Svezia, uccisa dipendente di un centro profughi

La polizia ha già provveduto all'arresto di un sospetto. La vittima, una 22enne, faceva parte dello staff di un campo profughi per minori non accompagnati

La giovane donna è stata accoltellata e uccisa all'interno della struttura per immigrati nella parte occidentale della Svezia. La vittima è una 22enne che lavorava in un centro per rifugiati minino non accompagnati. A rendere noto l'omicidio è la polizia svedese che ha precisato che un sospetto è già in stato d'arresto. Sebbene sia in custodia, gli agenti non hanno fornito informazioni sull'età e sulla nazionalità del presunto colpevole. Inoltre non è stata specifica la dinamica dell'accaduto. Le ferite riportate sono stata la conseguenza della morte della ragazza, deceduta in ospedale. La polizia ha già ascoltato diversi testimoni nel centro a Molndal, vicino Gothenburg. Gli ospiti sono tutti ragazzi tra i 14 e i 19 anni.

L'agenzia svedese per i migranti ha riferito che il numero di minacce o atti di violenza denunciati nei centri rifugiati nel paese sono più che raddoppiati tra il 2014 e il 2015 per raggiungere quota 322. Si tratta di incidenti che riguardano diverbi tra i richiedenti l'asilo e lo staff che lavora nei centri di accoglienza o tra i rifugiati. Ben 35,400 riguardano minori non accompagnati.

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 25/01/2016 - 17:03

È una BUFALA "grideranno" qui subito il Berlinguer il Trombalti l'Ans_imo and company!!!lol lol Pax vobiscum.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 25/01/2016 - 17:05

Grazie sinistrunzstrunzstrunzstrunz.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 25/01/2016 - 17:10

La Svezia fa parte di quei paesi in cui vige la censura circa la nazionalità e identità dei delinquenti...

chiara 2

Lun, 25/01/2016 - 17:19

Piccole, buone e belle risorse....crescono

Mobius

Lun, 25/01/2016 - 17:23

E' ora di capire che quei cosiddetti profughi è meglio lasciarli nei propri Paesi; e magari ributtarli indietro.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 25/01/2016 - 17:28

Un piccolo cadeaux per la calorosa e fratena accoglienza...

jeanlage

Lun, 25/01/2016 - 17:44

Sarà contenta di essere stata ammazzata da una risorsa.

blackbird

Lun, 25/01/2016 - 17:47

Ma come, in Svezia ci sono ancora i campi di concentramento per i rifugiati? Bene ha fatto chi ha accoltellato questa aguzzina! Qui da noi, che siamo molto più "umani", ospitiamo i richiedenti asilo negli alberghi o in case private o addirittura in famiglia e non mi pare che ci siano accoltellamenti (giornali di parte si inventano risse e rivolte, ma sanno tutti che non è vero)! Sarcasmo a parte, gli svedesi hanno dovuto censurare le notizie negative riguardanti gli immigrati, tanto sono frequenti e violente, per evitare insurrezioni popolari.

fisis

Lun, 25/01/2016 - 18:01

Avreste mai detto che la Svezia, tanto decantata, giustamente, un tempo, per diritti civili e libertà di costumi, potesse mai arrivare a questo grado di cecità sul pericolo dell'islamizzazione?

berserker2

Lun, 25/01/2016 - 18:02

ma che mi dite mai......il colpevole sarà sicuramente un norvegese, anzi, un eschimese.....

berserker2

Lun, 25/01/2016 - 18:02

la poverina, ha creduto a tutte la caz.zate buoniste e solidali, ecco il risultato.

Clericus

Lun, 25/01/2016 - 18:12

http://nyheteridag.se/kvinna-i-20-arsaldern-svart-knivskuren-pa-hotell-for-flyktingbarn-i-molndal/ dalla traduzione Google non si capisce molto.

risorgimento2015

Lun, 25/01/2016 - 18:45

E` un accorgimento per tutti ivolontari& gli addetti ai lavori con I clandestini

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Lun, 25/01/2016 - 18:53

Poveri ragazzi ! Sono soli e spaesati Diamogli moglie e figlie per farli rassicurare. Saranno il futuro di questa Europa di scoglionati. Il Dio Denaro ci sta sopraffacendo come se le masse di popolo non possano ripetere una Rivoluzione Francese. Costoro sono la testa di ponte di masse che assalteranno, organizzate, le nostre istituzioni, utilizzando le nostre leggi e i nostri diritti, costruiti sul sangue delle guerra fratricide d'Europa che sono state combattute nell'800 e nel 900. Cxxxxxe apocalittiche ? Vedrete se ho ragione ........

Cheyenne

Lun, 25/01/2016 - 18:59

le bestie vanno mandate al macello

smoker

Lun, 25/01/2016 - 19:06

La censura sulla nazionalità dei delinquenti viene spacciata per diritto alla privacy , in realtà è solo un modo , usato dal governo per sedare la popolazione.

stogu

Lun, 25/01/2016 - 19:29

lavorare col fuoco ha i suoi rischi.

Linucs

Lun, 25/01/2016 - 22:25

La Svezia ormai è andata, ridotta a negropoli a cielo aperto.

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 26/01/2016 - 07:39

buon viaggio verso il paradiso , biglietto offerto da una tua risorsa ahahahaha

Italianoinasia

Mar, 26/01/2016 - 08:09

mi ricordo che quando ero ragazzo sui 16/19 anni ai andava il giro la sera a cercare l'immigrato (allora c'erano i marocchino) che stazionava nelle pompe do benzina ubriaco marcio e che spesso rompeva le palle alle ragazze che si fermavano a fare benzina, questo accadeva circa 15 anni fa nei dintorni di Roma. Beh come stavo raccontando, all'epoca si predecano questi pseudo poveri immigrati e le botte che prendevano gli facevano passare la voglia do ubriacarsi e molestare le ragazze, sarà sbagliato? forse si, ma se solo una ragazza è stata salvata da queste azioni posso dire che ne è valsa la pena.