morfina" ecc...ecc...cioe` con il contagocce e in piccolissime dosi, solo così` non sono nocive..... se prese in dosi massicce ti uccidono. Gli Africani e Medio-Orientali sono come queste medicine e se uno pensa che il corpo Europeo possa smaltire queste dosi massicce senza pagare le conseguenze e` un povero illuso…..!!! L’inquinamento atmosferico e gli immigrati sono la prova che il sistema ecologico come quello sociale sono stati contaminati e se ne vedono gia` le conseguenze sia di uno che dell’altro…..!!!

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Lun, 15/02/2016 - 02:29

dovrebbero ammazzarsi sempre più spesso tra di loro, così come in Svezia e come spero accada presto anche in Italia. forse è l'unico sistema per liberarci almeno un po' di questa gentaglia.